“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Torta senza glutine con copertura al cioccolato

torta senza glutine

Questa torta senza glutine è molto semplice da preparare e si può utilizzare in diversi modi, non solo coperta al cioccolato e farcita come in questa ricetta.

Ad esempio puoi utilizzarla semplice (senza copertura e farcitura) da intingere nel caffè di cereali o nel latte vegetale a colazione, oppure come base per altri dolci, ad esempio un tiramisù veg gluten free.

Ingredienti

  • 130 g farina di riso (meglio integrale)
  • 130 g fecola di patate oppure amido di mais o di riso
  • 50 g cacao
  • 160 g zucchero di canna integrale
  • 100 ml olio di mais o di girasole
  • 500 ml latte di mandorla (o latte vegetale)
  • 1 bustina lievito naturale
  • 1 pizzico di sale marino integrale

Per la copertura:

  • 200 g cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di panna vegetale
  • 20 ml di olio di mais
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere

Per farcire:

  • marmellata senza zucchero

Mescola gli ingredienti secchi, poi aggiungi l’olio e gradualmente il latte, mescolando bene con una frusta.

Rivesti una tortiera con carta forno, versa il composto e inforna a 180° per 30-40 minuti circa.

Sforna la torta e lasciala raffreddare. Quando sarà fredda, tagliala a metà per ottenere due dischi, e spalma la marmellata che preferisci sul disco di base.

Io ho usato una marmellata di arance amare.

Poi riposiziona il disco superiore.

Sciogli il cioccolato a bagno maria insieme con gli altri ingredienti. Mescola bene e ricopri la torta.

Lascia riposare per far indurire il cioccolato.

Se preferisci una copertura morbida, aggiungi altri 100 ml di panna veg.

Hai bisogno di un aiuto in cucina? Vuoi migliorare la tua alimentazione, ma non sai da dove cominciare?

Il primo corso di cucina macro-vegan da seguire da casa!

9 video teorici e 39 video ricette.

Per riprendere in mano la tua salute e la tua vita e avviare finalmente quel cambiamento che rimandavi da tempo.

Acquista subito.

Se hai difficoltà a trovare nei negozi alcuni ingredienti particolari, puoi ordinarli online:

 



Mascobado - Zucchero di Canna Integrale
Uno zucchero di canna equo-solidale certificato FairTrade

Voto medio su 126 recensioni: Da non perdere

€ 5.0001


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

18 commenti
  1. Ciao Dealma, che buona questa torta, devo provarla!
    Come copertura di solito sciolgo semplicemente del cioccolato fondente a bagnomaria e lo distribuisco sulla superficie, senza aggiunta di altro, ma la prossima volta aggiungerò un po’ di vaniglia
    Buona giornata
    Luisa

    • Ciao Luisa, poi mi racconti se ti è piaciuta! L’aggiunta di altri ingredienti al cioccolato, come latte, panna o olio, serve per non far indurire troppo il cioccolato dopo che l’hai distribuito. Ma è questione di gusti. 🙂

  2. Ciao, Dealma!
    Ogni tanto passo da te con piacere e questa è una ricetta semplice da proporre ai bimbi. Domanda: invece della fecola di patate cosa potrei usare? Quanti grammi di olio sono 100ml? Grazie per la tua risposta e buona giornata!

    • Ciao Junko, al posto della fecola puoi usare l’amido di mais o l’amido di riso. 100 ml di olio corrispondono più o meno allo stesso peso (100 g). Non proprio identico, ma ci avviciniamo.

  3. Ciao. Ho provato questa torta, ma già nel versare il composto nella tortiera lo vedevo veramente liquidissimo ed ero perplessa….Dopo la cottura è rimasta bassa bassa e quasi liquida all’interno…. Non è che 500ml di latte su appena 260 gr di farina e 50 gr di cacao sono un po’ troppi?…Oppure ho sbagliato io qualcosa? Grazie

    • Ciao Lorenza, gli impasti senza uova e burro vengono meglio se sono molto più liquidi del solito. A me è cotta bene. Forse dipende dal forno? Forse dal tempo di cottura? Se vuoi puoi comunque provare a mettere meno liquido e se vuoi anche meno cacao.

