“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Tofu speziato con cavolo nero in padella

tofu-speziato-con-cavolo-nero

Quando non ho proprio voglia di cucinare butto in padella del tofu e via….lo abbino a qualche verdura, magari un cereale gà cotto in frigorifero e “mi salvo”. 🙂

Il tofu è molto versatile e veloce da cucinare. E’ insapore, quindi possiamo trasformarlo come ci piace.

L’importante è usarlo ben cotto, mai crudo, altrimenti risulta meno digeribile ed energeticamente troppo yin, quindi potenzialmente raffreddante e indebolente.

Ingredienti

Per 2 persone

  • 300 di cavolo nero
  • 150 g di tofu
  • curcuma
  • curry
  • paprika
  • 1 cucchiaino di senape
  • 2 cucchiaini di shoyu
  • 1 cucchiaio o 2 di acqua
  • 1 cucchiaino di aceto balsamico o di mele
  • 1 cucchiaio di olio e.v.o.
  • Aglio (facoltativo)
  • sale marino integrale

Taglia il cavolo nero a listarelle e fallo rosolare in padella con l’olio, una presa di sale e uno spicchio d’aglio un paio di minuti.

Aggiungi un po’ d’acqua e fai stufare coperto 10 minuti circa. Toglilo dalla padella e mettilo da parte.

Taglia il tofu a cubetti e saltalo nella padella che hai usato per il cavolo con le spezie. Lascia cuocere circa 5 minuti.

Intanto sciogli la senape con lo shoyu e l’acqua. Aggiungi la salsina e cuoci ancora un minuto.

Servi il tofu con il cavolo.

Facilissimo! 🙂

 

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro appena uscito o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. 🙂

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”.

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 32 recensioni: Da non perdere

€ 9.8
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

2 commenti
  1. Questi sono i piatti che preferisco in assoluto, vedi non si smette mai d’impare e sperimentare in cucina, la senape con il tofu mi manca 😉 L’ho fatto giusto l’altro ieri, domani provo abbinamento…domanda, vedo che tu non nomini mai tamari io solitamente uso sempre quello, non è migliore?

    • Ciao Chicca, tamari e shoyu vanno bene entrambi. Cambia un po’ il sapore, il tamari è più forte. Volendo fare “le pulci” e seguire alla lettera gli insegnamenti macrobiotici, si usa il tamari in inverno (è più yang) e lo shoyu in estate (meno yang). E ovviamente si possono considerare gli aspetti energetici anche per personalizzare. Quindi chi è più yang sia di costituzione sia di condizione, privilegia lo shoyu e viceversa.

Scrivi un commento