“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Tabella degli alimenti YIN & YANG

Partendo dall’alto e leggendo verso il basso trovi gli alimenti con un eccesso di energia yin, partendo dal basso e leggendo verso l’alto quelli con un eccesso di energia yang.

L’energia yin estrema raffredda e indebolisce, se invece è equilibrata, rilassa e rinfresca.

L’energia yang estrema crea eccesso di calore, accumuli, rigidità e tensione, se invece è equilibrata, apporta calore, tono, forza ed energia.

Nella parte centrale dello schema trovi gli alimenti più equilibrati. Se crei una base alimentare costituita dagli alimenti centrali, rinforzi la salute e puoi ogni tanto, spostarti a sinistra o a destra nello schema, utilizzando alimenti con energie più marcate, senza risentirne eccessivamente.

Il sale è molto yang, quindi si trova nella parte più bassa dello schema, ma in questo caso particolare, non significa che dobbiamo evitarlo, ma solo utilizzarlo con attenzione. Il corpo ha bisogno del sale, ma non deve essere eccessivo. E’ importante usare sale marino integrale del Mediterraneo.

Estremo YIN

Coloranti, conservanti, edulcoranti
Alcool
Gelato
Zuccheri raffinati
Latte vegetale e succhi di frutta
Spezie
Caffè, tè
Frutta tropicale (banana, mango,ananas, ecc.)
Latte e yogurt
Oli vegetali
Frutta clima caldo (arancia, mandarino, limone, ecc.)
Frutta clima temperato (tutta la frutta nostrana)
Formaggi freschi
Tofu
Semi oleosi
Solanacee
Verdure a foglia verde: insalate, spinaci, coste, cime di rapa
Verdure tonde: cavoli, zucca, cavolfiore, broccolo, cipolla, fungo shitake
Verdure a radice: carote, rape, ravanelli, daikon, bardana, pastinaca, scorzonera
Bevande salutari (acqua, tè bancha)
Cerali raffinati e farine
Alghe
Legumi
Mais
Avena
Orzo
Grano

Equilibrio

Riso integrale
Miglio
Grano saraceno
Molluschi
Pesce a carne bianca
Pesce azzurro
Crostacei
Prodotti da forno
Carne bianca
Formaggi stagionati
Carne rossa
Salumi
Uova
Sale

Estremo YANG

Commenti

24 commenti
  1. Mi sembra di non vedere nell’elenco i cibi “estremo yang” può dipendere da una cattiva visualizzazione del mio computer? Li potrei avere per email?

    • Ciao Laura, credo dipenda dalla visualizzazione, perchè ho controllato ed è tutto a posto. A meno che tu non abbia inteso che l’elenco dei cibi yang sia sotto la scritta “estremo yang”. Non è così, a partire dalla zona di equilibrio, andando verso il basso, ci si sposta verso cibi che man mano hanno energia yang sempre più intensa, fino all’estremo. Puoi scaricare qui la tabella yin e yang. 🙂

  2. Scusa se la domanda può sembrarti banale… ma per chi è all’inizio come me..a volte ho dubbi banali…
    se mangio per esempio una banana. … ( molto yin..)
    Devo cercare di equilibrare il pasto…mangiando tutti alimenti vicini alla zona “equilibrio” oppure aggiungendo una piccola parte di alimento molto Yan?

    • Si, è possibile riequilibrare temporaneamente le energie eccessive, utilizzando cibi di polarità opposta, ma solitamente questa attenzione si usa quando parliamo di energie davvero molto forti, come ad esempio carne e alcol. Con la banana di solito non è necessario, basta mangiare equilibrato. Considera comunque che questo tipo di attenzione è utile, ma non è la soluzione ai cibi con energia eccessiva, perchè l’eccesso entra comunque nel corpo, che dovrà poi gestirlo ed eliminarlo.

  3. Ciao Dealma, volevo chiederti un paio di cose..nei tuoi articoli non parli mai dell’importanza di bere durante la giornata (sopratutto lontano dai pasti), volevo sapere cosa pensi rispetto a questo argomento.
    Io sono una grande consumatrice di tisane di tutti i tipi, anche loro sono in linea con l’alimentazione macrobiotica? Può essere che a volte possano dare fastidi come reflusso o acidità?
    Sto cercando di essere costante seguendo le tue indicazioni e suggerimenti, però ultimamente la cosa che mi riesce più difficile è rinunciare ai prodotti da forno: biscotti e fette biscottate sono una vera tentazione! Mi sono accorta poi che più cerco di impormi di rinunciarci e più finisco per ricaderci, credo sia proprio un discorso psicologico, che ne pensi? grazie francesca
    ps ho fatto la torta ai fiocchi d’avena, è bellissimo riuscire a fare una torta BUONA senza farina!però rispetto alla tua ricetta ho aggiunto molti più cucchiai di fiocchi d’avena perchè mi sembrava che gli ingredienti non riuscissero a legare..forse ho messo troppe mele!

    • Ciao Francesca, la quantità di acqua durante il giorno è molto soggettiva. Dipende soprattutto da ciò che mangiamo. Chi ha uno stile alimentare moderno, ricco di cibo animale e prodotti raffinati, ha bisogno di molta acqua, i famosi due litri al giorno. Chi invece segue uno stile più “naturale”, con poco o nulla cibo animale e ogni giorno cereali in chicco (che una volta cotti sono ricchi d’acqua!), non ha bisogno di bere molto. Anzi, bere troppo diventa deleterio per i reni. Le tisane: dal punto di vista della macrobiotica sono piuttosto yin. Quindi non andrebbero consumate in eccesso. Essendo piuttosto yin possono dare sintomi yin come reflusso e acidità. Se ti succede, il segnale del tuo corpo è chiaro. Passa la tè kukicha! E’ più yang. I prodotti da forno: non è necessario eliminarli completamente dall’alimentazione! E’ utile invece toglierli dalla quotidianità.

