“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Pasta integrale con salsa all’avocado e basilico

Pasta con salsa all'avocado e basilico

Questa salsa all’avocado è un’idea di Fausto Castellani, chef del Vivosa Apulia Resort (che mi sta ospitando in questo periodo per il bellissimo progetto veg della mia amica Paola Di Giambattista).

Ovviamente l’ho un po’ rivisitata, aggiungendo qualche elemento un po’ yang come l’acidulato di umeboshi e il gomasio. Ho anche sostituito il formaggio veg, che non avevo, con lo yogurt di soia naturale.

Fausto ci regala ogni giorno dei primi piatti vegan e questo è l’ultimo che ho assaggiato.

L’avocado non mi è mai piaciuto, eppure sotto forma di salsa l’ho trovato davvero buono.

I macrobiotici “classici” evitano la frutta tropicale….ma sapete bene che io amo un po’ più di “elasticità” e ritengo che se usata con le dovute attenzioni particolari e in assenza di patologie, non rappresenti un problema.

Quali sono queste “attenzioni particolari”?

L’avocado è un frutto tropicale. Crescendo in un clima molto caldo, diventa molto yin, quindi piuttosto raffreddante e potenzialmente indebolente per chi non vive in un clima tropicale.

Per questo motivo è sicuramente da evitare durante l’autunno e l’inverno!

In estate, quando fa davvero molto caldo, possiamo permettercelo, ma non certo tutti i giorni. Anzi…direi che potremmo usarlo giusto un paio di volte….in tutta l’estate. 😉

Il mio consiglio è sempre quello di ascoltare il corpo. Se il giorno stesso o il giorno dopo aver mangiato l’avocado ti cola il naso o l’intestino va in tilt o lo stomaco ti dà disturbi…allora non va proprio bene! Nemmeno in estate. 🙂

Ingredienti

Per 3-4 persone

  • 300-400 g di pasta integrale di farro
  • 2 avocado (circa 300 g di polpa)
  • 1 limone
  • 1 cucchiaino di acidulato di umeboshi
  • 5-6 cucchiai di yogurt di soia
  • basilico a piacere (io ne usati circa 20 g)
  • 60 g di noci o mandorle o anacardi
  • sale marino integrale q.b.
  • gomasio q.b.

Apri l’avocado ed estrai la polpa.

Frulla la polpa con lo yogurt, il succo di limone, l’acidulato di umeboshi, le noci (o mandorle o anacardi) e il basilico.

Assaggia e valuta se desideri aggiungere altro limone e acidulato.

Aggiungi acqua quanto basta per ottenere la consistenza che preferisci.

Io ho preferito lasciare la salsa un po’ densa, ma puoi farla anche più fluida (la salsa originale di Fausto è molto più fluida della mia).

Cuoci la pasta e condiscila con la salsa. Aggiungi alla fine una spolverata di gomasio. Facilissimo!

Se hai difficoltà a trovare nei negozi l’acidulato di umeboshi  e una buona pasta integrale di farro, puoi acquistarli online:

Acidulato di Umeboshi
Condimento a base di “Prugne di Umeboshi”

Voto medio su 100 recensioni: Da non perdere

€ 3.3

 

Mezze Penne di Farro Integrali
Pasta biologica con farro italiano macinato a pietra

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 3.1

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro appena uscito o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. 🙂

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”.

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 43 recensioni: Da non perdere

€ 9.8

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

1 commento
  1. Sicuramente l’assaggieró!!! Anche a me piace l’avocado soltanto nella sua versione ” salsa ” e trovo che condito con l’acidulato risulti meno “grasso” e molto più piacevole al palato che non solo con il limone (ancora una volta gli equilibri yin e yang ci vengono incontro)… Un abbraccio e buona estate calda!!!!

Scrivi un commento