“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Torta salata di verdure e tofu

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il tofu si presta perfettamente per sostituire la ricotta in una torta salata. Ovviamente solo per ciò che riguarda la consistenza….non il sapore….purtroppo. 🙂

Ma il risultato è ottimo lo stesso….cucinare per credere!

La torta salata è perfetta sia come antipasto sia come secondo. Ma anche anche come spuntino di metà mattina o metà pomeriggio da portare al lavoro o a scuola.

Ingredienti

Per la base:

  • 200 g di farina tipo 2 o integrale
  • 50 g di olio di mais o di girasole
  • acqua q.b.
  • ½ cucchiaino di sale marino integrale

Per il ripieno:

  • 2 zucchine
  • 1 cipolla
  • 1 manciata di fagiolini
  • 200 g di tofu naturale
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di acidulato di umeboshi
  • 1 cucchiaio di salsa di soia o sale q.b.
  • qualche foglia di basilico
  • semi di papavero per decorare

Mescola la farina con il sale, aggiungi l’olio e poco alla volta un po’ d’acqua mescolando bene.

Cerca di ottenere un impasto morbido, ma sodo, da impastare con le mani. Forma una palla e “lanciala” sul piano di lavoro o comunque lasciala cadere, in modo che diventi più elastica. Ripeti due o tre volte e impasta ancora. Avvolgi la palla nella pellicola e mettila in frigorifero per 1 ora circa.

Nel frattempo prepara il ripieno.

Affetta sottile la cipolla e falla rosolare in padella con 1 cucchiaio d’olio. Aggiungi i fagiolini tagliati a cilindretti e fai cuocere con un po’ d’acqua, per 5-10 minuti finchè i fagiolini sono al dente.

Aggiungi le zucchine tagliate a cubetti  e cuoci altri 5 minuti. Aggiungi la salsa di soia o un po’ di sale, mescola bene e cuoci 1 minuto ancora.

Frulla il tofu con 2 cucchiai d’olio, l’acidulato di umeboshi e il basilico, ottenendo una crema.

Togli dal frigorifero la palla di pasta e stendila tra due fogli di carta da forno con un mattarello. Disponila in una tortiera rivestita con carta forno e bucherella il fondo con una forchetta.

Inforna a 180° per 10 minuti.

Nel frattempo mescola metà delle verdure con la crema di tofu.

Estrai la teglia dal forno e versa il composto di verdure e tofu. Stendilo in maniera uniforme e aggiungi l’altra metà delle verdure.

Decora con semi di papavero e inforna a 180° per 20 minuti circa.

Lascia raffreddare bene prima di tagliare a fette e servire.

Se hai difficoltà a trovare nei negozi l’acidulato di umeboshi o la farina tipo 2, puoi acquistarli online:

Acidulato di Umeboshi
Condimento a base di “Prugne di Umeboshi”

Voto medio su 90 recensioni: Da non perdere

€ 3.3


Farina di Grano Tenero tipo 2
Da agricoltura Biodinamica per preparare pizza, pane, torte, pasta sfoglia, biscotti e focacce.

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

€ 2.8

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro appena uscito o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. 🙂

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”.

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 41 recensioni: Da non perdere

€ 9.8

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

8 commenti
  1. Sicuramente buonissima, ne ho fatte di molto simili ma non ho mai usato l’acidulato con il tofu…la faccio presto ho verdure fresche nell’orto 😉 Grazie carissima

  2. Ciao Dealma ho delle verze tardive, molto tardivedel mio
    orto alla prima esperienza ,se usassi quelle?
    Lo so che bisogna usare verdure di stagione….ma che faccio? Sono very-bio

    • Ciao Marina, ma certo che vanno bene! Non bisogna prendere la stagionalità in modo fiscale, ad eccezione per le solanacee e un po’ anche per le verdure tipicamente estive come cetrioli o zucchine. Tutte le altre vanno sempre bene. 🙂

  3. Spettacolare! Voglio provare anche sostituendo il tofu con una crema di ceci!

  4. Cara Dealma, eccomi finalmente. Dopo le vacanze si ha sempre una filza di cosa da evadere.
    Ho partecipato con piacere alle lezioni di cucina e consigli utili presso il Vivosa Resort a Ugento.
    Sono tornata a casa e ho messo subito in pratica qualche suggerimento; tipo salare con crema Umeboshi e Miso che non conoscevo ancora. Anche l’algha Nori mi mancava
    Con il Gomasio, la salsa di Soya e le diverse alghe già presenti nella mia cucina credo di essere fornita
    Seguirò il sul blog e chissà, magari un giorno ci rivedremo.
    Buon fine estate. Saluti Ramona

    • Buongiorno Ramona! Sono davvero contenta di sapere che le lezioni in spiaggia sono servite! 🙂 Continui a sperimentare e se ha bisogno mi scriva pure. Sarò felice di continuare ad accompagnarla in questo viaggio. 🙂

Scrivi un commento