“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Dolci dimagranti: le ricette di Vivi Benessere

Dolci dimagranti Vivi Benessere-Mousse mirtillo e zenzero e panna cotta con coulisse di lamponi

A grande richiesta, ecco a voi le ricette preparate durante lo showcooking al Vivi Benessere di Rimini il 9 maggio scorso:  mousse di mirtillo e zenzero e panna cotta alla vaniglia con coulis di lamponi.

Questi dolci possono essere definiti “dimagranti”, non solo perchè sono privi di ingredienti che creano accumulo e ristagno come uova, burro,  latte e zucchero, ma soprattutto perchè contengono un ingrediente strategico: l’agar agar!

Perchè l’agar agar è dimagrante?

  • Come tutte le alghe contiene iodio, che stimola la tiroide alzando il metabolismo
  • Rallenta l’assorbimento degli zuccheri
  • Crea senso di sazietà
  • Disintossica

Ringrazio tutte le 80 e più persone che hanno partecipato, assaggiato e apprezzato! 🙂

Mousse di mirtillo e zenzero

  • 1 litro di succo  di mirtillo
  • 2 cucchiai di agar-agar in polvere
  • 1 cucchiaio di succo di zenzero
  • 1 pizzico di sale marino integrale
  • 4-5 cucchiadi malto

Sciogli l’agar-agar nel succo di mirtillo, aggiungi il sale e porta a bollore. Cuoci 2 minuti e aggiungi il malto e lo zenzero.

Versa in una contenitore per far raffreddare. Trasferisci in frigo qualche ora.

Frulla la gelatina molto bene fino ad ottenere una crema morbida. Disponi in coppette o bicchieri e servi fresco.

Nota bene: in commercio esistono due versioni del succo di mirtillo, quello puro e quello diluito con il succo di mela. Ho usato quello diluito con il succo di mela perchè quello puro è troppo forte. Se trovi solo quello puro, diluiscilo con del succo di mela: metà mirtillo e metà mela.

 

Panna cotta alla vaniglia con coulis di frutti di bosco

  • 300 ml di latte di soia
  • 200 ml di panna di soia
  • 1 cucchiaino di agar agar in polvere (3 grammi circa)
  • 1 cucchiai di malto di riso
  • 1 cucchiai di crema di mandorle bianca
  • ½ stecca di vaniglia
  • 1 pizzico di sale marino integrale

Per la coulis:

  • 1 bicchiere di succo di mela limpido
  • 2 cucchiai di malto di riso
  • 100 g di lamponi freschi o surgelati

Mescola l’agar agar, il sale, la crema di mandorle, la panna e il latte. Aggiungi il malto e porta a bollore mescolando. Togli la stecca di vaniglia e cuoci 2-3 minuti.
Versa in bicchierini oppure in stampini d’alluminio e lascia raffreddare, poi trasferisci in frigorifero.

In una padella unisci i frutti di bosco, il succo di mela e il malto e cuoci 20 minuti circa, mescolando di tanto in tanto, finchè la salsa si sarà addensata.

Passa a setaccio la salsa per eliminare i semi e renderla liscia e ottenere la coulis.

Rovescia i budini sul piatto di portata e versa sopra un po’ di salsa ai frutti di bosco. Oppure versa un po’ di coulis nei bicchierini. In questo caso non si capovolge.

IMG-20150509-WA0030

Un grazie speciale a Sara Mangano, che mi assiste sempre in queste occasioni, a tutti i ragazzi che mi hanno affiancata durante lo showcooking, a Massimiliano Cirielli e Marco Tosi.

Se hai difficoltà a trovare nei negozi il succo di mirtillo, la crema di mandorle o l’agar agar in polvere, puoi ordinarli on-line:

Succo di Mirtillo Biologico in Vetro
Aavv

Voto medio su 3 recensioni: Buono

Crema Bianca di Mandorle

Voto medio su 27 recensioni: Da non perdere

Agar Agar in Polvere

Voto medio su 27 recensioni: Da non perdere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

21 commenti
  1. Io c’ero allo showcooking al Vivi Benessere di Rimini il 9 maggio scorso… e sono tra quelle che ha assaggiato e apprezzato 🙂
    Ho riprodotto la panna cotta alla vaniglia utilizzando solo il latte di soia (500ml) e aumentando la percentuale di agar agar (4g), come avevi consigliato a Rimini….BUONISSIMA! Sono proprio contenta di averti “conosciuta” grazie a live.macrolibrarsi.it/

    • Ciao Romina, sono felice di sapere che eri presente e che hai apprezzato! Bene! Ma ancor di più che sei riuscita rifare a casa la panna cotta. Brava. 🙂

  2. Ciao Dealma!Complimenti a tutti, bellissima l’immagine di questa pagina, grazie.
    Non ho capito come fare con il succo di mirtillo. Ce ne vuole un litro di quello diluito con il succo di mela? quindi cinque boccette di quelle da 200 ml? 😉

    • Ciao Elisabetta, dipende cosa trovi nei negozi. Se trovi qullo già diluito con il succo di mela non devi fare altro, ne usi un litro. Se invece trovi quello puro, lo diluisci con il succo di mela. Metà mirtillo e metà mela.

