“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Risotto semi integrale ai porri e limone

risotto porri e limone 3

Un primo piatto per la cena di Natale? Eccolo! Un bel risotto semi integrale ai porri e limone.

Per poter preparare un risotto seguendo la procedura classica è necessario utilizzare quello semi-integrale perchè ha tempi di cottura simili al riso brillato.

Si tratta solo di qualche minuto in più.

Il riso semi integrale è un buon compromesso tra l’integrale e il brillato, che sarebbe bene  evitare essendo ormai privato di ogni preziosa sostanza (vitamine, minerali, fibre, acidi grassi polinsaturi).

Il semi integrale è particolarmente adatto a chi ha problemi di colite e ai bambini sotto i 6 anni, perchè ha meno fibra.

Quindi è un tipo di riso da avere sicuramente in casa. 🙂

Ingredienti

  • 300 g di riso semi-integrale
  • 2 porri
  • ½ bicchiere di vino bianco (facoltativo)
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 2 strisce di buccia di limone
  • 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • ½ cucchiaino di sale marino integrale
  • 2 litri di brodo vegetale (cipolla, sedano, carota, kombu)
  • timo (facoltativo)

Prepara il brodo vegetale facendo bollire in due litri d’acqua una cipolla, una carota, un gambo di sedano e 5 cm di alga kombu, per 30 minuti senza sale.

Pulisci i porri, tagliali per il lungo a metà e affettali sottili. Io utilizzo anche la parte verde più morbida, tagliandola molto sottile. Falli rosolare in padella con l’olio e un pizzico di sale.

Quando sono ben rosolati aggiungi il riso e fallo tostare per 2-3 minuti mescolando continuamente.

Sfuma con il vino bianco alzando un po’ la fiamma per farlo evaporare.

Aggiungi mezzo cucchiaino scarso di sale e 2 mestoli di brodo caldo e quando inizia a bollire abbassa la fiamma e inizia a calcolare il tempo di cottura, che sarà di circa 20-25 minuti.

Il risotto va seguito da vicino, quindi resta nei paraggi per mescolare ogni tanto e appena si asciuga un pochino aggiungi altre 2 mestolate di brodo caldo.

Nel frattempo taglia con il pelapatate due strisce di buccia di limone. Se all’interno delle bucce è rimasta un po’ di parte bianca, cerca di toglierla con un coltellino affilato.

Taglia le bucce a julienne sottili e tienile da parte. Spremi mezzo limone e tieni da parte il succo.

Negli ultimi 5 minuti di cottura aggiungi 2 cucchiai di succo di limone. A me piace aggiungere anche un rametto di timo.

Assaggia per controllare la cottura del riso e la sapidità e se necessario aggiusta di sale. All’ultimo aggiungi la buccia di limone a julienne.

Cerca di lasciare il risotto piuttosto morbido, non asciutto.

Servi come preferisci in piatti fondi o come ho fatto io mettendo il riso in uno stampino. In questo caso lascialo riposare nello stampo per 1 minuto prima di rivoltarlo sul piatto.

Decora con un rametto di timo e servi ben caldo.

Se hai bisogno di un aiuto in cucina c’è L’apprendista macrobiotico! In promozione speciale fino al 20 dicembre.

banner-appredista-bottom-ricette (1)

Se hai difficoltà a trovare il riso semi integrale nei negozi, puoi acquistarlo online:

Riso Ribe Semi-integrale - 1 kg

Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

6 commenti
  1. Grazie Dealma. Provata e approvata
    Buonissima e, rispetto a come cucinavo di solito, cambio sapori giornalmente.
    Grazie mille per tutte le tue ricette.

  2. Hai ragione che il riso brillato andrebbe lasciato perdere, infatti da tempo mangio solo riso semi e totale. Quello integrale però è meno adatto per fare risotti e infatti lo uso per altri motivi, ad esempio da quando hai messo la ricetta del riso integrale con le verdure dolci (carota e zucca)più uvetta e cannella, una settimana si e una no, la faccio e poi la mangio al mattino; ho anche provato con altri ingredienti tipo la crema di polpa di cocco e pezzetti di fichi secchi rinvenuti in un liquore, oppure mele e uvetta e cannella, è una ricetta fantastica perché ti sazia e ti fa bene!
    Proverò questa ricetta, ho dei limoni non trattati sul terrazzo, grazie Dealma

    • Ciao Germana, per il risotto ci vuole il semi integrale, perchè con il riso integrale i tempi sono troppo lunghi per seguire la procedura tipica del risotto. Sono contenta che stai provando la mia colazione veloce col riso integrale, brava! Occhio però alla variante con crema di cocco, fichi e liquore per farli rinvenire, perchè molto raffreddante per l’inverno. La userei invece come dolce natalizio! 🙂

  3. Ciao Dealma, il riso semintegrale si può non lavare?

    • Ciao Elisabetta, certo, puoi non lavarlo. Anzi, per il semi integrale forse è meglio. 🙂

Scrivi un commento