    • Lorenza,io ho seguito la ricetta e non ho avuto problemi. L’impasto era liquido, ma dopo la cottura, la torta era soffice e bellissima. Se potesse servirti, io ho usato fecola di patate biologica e latte di riso biologico. L’ho cotta 40 minuti.

      • Brava Diana, ognuno deve aggiustare i tempi di cottura in base al proprio forno. 🙂

  4. Ciao Dealma! Volevo farti sapere che ho provato la ricetta della tua torta (ho un bambino di sei anni con tante allergie e l’unico cereale che non gli da problemi e’ proprio il riso) ed e’ venuta benissimo. L’impasto era davvero liquidino,ma mi son fidata di te (le fecole, comunque, richiedono tanti liquidi) ed il risultato e’ stato perfetto. Alta e sofficissima. Buonissima. Dico a tutti di provarla, ne vale la pena. Noi l’abbiamo farcita con marmellata di pere 🙂

  5. Ciao Dealma. Ho provato la ricetta e la torta è venuta buonissima. L’ho fatta sia io che mia figlia (8 anni) e… la sua è lievitata meglio mentre la mia è rimasta un po’ bassa ma ugualmente buona. Chissà io ero un poco tesa perché a me le torte non vengono mentre mia figlia Viola si divertiva… sarà questo ad avergliela fatta lievitare meglio . Comunque ho fatto una variante per la copertura non avendo il cioccolato: succo di mela, cacao, zucchero di canna integrale e kuzu (tanto) per addensare. Non so dirti le dosi perché andavo ad occhio, ma è venuta buona…
    Un abbraccio. Sara

    • Ciao Sara, brava!!!!! Così si fa! Sono felice di sapere che Viola si è divertita. E sono sicura che è stata la sua bella energia a far lievitare meglio la torta. Il cibo assorbe la nostra energia, quindi rilassati! 🙂

  6. Ciao Dealma, mi sono imbattuta in questa torta anche se in realtà cercavo una torta con il malto , ma ho capito grazie a te che il malto difficilmente fa lievitare i dolci al forno( ecco perché mi vengono sempre gommosi) . Così ho provato lo stesso questa con lo zucchero di canna integrale. ho seguito tutto alla lettera ma la torta mi è venuta bassa e bagnata all’interno . Non è malaccio ma mi aspettavo venisse più “ariosa ” e asciutta. L’ho tenuta 40 minuti, poi l’ho tolta perché iniziava a scurire sopra. Unica differenza : ho messo mezza bustina di lievito perché la dose sulla bustina era per 500 gr di farine, così ne ho messo meno. Che sia stato questo? Grazie mille per la risposta, ho il tuo libro sotto mano!ciao

    • Ciao Elena, si probabilmente il problema è proprio il poco lievito. Non devi basarti su ciò che scrivono sulle confezioni perchè quelle indicazioni sono specifiche per farine con glutine, presenza di uova e zucchero raffinato. Quindi cambia tutto! Riprova. 🙂 Prova anche questa torta.

  7. Grazie mille ..L’avevo già messa tra quelle da fare … comunque riproverò certamente. Faccio i complimenti a te e alle tue “commentatrici” perché è uno dei pochi blog di cucina sana e amorevole in cui ci sono commenti costruttivi ( riusciti e non ) e non solo ” ma che bella ricetta, la proverò ” e poi più nulla. D’altronde penso che sia fondamentale il parere di chi “testa” le ricette, sia per te che per noi . A tal proposito .. ho fatto il tortino di ceci del tuo libro… spazzolato letteralmente da tutti, soprattutto dai bimbi. Grazie e buon lavoro

    • ahahah…sono felice quando l’effetto è lo “spazzolamento”. 🙂 Hai ragione i commenti sono preziosissimi sia per me sia per voi, per questo vi invito sempre a scrivere senza timore, perchè un modo per arricchire tutti. 🙂

Scrivi un commento