    • Ciao Elisabetta, dipende cosa trovi nei negozi. Se trovi quello già diluito con il succo di mela non devi fare altro, ne usi un litro. Se invece trovi quello puro, lo diluisci con il succo di mela. Metà mirtillo e metà mela.

  3. Bellissime ricette come sempre Dealma! Complimenti!

  4. Nella ricetta della panna cotta c’è la panna di soia tra gli ingredienti ma non nel procedimento. Bisogna aggiungerla al latte? Grazie e complimenti

    • Ciao Giuseppe, grazie della segnalazione, mi è sfuggito! Va aggiunta al latte. Correggo subito la svista. 🙂

  5. L’agar agar è adatto anche a chi non ha bisogno di dimagrire e magari ha la tiroide che lavora troppo ?

    • Ciao Gianna, è adatto anche a chi non ha bisogno di dimagrire, ma non è adatto in caso di ipertiroidismo, come tutte le alghe. In questo caso si possono usare degli addensanti, come il kuzu, l’arrowroot oppure della’amido di riso o di mais.

    • Ciao Gianna, è adatto anche a chi non ha bisogno di dimagrire, ma non è adatto in caso di ipertiroidismo, come tutte le alghe. In questo caso si possono usare degli addensanti, come il kuzu, l’arrowroot oppure della’amido di riso o di mais.

  6. Ciao Dealma, grazie, sempre fantastiche le tue ricette!
    Sarei curiosa di sapere se è possibile utilizzare anche il kuzu o l’arrow root per fare delle mousse, budini ecc. Questi ingredienti, in particolare l’arrow root, sono da considerarsi delle farine, quindi da utilizzare solo di tanto in tanto?

    PS. Nell’ottica di variare il più possibile, ho provato il sorgo (in pratica è la saggina!). So che non ha un valore nutritivo eccezionale (a quanto pare alcune varietà hanno un contenuto di antiossidanti più elevato dei mirtilli — quali siano però resta un mistero!). È gradevole, secondo me da provare, potrebbe essere usato per fare un ragù alla bolognese vegano, perché in un sugo con verdure ripropone una consistenza simile a quella della carne tritata cotta. Se lo provi fammi sapere che cosa ne pensi 🙂
    ciao, simona.

    • Ciao Simona, certo, puoi usare anche kuzu e arrowroot. Sono simili alle farine, ma la quantità utilizzata è minima rispetto alla farina (pensa ad una torta, ai biscotti, ecc.). Il kuzu sarebbe particolarmente indicato in questo tipo di dolci, ma è un po’ caro….Non ho mai provato il sorgo, proprio perchè poco interessante nutrizionalmente, ma se mi dici che ha una consistenza particolare utile per un ragù…allora è da provare prima o poi!

  7. Gentile Dealma,
    grazie per le tue squisite e veloci ricette! Ho provato la panna cotta ma senza panna. Il risultato senza panna non è eccezionale mentre con la panna ha più sapore ed è più corposa, dunque una volta che si fa, è decisamente meglio inserire la panna.
    Serena serata
    Beatrice

    • Concordo, con la panna il risultato è decisamente migliore! E’ chiaro che se usiamo la panna non possiamo permetterci questo dolce troppo spesso.

  8. Non amo il malto, se non lo aggiungo sarà mangiabile ugualmente?!(parlo della mousse di mirtillo!) O mi consigli qualche altro dolcificante?
    P.s. io provo senza malto,spero nella dolcezza del succo di mela. Ti farò sapere.

    • Ciao Serena, la percezione del dolce è molto soggettiva, quindi potresti provare senza malto o altro dolcificante, perchè il succo di mela è già dolce. Se vuoi sostituire il malto puoi usare lo sciroppo d’acero, ma essendo molto zuccherino è meglio usarlo solo ogni tanto.

  9. Grazie Dealma,

    Non vedo l’ora di provare queste ricette!!

    A presto,
    Serenella

  10. Ciao Dealma,
    ho provato la ricetta della panna cotta ..senza panna non è il massimo come è già stato detto…
    ma il mio problema è stata la consistenza ..mi è rimasta troppo compatta, direi che era troppo densa…avevo seguito il consiglio che avevi dato per evitare la panna aumentando l’agar agar..premetto che sono impedita..ma hai qualche dritta??

    • Ciao, se è venuta troppo compatta hai messo troppo agar agar. NOn è facile dosarlo bene le prime volte, ma c’è un trucchetto per capire subito se la quantità di agar è giusta e poter rimediare. Finita la cottura metti un cucchiaio o due di liquido in una ciotola e metti in freezer per 2-3 minuti. Potrai vedere subito il risultato finale. Se è troppo dura aggiungi liquido, se è troppo molle aggiungi altro agar (da sciogliere a parte, aggiungere e cuocere ancora 1 minuto).

Scrivi un commento