“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Insalata d’orzo con salsina slurp

Insalata d'orzo con salsina slurp

Quando arriva il caldo possiamo trasformare il solito cereale con verdure, in una fresca insalata estiva.

I cereali in chicco che meglio si prestano sono: orzo decorticato (semi-integrale) e mondo (integrale), farro decorticato (semi-integrale), riso integrale e semi-integrale.

Resistono in frigorifero per 2-3 giorni già pronte, oppure puoi conservare in frigo il cereale lessato non condito per 5 giorni e prapararlo al momento mescolandolo agli ingredienti che preferisci.

Ingredienti

Per 2-3 persone

  • 150 g di orzo decorticato
  • 400 g di fagiolini
  • 1 spicchio d’aglio (facoltativo)
  • 2 cucchiai di capperi dissalati
  • 2 cucchiai di olio e.v.o.
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • sale marino integrale
  • basilico a piacere

Per la salsina:

  • 2 cucchiai di yogurt di soia
  • 1 cucchiaio scarso di tahin
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaio di erba cipollina tritata
  • 1 cucchiaino di senape

Lava l’orzo e mettilo in pentola con 4 volte il volume di acqua e una presa di sale.

150 g di orzo corrispondono circa ad un bicchiere, quindi aggiungi 4 bicchieri di acqua.

Porta a bollore e cuoci coperto per 25 minuti. Poi spegni e lascia riposare 10 minuti coperto.

Nel frattempo prepara i fagiolini. Puliscili e tagliali a cilindretti. Mettili in padella con l’olio e l’aglio. Fai rosolare qualche minuto mescolando, poi aggiungi un po’ d’acqua e fai cuocere.

Quando sono quasi cotti aggiungi la salsa di soia e cuoci ancora qualche minuto.

Prepara la salsina mescolando tutti gli ingredienti elencati.

Lascia raffreddare bene l’orzo, oppure se non hai tempo, passalo sotto l’acqua.

Mescola l’orzo con i fagiolini, i capperi, un po’ di basilico a pezzetti e la salsina.

Servi fresco.

Sta per uscire il mio nuovo libro, questa volta cartaceo!

copertina definitiva

Se vuoi essere avvisato quando sarà disponibile, clicca “Avvisami” a questa pagina.

Se hai difficoltà a trovare nei negozi l’orzo decorticato e il tahin, puoi ordinarli online:

 



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

6 commenti
  1. Ancora una tua gustosissima ricetta, grazie Dealma!
    In questo periodo sono perdutamente innamorata del miso bianco che ho scoperto (sempre grazie alle tue preziosissime pagine del blog) che è meraviglioso anche come salsina per condire i cereali a volte anche con aggiunta di un pochino di senape.
    …e che SLURP sia!!!
    Ma mi domando, visto che ormai lo aggiungerei ovunque, c’è una quantità massima di miso bianco che è consigliato usare nella giornata?
    Splendida giornata di cucina naturale anche a te. 🙂

    • Ciao Gloria, sono felice di sapere che hai fatto questa scoperta. Anch’io lo adoro…quasi da dipendenza. 😉 Direi che non bisogna esagerare perchè è un prodotto salato. Non so darti una quantità massima perchè dipende anche da cos’altro mangi, quanto sali e dalle tue condizioni personali. Esempio, una persona ipertesa deve usarlo con molta moderazione. Una persona sana che usa poco sale in cucina e magari è anche vegana (quindi non introduce sodio con il cibo animale), può permettersi di usarne di più. Ad occhio e croce direi comunque non più di 1-2 cucchiai al giorno.

      • Grazie infinite Dealma della tua risposta.
        E’ più di un anno che la mia cucina è decisamente improntata dalle tue meravigliose ricette che ora stanno conquistando anche gli amici ed anche il senior novantunenne – appassionatissimo di Kinpira – . 🙂
        Ne approfitto per rinnovarti i complimenti per il tuo videocorso L’Apprendista Macrobiotico che trovo utilissimo, di continua ispirazione a sperimentare e di sostegno per chi come me muove i primi passi in un territorio nuovo dal sapore di c a s a.
        Buona estate!

        • Ciao Gloria, grazie! Sono felice che il video corso ti piaccia, ma ancora di più sapere che abbiamo conquistato un fanciullo novantunenne!!! 😉

  2. Salve, ho solo una domanda, dovuta al fatto che mi sto accostando solo roa a questo tipo di ricette. Ma in questi casi come mai consigli un cereale semi integrale? Col farro integrale non verrebbe bene? Se si per quale motivo? Grazie
    Lizzy

    • Ciao Lizzy, non mi è ancora capitato di trovare il farro “integrale”, ma solo decorticato, quindi semi-integrale. Però anche se decorticato è praticamente integrale perchè conserva comunque una protezione esterna che lo protegge dall’ossidazione. Per alcuni cereali invece, il semi integrale è fondamentale, altrimenti sarebbe problematico per l’intestino. E’ il caso ad esempio del miglio o del grano saraceno. La loro buccia esterna è troppo dura per noi, quindi dobbiamo usarli decorticati.

Scrivi un commento