“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Insalatina primaverile fiorita

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Quando arriva la primavera possiamo raccogliere le piante spontanee e arricchire le nostre insalate di preziosi nutrienti e anche di fiori colorati.

Possiamo raccogliere ad esempio, i fiori e le foglie della violetta, della primula, del tarassaco, tutti facili da trovare durante una bella passeggiata in campagna o nei boschi.

Tutte le piante selvatiche sono particolarmente ricche di nutrienti e sostanze attive, in quantità decisamente superiore ai comuni ortaggi.

Ingredienti

  • Valeriana
  • Una manciata di foglie di Tarassaco (dente di leone)
  • 1 carota grattugiata
  • 1 mela a cubetti
  • Fiori di Violetta (viola mammola)
  • Acidulato di umeboshi
  • Aceto di riso
  • Succo d’arancia o di limone

Lava l’insalata e i fiori, aggiungi la carota e la mela e condisci a piacere con aceto di riso, acidulato di umeboshi e succo d’arancia. Decora con qualche altro fiore di violetta.

Le foglie di tarassaco sono depurative e diuretiche. I fiori di violetta sono adatti per i problemi dell’apparato respiratorio, dalla tosse, alla bronchite, al raffreddore, favoriscono la sudorazione e sono emollienti. Puoi utilizzarli anche per preparare un infuso per la tosse con 3-5 g di fiori per tazza d’acqua.

Buon appetito!

Prova questa ricetta e poi raccontami come è andata lasciando un commento. Condividere con gli altri la tua esperienza sarà di grande aiuto per tutti!

Nota Bene: Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo e divulgativo e non costituiscono prescrizione o consiglio medico. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

3 commenti
  1. Mi riempie di felicità vedere i fiori in tavola. Io pensavo di metterci anche un po’ di lavanda, vista la stagione e il profumino che emana, senza parlare delle tante proprietà che ci regala.

    • Anch’io adoro i fiori nel piatto! Temo che la lavanda risulti un po’ forte, ma vale la pena sperimentare. Raccontami come è andata! 🙂

Scrivi un commento