“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Peso forma

Il sovrappeso e l’obesità sono problemi sempre più diffusi. Ovunque troviamo diete di ogni genere per perdere peso, ma spesso, dopo i primi risultati, si ritorna alla situazione precedente, a volte con gli “interessi”.

Perché accadde così spesso? Perché la maggior parte delle diete sono mirate alla riduzione delle calorie. Questa tecnica funziona solo finchè si continua a mangiare con un apporto calorico ridotto, ma sappiamo bene che non è possibile seguire una dieta ipocalorica per tutta la vita. Così, appena si smette con la dieta, ricompaiono i chili di troppo. E questo è lo scenario meno preoccupante. Purtroppo la situazione è spesso più grave, perché molte delle diete in circolazione rischiano di minare la salute. Le diete iperproteiche, per esempio, sono pericolose, soprattutto per i reni, che si ritrovano a dover smaltire un carico eccessivo di acidi urici.

Come fare per recuperare il peso forma stabilmente senza minare la salute?

E’ semplice, basta puntare l’obiettivo dell’equilibrio e non del dimagrimento, lasciando al corpo il lavoro di pulizia e di recupero del peso forma. In questa visione del problema, il sovrappeso è un indice di squilibrio. Creando le condizioni per il recupero dell’equilibrio, il corpo sarà in grado di liberarsi degli eccessi in modo stabile.

Come creare queste condizioni?

Seguendo uno stile alimentare che stimoli il corpo al cambiamento, eliminando alcuni alimenti ed introducendone altri.

Facciamo un esempio:

Il cibo che più di ogni altro blocca il corpo nel cambiamento è il cibo animale.

Il cibo che più stimola il corpo a cambiare è quello vegetale, in particolar modo, cereali integrali in chicchi, legumi, verdure e alghe.

Commenti

17 commenti
  1. mi piacerebbe avere un esempio di dieta dimagrante da seguire .te ne sarei molto grata!!!!e voglio dimagrire solo con questa filosofia alimentare.

    • Ciao Daniela, non posso darti una dieta, prima di tutto perchè non sono un medico, ma anche perchè non conosco la tua situazione, quindi non posso consigliarti. Considera inoltre che nella macrobiotica non esiste una vera e propria “dieta dimagrante”, come siamo abituati a considerarla. Il sovrappeso viene considerato uno squilibrio e come tale trattato. Quindi si elabora un percorso che permetta al corpo di attivare i meccanismi di eliminazione e raggiungere in modo autonomo il peso forma, senza forzature (ad esempio la riduzione calorica o l’eliminazione dei carboidrati). Tutto questo attraverso un cambiamento alimentare mirato e dei rimedi macrobiotici specifici. Ognuno di noi è diverso e ha bisogno di un percorso “cucito” sui suoi bisogni e le sue caratteristiche personali. Per ora posso solo darti alcune dritte generali che valgono per tutti: ridurre o eliminare il cibo animale, eliminare gli zuccheri raffinati, le farine raffinate, i cereali raffinati, ridurre tutte le farine, anche se integrali e introdurre cereali integrali o semi integrali in chicco (il riso in particolare!), legumi, verdure di stagione, alghe (alzano il metabolismo!), condimenti speciali come miso, ecc.
      Il riso integrale ha una paritcolare azione dimagrante perchè stimola l’eliminazione e la disintossicazione. Per poterti dare indicazioni più precise ho bisogno di conoscere a fondo la tua situazione attraverso la consulenza. 🙂

      • Buongiorno, Dealma ti ringrazio tantissimo,ho già cominciato ad eliminare cibi animali , dolci non ne sono particolarmente ghiotta e pane e pasta li sto sostituendo con il riso e pane ne mangio poco.Posso dirti che da quando ho cominciato ad introdurre i cibi naturali mi sento meno gonfia e quello che mi sorprende e che ne sento la necessità, quando torno dal lavoro alle 14 non vedo l’ ora di prepararmi il mio piatto base: cereali ,legumi verdure cotte e cruda , condite con tamari gomasio e alghe nori ,e mi sento bene sazia ma non gonfia. Ti ringrazio per la tua super gentileza e cortesia e scusa se ti faccio tante domande…….Ciao Daniela

        • Direi che sei sulla buona strada! Brava! Continua così e fammi pure tutte le domande che vuoi 🙂

