“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Chips di cavolo nero

Chips di cavolo nero

Queste chips di cavolo nero sono un’ottima alternativa alle patatine fritte confezionate, quelle nei sacchetti.

Sono perfette per uno snack croccante, ma anche come antipasto o per aggiungere una nota croccantina ad un piatto. Ad esempio puoi sbriciolare una foglia su una vellutata di verdure o di legumi.

Ingredienti

  • 10 foglie di cavolo nero
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di shoyu o tamari

Scegli le foglie più tenere e lavale bene. E’ importante asciugarle tamponandole con un canovaccio.

Alcune foglie hanno la vena centrale molto dura, quindi conviene eliminarla con un coltello.

 

Prepara una teglia con della carta forno. Disponi le foglie e prepara una miscela di olio e shoyu.

Spennella tutte le foglie, su entrambi i lati, con l’emulsione e inforna a 160° per circa 15-20 minuti, finchè le foglie diventano croccanti, ma senza bruciare.

E’ meglio girarle a metà cottura. Se usi un forno ventilato attenzione a non bruciarle! Potrebbe volerci meno tempo, quindi non perderle d’occhio.

Se hai bisogno di un aiuto in cucina c’è L’apprendista macrobiotico!

Se hai difficoltà a trovare lo shoyu o il tamari nei negozi, puoi ordinarli online:

Tamari - Salsa di Soia

Voto medio su 14 recensioni: Da non perdere

Shoyu Bio

Voto medio su 23 recensioni: Da non perdere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

7 commenti
  1. Simpatica questa ricetta ma una semplice domanda forse da principiante ..perché non farla con le patate?!
    Grazie mille , ti seguo sempre sia virtualmente che praticamente !

    • Ciao Vilma, l’idea è quella di godersi qualcosa di simile alle patate croccanti, ma poterle evitare sostituendole con altre verdure. Perchè? Perchè le patate sono solanacee, quindi presentano delle problematiche, soprattutto per un uso frequente. Ad esempio contengono solanina (anche se si riduce con la cottura), sembra che interferiscano con il metabolismo del calcio, peggiorano i dolori articolari e sono molto yin.

  2. Ciao Dealma, vorrei chiederti se è possibile sostituire il cavolo nero con un altro ortaggio. Qui dove abito io nn lo trovo da nessuna parte. 🙁
    Melita.

    • Ciao Melita, certo, puoi usare altre foglie verdi come verza, insalata, oppure verdure tagliate sottili con il pelapatate come la zucca o la zucchina. 🙂

  3. Ciao dealma! Che ne dici con le foglie di salvia? In macrobiotica viene usata? Grazie mille
    Lu

    • Che bella idea! Da provare! Gli aromi si usano spesso nella cucina macrobiotica. Sperimenta! 🙂

Scrivi un commento