Seguimi su
Carrello 0 items - €0,00 0
Shopping Cart 0 items - €0,00 0

https://www.youtube.com/watch?v=L-ki8MJ_t-c

Eccola qui! Ora puoi rivedere la video lezione sui rimedi macrobiotici che ho tenuto live in streaming a Cesena il 13 novembre 2014 presso lo store di Macrolibrarsi.

Grazie a tutte le numerosissime persone che si sono connesse e hanno partecipato attivamente con le loro domande.

E se qualcuna non ha ricevuto risposta, vi invito a scriverla qui. Vi risponderò subito! 🙂

Puoi scaricare le ricette in formato pdf in questa pagina.

Troverai anche tutti i prodotti che ho utilizzato, nel caso non riuscissi a trovarli nei negozi.

Buon rimedi a tutti! 🙂

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. ?

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 61 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

41 Comments

  • Pubblicato 19 Novembre 2014 20:57 Gigliola 0Likes

    Grazie Dealma, come sempre chiara e molto competente.
    Terrò i tuoi consigli sempre a portata di mano!
    Vorrei chiederti: il decotto di semi di sesamo si può bere senza mangiare i semi? Ha lo stesso effetto? Ho notato che quando mangio i semi per 2/3 giorni mi si irrita l’intestino ….
    Ti abbraccio e ancora un grazie di cuore per tutti i tuoi consigli.

    • Pubblicato 20 Novembre 2014 10:38 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Gigliola, certo, si può bere senza masticare i semi. Segui sempre le “indicazioni” del tuo corpo, se i semi non gli piacciono, non mangiarli. 🙂

  • Pubblicato 19 Novembre 2014 14:38 Elena 0Likes

    Ciao Dealma,
    video e ricette fantastiche 🙂 informazioni strepitose!
    Io sto provando, proprio in questo periodo, la tisana allo zenzero e funziona davvero! Fantastico!
    Grazie per condividere i tuoi rimedi!

    Elena

    PS: quando sarà disponibile il corso dell’Apprendista Macrobiotico?

    • Pubblicato 19 Novembre 2014 16:05 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Elena, sono felice che la lezione sia stata utile. Il corso è quasi pronto, spero entro Natale, ho avuto un po ‘di ritardi e problemini vari, che hanno allungato i tempi. Ma ce la sto mettendo tutta! 🙂

  • Pubblicato 19 Novembre 2014 13:22 Noelia 0Likes

    Buongiorno Dealma,

    Ho trovato le tue ricette fantastiche e le terrò a portata di mano visto l’arrivo dell’inverno e di possibili raffreddori! Io utilizzo spesso il Kuzu, e mi capita di aggiungo al thè verde o nero.. l’accostamento riduce gli effetti del kuzu? Da quando sono vegana continuo a far colazione con caffè e latte di soia sostituito al latte vaccino, ma mi sto rendendo conto che il problema di gonfiore, crampi e disturbi intestinali è rimasto il medesimo anche se non soffro più di stipsi da quando ho cambiato alimentazione! Il problema penso non sia del latte di soia ma del caffè l’accostamento tra i due… vorrei cambiare abitudine e trovare una bevanda giusta sana e buona. Grazie Noelia

    • Pubblicato 19 Novembre 2014 14:43 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Noelia, non ho mai sentito dell’abbinamento tra tè e kuzu, però a intuito ti direi di non abbinarlo al tè nero. Il kuzu porta in profondità nel corpo le energie a cui viene abbinato e il tè nero è troppo forte. Credo anch’io che il caffè non ti sia benefico, prova a sostituirlo con il caffè yannoh, è buonissimo. Anche il latte vegetale tutte le mattine non è la scelta migliore, soprattutto con i problemi che mi descrivi. Prova ad alternare con il tè kukicha. 🙂

      • Pubblicato 25 Novembre 2014 14:28 Noelia 0Likes

        Grazie Mille Dealma!! Provverò sicuramente!!!

