“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Cos’è la Macrobiotica

Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.
Francois de la Rochefoucauld

Macrobiotica deriva dal greco makros: grande o lungo e bios: vita, che possiamo tradurre come “lunga vita”, ma anche come “grande vita”, nel senso di una vita vissuta pienamente.

La macrobiotica è una filosofia di vita basata sulla ricerca dell’equilibrio dell’uomo con il suo ambiente e dell’armonia tra corpo, mente e spirito. Una delle possibili strade per trovare l’equilibrio e l’armonia, è la scelta consapevole del cibo.

Ma cos’è l’equilibrio? Equilibrio significa benessere fisico, mentale, emotivo e spirituale. In una sola parola: salute. Il concetto di salute non può significare soltanto assenza di malattia.

E’ ora di iniziare a considerare la salute qualcosa di più della semplice assenza di sintomi. La salute è un insieme di fattori, che portano al risultato finale della felicità.

Quali sono questi fattori? Armonia e benessere del corpo, della mente, delle emozioni e dello spirito.

Come raggiungere tutto questo? Esistono infinite strade, ma quella più semplice e a portata di tutti è sicuramente la scelta del cibo. Mangiare è un atto naturale, che anche tu compi ogni giorno tre volte al giorno, se vuoi sopravvivere.

Puoi imparare a mangiare in modo più consapevole, per raggiungere quella che dovrebbe essere la salute, ossia una vita piena di energia, di benessere, di vitalità.

Commenti

17 commenti
  1. Gentilissima Dealama, la terza lezione è molto chiara ed interessante anche se spero di non migliorare troppo la mia fertilità (ho già tre cuccioli!!!)
    Per quanto riguarda i cereali integrali quali sono quelli SENZA GLUTINE? ho provato l’altro giorno l’amaranto riscuotendo l’ottima media di 4 componenti famigliari soddisfatti su 5 (di cui uno decisamente entusiasta!)
    grazie di tutto e buona settimana!
    monica

    • 4 su 5! Un ottimo risultato! 🙂 I cereali senza glutine sono: riso, miglio, quinoa, amaranto, mais e grano saraceno (quest’ultimo è invernale, meglio non usarlo in estate). Continua così brava!

  2. scusa ho sbagliato a scrivere il tuo nome! ogni tanto la tastiera fa i capricci e me ne accorgo troppo tardi!!

  3. Buonasera Dealma,
    Ho conosciuto ora questo interessantissimo sito, avrei una domanda da fare:
    Quali sono le proprietà dell’ alga spirulina e per quanto tempo si può assumere?

    Grazie per l’ attenzione.
    Moira

    • Ciao Moira, l’alga spirulina è una micro alga che cresce nei laghi salati, non in mare, quindi è adatta soprattutto a che ha problemi di ipertiroidismo (perchè non ha iodio). Come tutte le alghe è ricchissima di minerali, vitamine e antiossidanti. E come tutte le alghe è disintossicante e antiinfiammatoria. L’unico “neo” che posso individuare è il fatto che non possiamo usarla in cucina come l’alga wakame o la nori o la kombu e tante altre, ma possiamo assumerla solo sotto forma di polvere o pastiglie. Questo significa che ha subito dei processi industriali che l’hanno privata di molta “energia”. Io consiglio sempre di usare le alghe in cucina. A chi desidera assumere la spirulina consiglio comunque di usare le alghe anche in cucina, proprio perchè sono più vitali. 🙂

      • Salve Dealma,

        Ho letto ora questo post molto interessante, mi sto avvicinando alla macrobiotica e mi piace ciò che leggo.
        Ti scrivo per passarti un informazione che spero possa essere utile a te e i tuoi lettori, l’alga spirulina la si trova anche in forma idratata e quindi NON privata della sue “energia”.
        Io stesso la uso tutti i giorni insieme ad altri nutrienti come clorella, menta piperita, broccoli…tutti in forma pre idratata.

        Un saluto
        Sergio

        • Ciao Sergio, davvero? Molto interessante! Grazie della segnalazione. Hai qualche link da passarmi per acquistarla? Tu dove la trovi?

    • ma l’alga per chi problemi di ipotiroidismo si puà mangiare?

      • Ciao Marilena, se il problema è l’ipotiroidismo, si, le alghe vanno bene, anzi, aiutano. Bisogna solo parlare con il medico nel caso si assumano farmaci come l’eutirox. Invece in caso di ipertiroidismo, non vanno bene.

  4. Ciao Dealma!
    Ormai sono diventata il tuo tormento! Ho un nuovo quesito da sottoporti…
    Vorrei leggere qualcosa in più sulla macrobiotica. Non ho letto niente a parte il tuo eBook. Da che libro mi consigli di iniziare? So che Michio Kushi ha scritto diversi libri, in particolare La nuova cucina macrobiotica, Il nuovo libro della macrobiotica e Guida alla macrobiotica: da quale è meglio partire? Ci sono altri autori che dovrei conoscere?

    Ti ringrazio come sempre,
    Claire

  5. Posso fare una domanda?
    L’attribuzione di Yin Yang a un soggetto.
    Una persona obesa ad esempio. Ad una conferenza alla quale ho partecipato è stato attribuito lo Yin a una persona magra e slanciata e Yang a una po’ rotondetta e bassina. Ok che entrambi hanno una parte di Yin e una di Yang ok.
    Ma….

    Una persona obesa che quindi COMPRIME VERSO IL BASSO diciamo, chiude, trattiene è si Yang ma non possiamo intenderla come una persona che proprio perchè trattiene, stringe, comprime tende ad “esplodere” passami il termine, e quindi ad espandersi e perciò in realtà è Yin?
    Possono essere corrette entrambe le interpretazioni lo so, ma qual’è la più corretta se vogliamo fare le pulci?
    Grazie in caso di risposta…. 🙂

    • Non è facile. Ci sono tanti fattori da considerare e soprattutto bisogna distinguere la costituuzione dalla condizione. La costituzione è qualcosa che acquisiamo alla nascita ed è poco modificabile, mentre la condizione si crea con il tempo in base a ciò che mangiamo, allo stile di vita, ecc. ed è modificalbile. Una persona può avere una costituzione yang, ma una condizione yin e viceversa. L’obesità ha una componente yang legata all’accumulo e al ristagno e una componente yin elgata all’aumento della dimensione (espansione) e all’accumulo di grasso (yin). Quindi si lavora sui due fronti. 🙂

  6. Salve ho una domanda e curiosita’ avendo rimosso tirode e paratiroide per un cancro tiroideo e prendendo l’eutirox cosa succede se mangio le alghe? non ogni giorno ma diciamo 1 volta a settimana, a cosa potrei andare incontro? Grazie per l’eventuale risposta

    • Ciao Tiziana, non dovrebbero esserci problemi, soprattutto se le mangi così di rado, ma è sempre meglio parlarne con il medico

  7. Blog bellissimo e interessante,ricco di consigli utili per una “novellina” del macrobiotico! Sarà devertente spulciare e scoprire ricette nuove e gustose senza troppi eccessi

    • Benvenuta Magritte! Sono felice che il blog ti piaccia, spulcia e sperimenta! 🙂

Scrivi un commento