“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Vellutata di cavolfiore con fichi e nocciole

Vellutata di cavolfiore con fichi e nocciole

Questa vellutata di cavolfiore è un esperimento, come la maggior parte delle mie ricette in effetti, ma questa è davvero molto molto “sperimentale”.

Vediamo se gli abbinamenti particolari con i fichi e le nocciole vi piaceranno.

 

 

Ingredienti

Per 4 persone:

  • 1 cavolfiore (circa 1 Kg)
  • 1 porro
  • 500 ml di brodo di verdura o acqua
  • 2 cucchiai di miso bianco (Shiro miso)
  • 1 cucchiaino di sale marino integrale
  • 8 fichi secchi
  • la parte verde del porro
  • 70 g di nocciole sgusciate
  • olio extravergine d’oliva

Pulisci il porro e tieni da parte a parte la parte verde. Affetta il resto e fai rosolare in pentola per qualche minuto con l’olio.

Nel frattempo lava il cavolfiore e dividilo in cimette senza eliminare il gambo centrale. Trasferiscilo in pentola, aggiungi il brodo o l’acqua, il sale e porta a bollore. Cuoci per circa 15 minuti.

Mentre il cavolfiore cuoce puoi preparare i fichi e le nocciole. Taglia le nocciole a coltello e a pezzetti i fichi. Affetta molto sottile la parte verde del porro.

In una padella fai scaldare bene 2 cucchiai d’olio. Quando è caldo aggiungi le nocciole, i fichi e il porro e fai rosolare 5 minuti mescolando.

Quando il cavolfiore sarà cotto frulla bene per ottenere una consistenza liscia. Aggiungi il miso e mescola bene. Assaggia e se necessario aggiungi ancora un po’ di miso.

Servi la vellutata con un po’ del composto di fichi, nocciole e porri.

Ricordati che se hai bisogno di un aiuto in cucina c’è L’apprendista macrobiotico!

banner-appredista-bottom-ricette (1)

Se hai difficoltà a trovare nei negozi il miso bianco, puoi acquistarlo online:

Shiro Miso Bio - 250 g

Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

4 commenti
  1. Dealma che spettacolo!
    Quello che adoro delle tue ricette è il sapore sempre inconsueto con il contrasto fra dolce e salato, agre o piccante, mi sento sempre come una pioniera della cucina, un alchimista del fornello, quando preparo qualcosa di tuo!
    Questo abbinamento di sapori è fantastico e ricco.
    Complimenti come al solito, ogni esperimento è sempre riuscito con te! 😉

    • Ciao Nives! Anch’io mi sento sempre un po’ alchimista e un po’ strega col pentolone…. ed è questo il divertimento! 😉 Sono felice che ti sia piaciuta!

  2. È venuta una delizia! Divina

    • Bene! Sono davvero contenta. 🙂 Grazie per avermelo detto, per me è sempre una grande soddisfazione vedere che le mie ricette sono riproducibili!

Scrivi un commento