  2. Dealma, anche io come Daniela, avrei bisogno di un esempio di dieta. Questo modo di cucinare è per me molto diverso e non so orientarmi con le ricette, non trovando le calorie non so come destreggiarmi. Ho eliminato la carne , le uova, i formaggi, lo zucchero, mangio riso e pasta integrale, verdure , legumi e pesce, però quanto per poter perdere peso ? Forse mangio troppe quantità di verdure, perchè trovo che lo stomaco è più gonfio di quando mangiavo solo carne. Ti ringrazio per la tua gentilezza

    • Ciao Franca, non posso darti un esempio dieta, può farlo il medico e il dietologo. Seguendo questo stile alimentare non c’è bisogno di calcolare le calorie, non preoccuparti. Se vuoi dimagrire sei già sulla strada giusta, devi avere pazienza, perchè l’unico dimagrimento sano, che non danneggia la salute e che rimane stabile nel tempo, è quello lento. Lascia fare al tuo corpo. Introduci ogni giorno il riso integrale e le alghe e vedrai che dimagrirai. Per il gonfiore allo stomaco: è normale all’inizio, perchè non sei abituata. Cerca di masticare moltissimo, almeno 30 volte ogni boccone. Oppure può dipendere da un uso eccessivo di verdura cruda. Sperimenta e se hai bisogno di me scrivimi pure, oppure considera la possibilità della consulenza.

    • Ciao Franca, non posso darti un esempio dieta, possono farlo solo il medico e il dietologo. Seguendo questo stile alimentare non c’è bisogno di calcolare le calorie, non preoccuparti. Se vuoi dimagrire sei già sulla strada giusta, devi avere pazienza, perchè l’unico dimagrimento sano, che non danneggia la salute e che rimane stabile nel tempo, è quello lento. Lascia fare al tuo corpo. Introduci ogni giorno il riso integrale e le alghe e riduci un po’ le farine e vedrai che dimagrirai. Per il gonfiore allo stomaco: è normale all’inizio, perchè non sei abituata. Cerca di masticare moltissimo, almeno 30 volte ogni boccone. Oppure può dipendere da un uso eccessivo di verdura cruda. Sperimenta e se hai bisogno di me scrivimi pure, oppure considera la possibilità della consulenza.

  3. cosa ne pensi degli estratti di succo e verdura a colazione e del latte di soia???

    • Ciao Antonio, sulla questione estratti di verdure ti rimando a questo articolo in cui esprimo il mio parere. Il latte di soia: va bene se non si eccede nell’uso. E’ meglio evitare di berlo crudo, ma cuocerlo 1-2 minuti altrimenti risulta un po’ indigesto. Io di solito lo consiglio più che altro per cucinare (dolci, besciamella, ecc.). Per la colazione è forse più adatto il latte di riso, oppure di avena. Sono latti derivati da cereali, non da un legume, quindi più leggeri e digeribili.

  4. Ciao Dealma
    Cosa ne pensi dell ‘ uso quotidiano di daikon per perdere peso ? Oltre a tutto quanto già indicato da te ?
    Grazie ciao Isabella

  5. Ciao Dealma, ho letto che il decotto di daikon secco insieme all’alga kombu e un po’ di umeboshi é ideale per sciogliere i grassi in profondità e lentamente soprattutto gli accumuli di cellulite sulle cosce, senza avere effetto ipotonico in quanto non ha proprietà diuretiche come il daikon crudo e, che abbinato ad un pediluvio caldo con zenzero aiuta a sciogliere gancora di più, volevo chiederti se sono rimedi che si possono usare anche in gravidanza, grazie.

    • Ciao Annalisa, in gravidanza è sempre bene fare attenzione con i rimedi. Io tendo ad essere molto prudente e di solito sconsiglio quelli con forte potere eliminativo, come ad esempio quelli con il daikon. Usalo magari in cucina, invece che come rimedio. Usa anche ogni giorno un pizzico di alga Nori. E’ utile per lavorare sulla micro circolazione, quindi anche sulla cellulite.

  6. il diabete 2 e’ riversibile? con la dieta microbiotica?

    • Ciao Graziella, è un argomento molto delicato e non essendo un medico non posso sbilanciarmi dicendoti che si può curare. Posso dirti però che ci sono moltissimi casi di guarigione e molti altri di miglioramento con riduzione delle dosi di insulina. Vale sempre la pena di tentare. Male che vada si avranno miglioramenti su tutto il resto! 🙂

  7. Ciao Dealma,io adoro il riso integrale, con tante verdure( ma soffro un po di stipsi) vorrei però sapere quante volte a settimana è possibile mangiarlo? Grazie

    • Ciao Elisabetta, il riso integrale è perfetto per la stitichezza! E’ il riso brillato che invece non va bene. Proprio per la stitichezza quello integrale è indicato ogni giorno. 🙂

Scrivi un commento