  • Pubblicato 17 Novembre 2014 18:21 Beatrice 0Likes

    Cara Dealma,
    complimenti per la tua leggerezza e umanità oltre che alla competenza, da cui non si può prescindere, mai!
    Ho seguito la tua diretta con attenzione e anche se le ricette si conoscono, c’è sempre qualcosa che si aggiunge alla propria conoscenza! Mi stupivano certe domande … insomma si vuole continuare a mangiare di tutto e poi prendere l’intruglio miracoloso per dimagrire, togliere il mal di schiena, eliminare la cellulite! E’ inutile, tutto è molto soggettivo, relativo alla persona. La rete è una finestra sul mondo, si possono trovare info preziose circa il cibo e il modo in cui può aiutare a prevenire le malattie, dati scientifici alla mano. Quando parlo di cibo con delle amiche, dico loro che non dobbiamo considerare il nostro corpo/stomaco una discarica ma dobbiamo cibarci di alimenti che lo stimolino positivamente e lo nutrano al meglio. Il discorso è infinito e le obiezioni possono essere tante … e l’aria che respiriamo … e la terra che si coltiva … e l’acqua che beviamo … e il Giappone beh, iniziamo dal cibo in modo da dare al nostro corpo uno strumento in più per difendersi.
    La flessibilità della macrobiotica mi è congeniale poiché non riuscirei mai a vivere e mangiare in modo rigido. E quella volta che sono in vacanza, che vado fuori, mangio ciò che il mio corpo mi chiede. Il punto non è mangiare alcuni cibi, il punto è che quei cibi sono diventati la regola e non sono più la famosa eccezione!
    E’ importante lasciare aperta la nostra mente alle novità positive, anche se lontano dal nostro pensiero. Il pregiudizio così come le abitudini sono decisamente difficili da abbattere ma ciascuno di noi può essere un po’ medico di se stesso in quanto solo noi riusciamo a sentire e ad ascoltare il nostro corpo e agire di conseguenza.
    Domanda per te: in presenza di stipsi o intestino non del tutto regolare, consiglieresti lo stesso il kuzu-ume?
    Ti abbraccio e buon lavoro
    Beatrice

    • Pubblicato 18 Novembre 2014 09:28 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Beatrice, condivido pienamente ciò che hai scritto, brava. Kuzu-ume può andar bene in caso di stitichezza, quando si tratta di una stitichezza yin, da debolezza. Ma non è sempre facile capirlo. Se le feci non sono ben formate può essere una stitichezza yin. Nel dubbio puoi lavorare solo con l’alimentazione, oppure sperimentare due rimedi opposti, ognuno per 2-3 giorni e scoprire quale funziona. Prova kuzu-ume e se non funziona prova il decotto di semi di sesamo.

  • Pubblicato 17 Novembre 2014 14:29 rita 0Likes

    Grazie per tutte le informazioni e per le ricette, alcune delle quali ho sperimentato con successo (stasera miglio con zucca e porri, poi ti dirò).
    La domanda che spesso mi pongo è la seguente: non ti pare che nella dieta ci siano in generale poche proteine? Niente latte né latticini(e mi trovi d’accordo), niente carne (d’accordo), niente uova, non leggo quasi mai ricette con il tofu e pochissimo seitan.
    Come si possono portare quotidianamente in tavola solo cereali integrali, verdure e legumi? Io personalmente, forse, potrei farlo, ma cosa dico a mio marito?
    Come prepareresti un menu tipo per due persone in questo mese di novembre?
    Grazie ancora di tutto e saluti.
    Rita

    • Pubblicato 17 Novembre 2014 15:30 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Rita, il “problema proteine” non esiste in realtà, perchè ne abbiamo bisogno davvero poche e i cereali e i legumi coprono tranquillamente questo bisogno. L’uso del tofu o del tempeh serve solitamente per arricchire di sapori ed ingredienti l’alimentazione, non per aumentare la quota proteica. Pensa che nei ristornanti Un Punto Macrobiotico, quindi quelli pianesiani, il tofu non viene mai usato proprio perchè ha troppe proteine! Tuo marito non ha di che preoccuparsi. L’unica vera preoccupazione potrebbe essere legata alla vitamina B12, ma non alle proteine. Un menù tipo? Dipende da troppi fattori, non posso aiutarti più di tanto, ma la base è sempre la solita: cereali, legumi e verdure. In questa stagione è ora di iniziare ad usare spesso cereali riscaldanti come avena, miglio e grano saraceno. 🙂

Lascia un commento