“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Cubetti di tofu allo zafferano con piramidi piccanti

Spiedini di tofu allo zafferano

Il tofu, questo sconosciuto…c’è chi lo odia e chi lo ama…

C’è chi l’ha assaggiato appena aperta la confezione ed è inorridito….giustamente, perchè il tofu è praticamente insapore.

Ma c’è speranza, basta imparare a cucinarlo per scoprire un ingrediente incredibilmente versatile a cui possiamo conferire i sapori preferiti, dolci o salati. Questi cubetti sono perfetti per uno spuntino o per degli stuzzichini di un aperitivo, ma anche come secondo, abbinati a delle verdure.

Le piramidi piccanti a base di daikon fresco e zenzero sono utili per favorire la digestione dei grassi del fritto, che andrebbe sempre accompagnato da radici come il daikon o i ravanelli o dai sapori piccanti come quello dello zenzero o del rafano.

Ingredienti

Per circa 20-30 cubetti di tofu:

  • 180-200 g di tofu naturale
  • 1 bustina di zafferano
  • 100 g di farina di farro “0”
  • ½ cucchiaino di lievito naturale (cremor tartaro)
  • prezzemolo per guarnire
  • tamari o shoyu q.b.
  • Olio per friggere (di sesamo, o di mais e girasole spremuti a freddo)
  • stuzzicadenti

Per le piramidi piccanti:

Taglia il tofu a cubetti di circa 2 cm di spessore e trasferiscili in una ciotola. Versa un po’ di salsa di soia (5-6 cucchiai) e poca acqua, sufficiente per coprire i cubetti e lasciarli marinare per 2-3 ore.

Pulisci il daikon e grattugialo finemente. Strizza la polpa e mettila da parte. Grattugia lo zenzero per ottenere circa una punta di cucchiaino di polpa e mescolala al daikon. Aggiungi l’acidulato, mescola e forma con le mani delle piramidi (o altre forme) per accompagnare gli spiedini. Se ti piace puoi aggiungere anche del wasabi in polvere o in pasta.

Trascorso il tempo necessario prepara una pastella unendo in una ciotola la farina, il lievito, lo zafferano e acqua quanto basta per formare una pastella densa.
Scalda abbondante olio in una padella e nel frattempo prepara i cubetti di tofu infilzandoli ognuno con uno stuzzicandente.

Immergili nella pastella e tuffali nell’olio bollente per qualche minuto finchè saranno dorati. Lasciali intiepidire su carta assorbente e servi accompagnati dalle piramidi piccanti e da una spolverata di prezzemolo tritato.

Buon appetito!

salutiamoci200 Questa ricetta partecipa a Salutiamoci, la raccolta di ricette buone e sane che segue le indicazioni del Prof. Berrino dell’Istituto Tumori di Milano. Per tutto il mese di Giugno sarà ospite di Galline 2ndlife e l’ingrediente protagonista è il tofu!

Se hai difficoltà a trovare nei negozi il lievito naturale, puoi ordinarlo online:

Polvere Lievitante per Dolci Bio a base di Cremortartaro

Voto medio su 23 recensioni: Da non perdere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

14 commenti
  1. grazie mille….proposta stuzzicante e particolarissima 😀

  2. Grazie Delma, non ho mai preparato il tofu così, sai in genere lo lavoro molto per renderlo parte di ripieni, polpettine, per creare salse e dolci…, ma così mai, quindi proverò sicuramente la tua ricetta…! Ciao un abbraccio Renèe

    • In effetti il tofu si presta bene proprio per creme, salse, ripieni, ecc, ma fritto in pastella è una delizia! Mi racconterai come è andata. 🙂

  3. Ciao Dealma, è piaciuta a tutti questa ricetta, sai com’è coi ragazzi: basta che sia pastellato e fritto e va bene! Ma si sono mangiati anche zenzero e daikon, non piramidi però, io li ho tagiati a fettine sottili e fatti come insalatini, con un puntino di wasabi a fare scena, sembrava un piatto giapponese. Ti volevo chiedere un consiglio: questa settimana terminano le lezioni di yoga e faremo un pic nic vegano-macrobiotico. Cosa posso portare che sia appetitoso e faccia proseliti? In classe c’é gente che non sa proprio come nutrirsi, pensa che una mangia carne rossa quasi tutti i giorni perché senza le sembra di non avere energia!?!?!?! A parte me e l’insegnante, che siamo già più o meno “osservanti”, le altre sono tutte favorevoli ad una conversione ma diffidenti perché temono di dover rinunciare al gusto cambiando modo di mangiare… Il tofu fritto le convincerebbe che mangiare vegano-macro non vuol dire vivere di riso e radici, ma non glielo posso portare al picnic! Come sorprenderle?

