“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Riso integrale con cavolo nero e shitake

Riso integrale con cavolo nero e shitake

L’abbinamento del cavolo nero al fungo shitake è particolarmente utile per lavorare sul fegato.

Lo shitake rilassa il fegato contratto da troppo cibo animale e troppi prodotti da forno, ma lo aiuta anche a liberarsi dei grassi.

Il cavolo nero, essendo classificato energeticamente come “foglia verde” (perchè si sviluppa verso l’alto), aiuta lo shitake ad indirizzarsi sul fegato.

Tutte le “foglie verdi” mirano sul fegato. 🙂

Quindi questo piatto non è solo buonissimo (perchè non dimentichiamo che lo shitake non è solo un fungo curativo, ma è anche buonissimo!), ma è anche “curativo” sul fegato.

Ingredienti

Per due persone:

  • 250-300 g di riso integrale cotto
  • 150 g di cavolo nero mondato
  • 40-50 g di shitake freschi (oppure 2-3 shitake secchi)
  • 1 cucchiaio di olio evo o di sesamo
  • 1-2 cucchiaio di shoyu o tamari

Taglia il cavolo nero sottile e fallo saltare in padella con l’olio.

Aggiungi poca acqua e lascia stufare coperto per circa 10 minuti.

Affetta gli shitake freschi. Se usi quelli secchi devi prima ammollari in acqua tiepida finchè sono morbidi.

Aggiungi i funghi in padella e lo shoyu e cuoci ancora qualche minuto. Se usi gli shitake secchi devi cuocere un po’ di più.

Unisci il riso ed è pronto!

Se non riesci a trovare nei negozi gli shitake o un buon riso integrale bio, puoi acquistarli qui:

Funghi Shitake Secchi
Shiitake, il fungo medicinale che regola gli ormoni

Voto medio su 36 recensioni: Da non perdere

€ 5.99

Riso Integrale Rosa Marchetti
Rosa Marchetti è un’antica varietà di Riso

Voto medio su 19 recensioni: Da non perdere

€ 5.2026

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. 🙂

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

 

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 45 recensioni: Da non perdere

€ 9.8

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

2 commenti
  1. Ciao Dealma, la ricetta è veramente buonissima, complimenti !!!
    E’ possibile che il riso integrale sia più difficile da digerire rispetto al riso brillato? Io ho sempre questa impressione … forse perché è da poco che ne faccio uso? Hai degli accorgimenti da consigliarmi per renderlo più digeribile?
    Una curiosità: la cucina macrobiotica fa uso delle castagne? Sono yin o yang?
    Grazie mille !!!!
    Sei bravissima !!!
    A presto.
    Alessia

    • Ciao Alessia, è possibile che dipenda dal fatto che lo mangi da poco, certo. Dovresti masticarlo molto bene, almeno 30 volte ogni boccone. Inoltre per renderlo più digeribile pupi ammollarlo per 6-8 ore. Le castagne direi che possono essere considerate yin, ma tieni presente che yin e yang non sono categorie assolute, ma relative. Ad esempio posso dire che una castagna è yin rispetto ad un uovo, che sarà yang, ma è yang rispetto ad una banana, che sarà yin rispetto alla castagna, perchè tropicale, ha tanto fruttosio, ecc. 🙂

Scrivi un commento