  4. Il tè kukicha l’ho letto da qualche parte ma non l’ho mai provato, prossima volta che vado al bio lo cerco!in realtà finora ho sempre preferito le tisane ai tè perchè mi sembrava fossero comunque degli eccitanti per il discorso teina e quindi mi sembrava fossero migliori le tisane. I tè potrebbero andare d’accordo con colite e reflusso invece?grazie francesca

    • Il kukicha non ha teina ed è utile in molti tipi di problemi, compresi quelli del tubo digerente. Per il reflusso è utile solitamente, soprattutto se preparato un po’ yang, quindi bollito per almeno 5 minuti.

  5. Salve, a giugno dello scorso anno ho iniziato a soffrire di una strana emicrania, inizialmente insopportabile ed ora molto piu lieve e localizzata sulle sopracciglia…ho fatto di tutto…anche tac dei seni paranasali da cui alcuni ottirini deducono che la mia emicrania non c entra con il mio naso e invece un ottorino consiglierebbe intervento chirurgico per asportare conche bullose…ho fatto agopuntura, trattamenti miofasciali, omeopatia, flebo in ospedale…ora faccio soli la mia bio ginnastica una volta alla settimana, ma il fastidio c è ancora… ho letto che il dolore alle sopracciglia può essere un eccesso di energia yang…quindi cosa dovrei mangiare fra questi alimenti?…e poi sapete come si deve fare per scaricare l energia yang in eccesso?…GRAZIE MILLE se potete rispondermi….

    • Ciao Claudia, non esiste un sistema semplice e veloce da consigliarti, ma un lungo lavoro di riequilibrio dello stile alimentare. Posso dirti che la fronte è una zona yin e che di solito il mal di testa localizzato in quest’area è di tipo yin, non yang, ma le sopracciglia sono vicine agli occhi e questo mi fa pensare al fegato…in questo caso l’eccesso di yang è possibile. Non conoscendo la tua situazione posso solo consigliarti di evitare i cibi troppo yang (carne, uova, formaggi stagionati, prodotti da forno), ma anche quelli troppo yin (latticini freschi, zuccheri, frutta cruda, frutta tropicale, yogurt di soia, caffè, cioccolato). Sperimenta e se non riesci a risolvere puoi considerare la possibilità della consulenza. 🙂

      • Più che il fegato sono convinto ch’è l intestino, è un autointossicazione, togliere le proteine animali va bene, ma bisogna fare una pulizia intestinale , sei d accordo?

        • Ciao Mosè, l’intestino è sicuramente uno dei cardini della nostra salute. Si dice da sempre che “la salute parte dall’intestino”. Concordo quindi che debba essere pulito e forte, cioè con una buona capacità assimilativa. Per pulire l’intestino, soprattutto dalle vecchie “incrostazioni” di cibo animale, in particolare quelle dei latticini, ci vuole il miso. E pazienza. 🙂

  6. Cara Dealma, grazie di esistere! Vorrei sapere quali alimenti posso usare per avere più energia durante il giono. Ho una bimba di un’anno super attiva e vorrei essere più energica per riuscire a fare tutto in giornata. Ho l’ipotireoidismo di Hashimoto controllato con l’eutirox e penso che questo possa rallentare un po’ le mie attività. Inoltre, vorrei sapere se la kukicha puó essere somministrata nei neonati con problemi di reflusso. Grazie mille!!!

    • Ciao Clarisse, puoi usare il kukcha anche nei neonati. Però se c’è un problema di reflusso, proverei ad usare il kuzu. Puoi sciogliere 1/2 cucchiaino in mezza tazza d’acqua e portare a bollore. Prova a dargliene almeno 2-3 cucchiai nel biberon. Se non riesci a farglielo prendere puoi aggiungere una punta di cucchiaino di malto d’orzo. Per il tuo problema di mancanza di energie: l’Hashimoto ha sicuramente una certa influenza, però puoi provare ad usare ogni giorno, 3 volte al giorno, quindi a colazione, pranzo e cena, i cereali sotto forma di chicco, integrali e semi-integrali. Forniscono molta energia, non nel senso delle calorie ovviamente, ma della vitalità, della forza, della voglia di fare. E’ importante però ridurre i cibi che tolgono energie: zuccheri raffinati, farine, caffè, alcol, cibo animale. Se non sai come mangiare i cereali in chicco a colazione, prova la colazione che faccio io nella stagione estiva.

      • Quando arriverò in Italia, seguirò i suoi preziosi consigli. Grazie!!

  7. ciaoo. sono stefania….ho letto un po di articoli sull alimentazione yin e yang..volevo solo avere due info riguardo a un alimentazione tipo, in quanto ho bisogno di un equilibrio ed un aiuto nel cibo…solo che non riesco a capire quali sono gli alimenti giusti e quali no. potete darmi un consiglio???

  8. molto buona

  9. Ciao Dealma,voglio farti una domanda sul miso,ho letto che e’ un alimento molto salutare e puo’essere mangiato tutti i giorni, che puo’ essere aggiunto in sostituzione del sale.la domanda e’questa siccome il miso e’salato come deve essere considerato nella tabella degli alimenti?

    • Ciao Ricki, essendo salato è yang, ma il forte yang del sale è “ammorbidito” dallo yin della fermentazione. Quindi è meglio usare il sale sotto questa forma, piuttosto che il classico sale in cristalli.

Scrivi un commento