Questo pesto agli asparagi e pinoli è un’idea del mio amico Christian, che ringrazio! Ottimo cuoco amatoriale che ha iniziato a sperimentare la strada vegan. Evviva! 🙂

Le creme di verdure sono un ottimo sostituto del sugo al pomodoro, che come ben sappiamo non è adatto ad un uso frequente, soprattutto fuori stagione.

Questa crema è perfetta anche per condire un cereale in chicco.

Ingredienti

  • 400 g di linguine (o altro tipo di pasta integrale)
  • 500 g di asparagi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • 50 g di pinoli
  • 3 rametti di timo fresco
  • sale marino integrale

Pulisci gli asparagi tagliando la parte di gambo più dura e sbucciando i gambi. Taglia le punte e mettile da parte.

Lessa i gambi per circa 20 minuti in acqua bollente e salata.

Nel frattempo metti in padella metà delle punte degli asparagi, lo spicchio d’aglio tritato, il timo, metà dei pinoli, una presa di sale e un cucchiaio d’olio. Fai rosolare per qualche minuto, poi aggiungi un po’ d’acqua di cottura dei gambi e lascia cuocere ancora 5 minuti.

Quando i gambi sono morbidi, aggiungili in padella, conservando l’acqua di cottura che servirà per la pasta. Mescola bene e trasferisci tutto il contenuto della padella in un mixer o in un contenitore per frullare ad immersione. Frulla bene per ottenere una crema.

Nella stessa padella metti la metà di punte di asparagi rimaste da parte, il resto dei pinoli e un cucchiaio d’olio.

Fai cuocere e se serve aggiungi un po’ d’acqua di cottura degli asparagi. Nel frattempo puoi buttare la pasta (nella pentola con l’acqua di cottura degli asparagi!)

Quando le punte sono cotte, puoi metterle da parte per decorare il piatto, oppure lasciarle in padella.

Aggiungi in padella la crema di asparagi.

Quando le linguine sono cotte, trasferiscile in padella e mescola bene. Puoi servire con con qualche pinolo di decorazione ed eventualmente qualche fogliolina di timo.

Macro-trucco: i pinoli sono “strategici”, perchè conferiscono un sapore che ricorda il parmigiano! Quindi per un pesto, anche di altre verdure, sono immancabili. 🙂

E se hai bisogno di aiuto e video ricette….ecco il video corso L’apprendista macrobiotico!

Puoi trovare la pasta integrale anche online:

Le linguine di grano:

Linguine Integrali di Grano Duro

Voto medio su 11 recensioni: Da non perdere

O le tagliatelle di farro:

Tagliatelle di Farro Integrale

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

 

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. ?

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 61 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

12 Comments

  • Pubblicato 8 Febbraio 2018 09:06 Ilenia 0Likes

    Grazie mille proverò….leggevo che sono raffreddanti gli asparagi quindi x me forse nn tanto indicati anke se ne mangio davvero pochi 2volte l anno se capita di trovarli e raccoglierli….come ieri infatti sperimentero ‘qualke tua ricetta cn gli asparagi!!buona giornata Bacio

  • Pubblicato 7 Febbraio 2018 14:08 Ilenia 0Likes

    Ciao Dealma scusa il timo e sostituibile con altro???non riesco a trovarlo qui…..grazie ho appena raccolto gli asparagi e vorrei fare qst pesto squisito!!!!

    • Pubblicato 7 Febbraio 2018 15:48 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Ilenia, certo, tutto gli aromi sono sostituibili di solito, oppure puoi semplicemente non metterlo. Potresti provare con la maggiorana…chissà, magari viene bene. 🙂

  • Pubblicato 3 Giugno 2015 17:23 Tati 0Likes

    Ciao come sempre ricetta squisita,e sicuramente piacerà anche a mio marito☺️ Sempre scettico su nuove ricette continua così brava

    • Pubblicato 4 Giugno 2015 11:01 Dealma Franceschetti 0Likes

      Grazie Tati. Dai coraggio, i mariti sono sempre un po’ “difficili”, ma cucinando piatti golosi conquistiamo anche loro! 🙂

  • Pubblicato 29 Maggio 2015 22:18 Serenella 0Likes

    La ricetta è per quattro persone?

  • Pubblicato 27 Maggio 2015 19:30 Cristina 0Likes

    Una bella ricetta che è piaciuta anche al mio compagno onnivoro 😉 complimenti, brava come sempre!!

  • Pubblicato 27 Maggio 2015 09:38 flavi 0Likes

    Scusa, c’è forse una inversione nella ricetta quando parli di punte e gambi? Mi sembra che non quadra qualcosa…

Rispondi a Ilenia Annulla risposta