Seguimi su
Carrello 0 items - €0,00 0
Shopping Cart 0 items - €0,00 0

Fa che il cibo sia la tua medicina e la tua medicina il tuo cibo.
Ippocrate

Il cibo è un potente strumento di cambiamento al servizio della nostra salute. Ogni alimento influenza profondamente il tuo corpo, perché verrà usato per costruire le tue cellule.

Il cibo può influenzare il corpo negativamente, rallentando o addirittura ostacolando le sue funzioni, oppure può influenzarlo positivamente, stimolando la sua naturale capacità di rigenerazione e di autoguarigione.

La macrobiotica può rappresentare un valido aiuto in numerosi problemi di salute, quali:

  • Mal di testa
  • Sovrappeso
  • Insonnia
  • Ansia e depressione
  • Allergie e intolleranze
  • Acne, eczemi, psoriasi
  • Difficoltà digestive
  • Stitichezza
  • Colite
  • Calcoli
  • Colesterolo
  • Diabete
  • Dolori articolari
  • Stanchezza cronica
  • Problemi di cuore e di circolazione
  • Disordini alimentari

43 Comments

  • Pubblicato 26 Novembre 2014 16:25 Mena Gargiulo 0Likes

    Buongiorno
    Gentile Signorina Daelma mi dispiace farle presente che LEI si sbaglia quando afferma che il tè kukicha è privo di caffeina.
    Il tè kukicha non è privo di caffeina ma ha il più basso contenuto di caffeina tra i tè giapponesi.

    Mena

    • Pubblicato 27 Novembre 2014 10:02 Dealma Franceschetti 0Likes

      Buongiorno Mena, mi baso su quanto letto su decine di libri, ma ovviamente non posso avere certezze assolute.

  • Pubblicato 14 Novembre 2014 22:54 Luciano 0Likes

    Ciao Delma, ho seguito anche io in streaming la tua macrolezione, interessante, anche se penso che dovremmo riccorrere di più alle spezie del nostro mediterraneo.

  • Pubblicato 31 Ottobre 2014 09:55 giovanna 0Likes

    Ciao Dealma,
    hai una ricetta macrobiotica per preparare la torta di mandorle?

    Quesito:una persona che soffre di favismo può intraprende un’alimentazione macrobiotica o ci possono essere controindicazioni, visto l’utilizzo giornaliero di legumi?
    Mi farebbe molto piacere se tu rispondessi a questo mio quesito.
    Giovanna

    • Pubblicato 31 Ottobre 2014 10:39 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Giovanna, non so quale torta hai in mente di preciso, ma potresti provare a usare come canovaccio questa torta di nocciole, sostituendo la farina di nocciole con la farina di mandorle, aggiungendo magari anche una o due cucchiaiate di crema di mandorle e poi mandorle intere. E’ da provare. 🙂 Per il favismo: credo non ci siano problemi, basta evitare fave e piselli. Con gli altri legumi di solito non ci sono problemi, ma non sono un’esperta di favismo ovviamente. Non è comunque indispensabile mangiarli proprio tutti i giorni, Potresti mangiarli a giorni alterni. Aggiungerei però che l’espressione genetica viene influenzata dall’ambiente, sopratutto dal cibo, quindi credo sia possibile non solo seguire uno stile macrobiotico anche se si ha il favismo, ma forse migliorare la situazione…magari abbassando il grado di severità. 🙂

      • Pubblicato 29 Maggio 2015 21:54 Elisabetta 0Likes

        Ciao Dealma, la torta di nocciole nella versione mandorle, vuole il cacao?

  • Pubblicato 9 Aprile 2014 16:13 Barbara 0Likes

    Ciao Daelma, grazie per la prima lezione del mini corso. Mi sono avvicinata seriamente al macrobiotico da qualche mese, ho cercato testi, sto seguendo un corso di cucina presso “un punto macrobiotico” della mia città … ma la tua lezione l’ho trovata semplice, cioè di facile comprensione, e molto diretta. Pertanto, credo che seguirti mi sarà di supporto per proseguire questo percorso 🙂 grazie

    • Pubblicato 9 Aprile 2014 16:54 Dealma Franceschetti 0Likes

      Bene, sono proprio contenta. Buono studio allora, teorico e pratico. Perchè come diceva Ohsawa: la teoria senza la pratica è inutile e la pratica senza la teoria è dannosa”. 🙂

  • Pubblicato 17 Marzo 2014 20:34 annalisa 0Likes

    Gentile Dealma,
    innanzi tutto grazie per tutti i consigli il blog e il minicorso.
    purtroppo però quando ricevo le mail con le vari link
    tipo “lo zenzero””il pediluvio”, “mangiare lentamente” ect ect e apro i link mi rimanda al sito principale senza speranza di trovare l’articolo
    come posso fare?
    pls fammi sapere, inoltre vorrei parlarti di un altro problema magari però next time
    grazie
    annalisa

Lascia un commento