“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Vellutata di zucca, rape bianche e curry

Vellutata di zucca, rape bianche e curry

Questa vellutata è un esperimento, come tanti altri in effetti, ma credo sia riuscita piuttosto bene.

Le rape bianche sono radici poco usate, cadute nel dimenticatoio come altre preziose verdure, ma è un peccato, perchè come tutte le radici rinforzano l’intestino crasso e i polmoni e come tutte le rape lavorano sui grassi.

Sono ricche di vitamine, sali minerali e tanto acido folico. E poi sono buonissime! 🙂

In commercio si trovano solitamente anche con le foglie. Mi raccomando, non buttarle! Puoi scottarle o cuocerle al vapore, o aggiungerle ad un minestrone, oppure utilizzarle come foglia verde nella zuppa di miso. Se non hanno le foglie o sono appassite e ingiallite, le rape non sono fresche.

rapa_s_l
Se non le hai mai viste eccole!

Ingredienti

  • 1 cipolla
  • 1 rapa bianca (circa 200 g)
  • 600 g di zucca pulita senza buccia
  • 2 cucchiaini di curry
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva o di sesamo
  • 1 cucchiaino di sale marino integrale
  • 1 cucchiaino di miso
  • 400 ml circa di acqua
  • 2 cucchiai di tamari
  • pinoli
  • erba cipollina

Affetta sottile la cipolla e falla rosolare in padella con l’olio, il curry, poca acqua e un pizzico di sale.

Con una spazzolina di cocco spazzola bene la rapa sotto l’acqua in modo da pulire bene la buccia e non doverla togliere.

Taglia la rapa e la zucca a pezzetti e aggiungili in padella. Rosola un minuto poi aggiungi l’acqua, il cucchiaino di sale e il tamari e porta a bollore. Cuoci coperto per 15-20 minuti finchè le verdure saranno morbide (il tempo dipende dal taglio delle verdure).

A fine cottura frulla bene per ottenere una consistenza morbida. Sciogli il miso a parte e aggiungilo alla vellutata.

Servi decorando a piacere con erba cipollina o prezzemolo e pinoli.

Buon appetito! 🙂

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

28 commenti
  1. La proverò senz’altro. Adoro le velluate.
    Adopero le rape e le foglie ma finora le ho cotte al forno gratinate e condite con olio di girasole e gomasio.
    Buona giornata e grazie per le deliziose ricette
    Paola

    • Da provare assolutamente anche al forno, brava! 🙂

    • proverò, grazie Dealma, non le ho mai assaggiate, credo, ma grazie a te proverò, mi hai convinta!
      secondo te si possono anche lessare? e mangiare crude?
      come vanno bollite? grazie per le indicazioni, sono una frana…
      Cinzia

      • Ciao Cinzia, le puoi cucinare in mille modi, al vapore, lessate, al forno, ecc. E anche crude volendo, se piacciono…. Sperimenta! 🙂

  2. Ciao Dealma, è la prima volta che scrivo ma ti seguo da un po’ e piace moltissimo il tuo blog 🙂
    Volevo chiederti se va bene anche il sedano rapa per questa ricetta, è un ortaggio che mi incuriosisce e non ho mai avuto il coraggio di provarlo. Lo vedo sempre al supermercato, mentre le rape di solito non ci sono….
    Grazie per i tuoi preziosi consigli,
    Elena

    • Ciao Elena, si va benissimo anche il sedano rapa. 🙂

  3. grazie! qui nei nostri campi (provincia la spezia e confine con la toscana) sono molto diffuse io però confesso che nonostante gli sforzi per mangiare sempre quello che l orto offre, le rape non le amo tanto. ora le proverò così!!! buona giornata a tutti

    • Che fortuna avere gli orti ricchi di rape! Dai provale così e poi mi fai sapere. 🙂

      • purtroppo non abbiamo solo le rape, noi siamo quelli della “collina dei veleni” e non solo, nuovamente alla ribalta in questo periodo sulla stampa e tv (rai 3 insieme alla terra dei fuochi), speriamo bene… un abbraccio

  4. Provo sicuramente questa ricetta che mi incuriosisce molto e dopo ti faccio sapere.
    Grazie, Fabiana

  5. Ottima idea pubblicare LA FOTOGRAFIA delle rape bianche. Ogni volta che sento nominare qualcosa che non conosco, trovo utilissimo vederne l’immagine. Mi si chiarisce tutto. BEN FATTO, DEALMA!

    • Bene, sono contenta che la foto sia stata utile. 🙂

  6. Da provare! Le rape che trovo io sono bianche con la parte superiore vicino al colletto di una tonalità violetta. Talvolta hanno una nota piccante. Non le trovo mai con le foglie, andranno bene lo stesso? Grazie per tutti gli spunti utili che ci fornisci !

    • Ciao Maria, si a volte hanno una sfumatura violetta, ma è la loro caratteristica e a volte sono piccantine, ma con la cottura scompare, come per il daikon. Vanno benissimo anche senza foglie. 🙂

  7. Anch’io fino ad oggi le guardavo con sospetto, ma poi se ho spadellate con radicchio, verza e salsa di soja e ci ho condito del farro integrale..buone!
    Proverò la tua ricetta presto e cercherò di farle crescere nell’orto, grazie delle ispirazioni

  8. Ciao Dealma!! Adoro la rapa bianca…ma, ahimé, pare io sia l’unica in famiglia! :/ Forse, però, proponendola in una vellutata con la zucca, potrei cammuffarne bene il sapore! 😉 Colgo l’occasione per dirti che il mio blog è finalmente attivo!! 🙂 Passami a trovare su naturalentamente.it…ricordi che ti contatterò per l’intervista, vero?! 😉 A presto e grazie per le tue ricette che mi danno sempre molta ispirazione!

    • Ciao Vale, bello il tuo blog, ho curiosato quà e là. Quando vorrai faremo l’intervista, molto volentieri. 🙂

  9. Io trovo le rape di colore bianco/violetto e mi piaciono molto anche solo cotte al vapore oppure inserite con il daikon e le carote in kimpira. E’ corretto? grazie per la ricettina, la proverò di sicuro!

  10. Ciao Dealma! Sono una seguitrice un po’ indisciplinata, ma questa ricetta vorrei provarla… Qui dove abito ho sempre visto solo le rape allungate, secondo te vanno bene lo stesso? Grazie!!!

    • Ciao Valentina, non so bene cosa intendi per “rape allungate”, forse intendi il daikon. Nel caso va benissimo! 🙂

  11. Ciao Dealma,
    anch’io adoro le rape. Mi piacciono sia crude, così come sono oppure cotte al vapore condite semplicemente con sale, olio e limone. Proverò anche questa versione.
    Per Elena:
    a me piace molto anche il sedano rapa a crudo, grattuggiato a fiammifero e condito con sale, olio e limone.
    Bella l’idea dell’intervista, posso farla anch’io sul mio blog?
    Ciao e grazie

    • Ciao Mara, si certo, anche tu puoi intervistarmi per il tuo blog se ti fa piacere. 🙂

  12. detto e fatto! ricetta ottima, facile e gustosa!

  13. Buonissima!!! L’ha apprezzata anche mio marito…domani la rifaccio!!!
    Grazie

Scrivi un commento