Incredibile ma vero, è possibile preparare una pizza soddisfacente anche senza formaggio e persino senza pomodoro! 🙂

Va bene, i puristi della pizza la chiamerebbero focaccia alle verdure, ma è buona lo stesso!!!

Questa “pizza” o se preferite, focaccia alle verdure, prevede una lunga lievitazione in due tempi, per renderla più digeribile e soffice.

Bisogna quindi iniziare a prepararla il giorno prima.

Io ho preparato l’impasto alle 20,00 e l’ho lasciato lievitare tutta la notte, poi la mattina l’ho messo in teglia alle 12,00.

A questo punto, altra lievitazione per 7 ore, quindi ho iniziato a condire per poi infornare, intorno alle 19,00.

I tempi di lievitazione non sono rigidi, possono variare di qualche ora in più o in meno, non è un problema.

I tempi che vedete sono quelli che ho seguito adattandoli ai miei orari e impegni.

L’importante, secondo me, è far lievitare almeno 12 ore.

Io preferisco usare una farina semi integrale, ma si può usare anche quella integrale.

Ingredienti

Per l’impasto per 2 persone:

Per il condimento:

In una grande ciotola versa il lievito madre secco e aggiungi circa 50 ml dell’acqua prevista in totale (cioè 300-350).

Otterrai un impasto molle, da far riposare 30 minuti, coprendo la ciotola con della pellicola da cucina.

A questo punto sciogli il sale nell’acqua rimasta.

Aggiungi la farina nella ciotola dove hai lasciato riposare il lievito e aggiungi man mano anche l’acqua.

Aggiungi l’olio e inizia ad impastare con le mani su una spianatoia, aiutandoti con un po’ di farina.

Cerca di impastare ripiegando spesso la pasta, in modo da incamerare aria.

Impasta per almeno 5 minuti, poi trasferisci nella ciotola e copri con un canovaccio umido (inzuppato e strizzato bene).

Lascia lievitare in un luogo non troppo freddo e senza correnti d’aria.

Il giorno dopo, in tarda mattinata o nell’ora di pranzo, estrai l’impasto, che sarà raddoppiato di volume e stendilo su una grande teglia oliata o su due teglie piccole e oliate.

Stendi l’impasto con le dita, spingendo delicatamente.

Copri con altri canovacci umidi e lascia riposare fino al tardo pomeriggio o all’ora di cena.

Mentre l’impasto lievita nella teglia, puoi preparare il condimento.

Pulisci le cipolle e affettale sottili. Trasferiscile in padella con l’olio e il sale e fai cuocere scoperto per qualche minuto, mescolando.

Poi aggiungi un po’ d’acqua, copri e lascia stufare a fiamma bassa finchè le cipolle saranno cotte.

Aggiungi la salsa di soia, cuoci ancora un paio di minuti e spegni.

Frulla poco più della metà delle cipolle, per ottenere una crema.

Questa crema di cipolle si può preparare anche con altre verdure, come carote, zucca, zucchine o mix di queste e altre verdure.

Quando l’impasto è pronto da condire, distribuisci la crema di cipolle, poi le cipolle non frullate.

Aggiungi le olive, un filo d’olio e l’origano e inforna a 200° in forno caldo per circa 20 minuti.

Ed ecco pronta la pizza senza formaggio e senza pomodoro!

Se non riesci a trovare nei negozi il lievito madre secco o una buona farina semi integrale, puoi acquistarli qui:

Lievito Madre di Frumento
Essiccato – fermentato 50 giorni

Voto medio su 104 recensioni: Da non perdere

€ 3,30

Pasta Madre di Farro
Essiccato – fermentato 50 giorni

Voto medio su 33 recensioni: Da non perdere

€ 4,16

Farina Semintegrale di Farro Monococco
Farina tipo 2 macinata a pietra

Voto medio su 3 recensioni: Buono

€ 4,93

Farina Semi-integrale di Grano Tenero Gentil Rosso Bio
Fonte di fibre e proteine
€ 3,31

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. ?

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

2 Comments

  • Pubblicato 24 Maggio 2019 19:55 Marilena Pedrotti 0Likes

    Provata stasera! Davvero squisita! Non ha nulla da invidiare alla pizza classica!L’impasto è diventato leggero e molto digeribile. L’unico problema che ho avuto è che lo strofinaccio umido si appiccicava all’impasto . È normale o ho sbagliato qualcosa? Cmq.grazie Dealma per la condivisione di questa ottima ricetta!

    • Pubblicato 27 Maggio 2019 10:36 Dealma Franceschetti 0Likes

      Bene sono felice che ti sia piaciuta! Si lo strofinaccio si appiccica, è normale, ma si riesce a staccare l’impasto facilmente pian piano, poi si lava. 🙂

Rispondi a Marilena Pedrotti Annulla risposta