    • Ciao, mi fa piacere che ai tuoi ragazzi sia piaciuto il tofu fritto in pastella. In effetti tutto ciò che è fritto è delizioso! 🙂
      Per il tuo pic nic potresti portare un’insalata di riso integrale con tante verdure e l’aggiunta, per ingolosire, di wurstel di tofu, che per le occasioni speciali come questa vanno bene. Oppure potresti sbilanciarti con delle crocchette di riso con una salsina per accompagnarle. Poi direi che potresti preparare un tortino alle verdure con la farina di ceci. Ecco la ricetta: 2 tazze di farina di ceci (circa 200 g), 2 tazze d’acqua, 6-8 C d’olio, 2 cucchiaini di sale, 2 cipolle, 3-4 zucchine, salsa di soia q.b. o sale, olio q.b., aromi a piacere. Mescola la farina con l’acqua e lascia riposare coperto per almeno un ora. A piacere si possono aggiungere degli aromi come il timo, il rosmarino, l’alloro, ecc. Nel frattempo prepara le verdure soffriggendo leggermente la cipolla con poco olio e un po’ d’acqua. Aggiungi le zucchine a pezzetti, salta qualche minuto, aggiungi la salsa di soia e stufa coperto per 5-10 minuti. Mescola alla pastella di ceci il sale e i 6-8 cucchiai d’olio. Aggiungi le verdure stufate, mescola e versa il tutto in una teglia foderata con carta forno. Inforna a 180-200° per 40 minuti circa finché la superficie avrà preso un po’ di colore. Lascialo raffreddare un pochino prima di tagliarlo. Di solito piace proprio a tutti. Altre idee: snack di ceci croccanti, sformatini di legumi, hamburger di legumi, muffin salati e addirittura dei “veri” panini da pic nic, come i miei macro-sandwich!
      E come dolce potresti conquistarli con dei tartufi al cocco o con la mia versione un po’ strampalata del tiramisù, che non dovrai assolutamente chiamare tiramisù! Mi raccomando, aspetto di sentire come è andata. 🙂

      • Sei un angelo, grazie, venerdì ti faró sapere come è andata!!!

        • Ciao Dealma, abbiamo dovuto rimandare l’ultima lezione di yoga al parco e il pic-nic perché pioveva; abbiamo rimandato a lunedì 8 quindi mi tengo buoni i tuoi suggerimenti e ti farò sapere. Ho già preannunciato che prepareró cose buonissime e le “colleghe” non vedono l’ora…

          • Così hai più tempo per “allenarti”! 😉 Aspetto notizie allora. 🙂

          • Ciao, sto spignattando, anzi ho praticamente finito, ho fatto il tortino di ceci che é venuto meraviglioso, dorato al punto giusto, faccio fatica a non avventarmi su di lui è assaggiarlo… L’insalata di riso Venere nero la fa già un’altra collega (col tofu e le verdure, speriamo non usi il tofu crudo…) quindi io ho fatto una pasta fredda (pipe integrali) tutta verde, con zucchine piselli e fagiolini, saltati in padella con cipolla a cubetti, salsa di soia e gomasio (l’ho assaggiata calda ed era una bontà). Poi ho fatto un hummus con olive taggiasche snocciolate e porterò dei triangoli di piadina ai cereali senza lievito per accompagnarlo. E poi, visto che ne vado fiera, il mio kanten con latte di riso, cocco e cacao, in borsa frigo con 5 ghiaccini, visto il caldo che fa credo che lo assaggeranno volentieri. Io ci ho messo del mio, ma l’ispirazione sei tu, per tutte le ricette… A dopo per il feedback!

          • Fantastico! Sei stata bravissima. Non vedo l’ora di sapere come è andata! 🙂

          • Ciao, ieri sera tutto benissimo, é stata una bellissima serata di yoga all’aperto, i miei piatti sono stati graditissimi, il tortino un successone, la pasta era più buona calda ma lo sapevo solo io, di kanten hanno fatto quasi tutte il bis, é la cosa che ha incuriosito di più. Ho dimenticato l’hummus in frigo, va bé vorrà dire che ho il pranzo pronto! Ho dato l’indirizzo del tuo sito e blog a 5 persone entusiaste, vediamo se si faranno vive, pare che tutti siano consapevoli che mangiare macro sia la via giusta ma nessuno sa da che parte cominciare, tu rendi tutto più facile. Grazie ancora dei tuoi consigli!

          • Ciao Sara, sono felice che sia stato un successo, brava! Mi fa davvero piacere esserti d’aiuto in questo percorso e ti ringrazio per la pubblicità. 😉

Scrivi un commento