“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

L’apprendista macrobiotico

apprendista-macrobiotico

PROSSIMAMENTE!

IL PRIMO VIDEO CORSO DI CUCINA MACROBIOTICA VEGANA!

E’ quasi pronto…. il primo video corso di cucina macrobiotica vegana da seguire comodamente da casa tua!

Sto preparando per te moltissime video-ricette per aiutarti a cucinare ogni giorno piatti sani e golosi.

Cucineremo insieme i cereali, i legumi, la famosa zuppa di miso, i dolci naturali, la colazione! E tante altre ricette!

Ma non solo, troverai anche una parte teorica sulla macrobiotica! Per capire cos’è la macrobiotica, quali sono i suoi principi, i cibi consigliati e sconsigliati, come scegliere le cotture, come comporre il piatto misto attraverso i 5 sapori, come attrezzare la cucina e la dispensa e soprattutto….come usare yin e yang in padella.

Iscriviti alla newsletter per essere informato della data di uscita del corso e diventare anche tu Apprendista macrobiotico!

Sarà prossimamente disponibile per l’acquisto sul blog e sul sito in versione dvd e web.

http://vimeo.com/104918692

Commenti

61 commenti
  1. Sarei molto interessata a questo corso multimediale di cucina macrobiotica!!! Sarebbe un ottimo inizio, le tue pillole e il tuo mini corso è stato davvero utile!

    Grazie di cuore!

    Alice

    • Bene sono contenta! Ci sto lavorando, ho già iniziato le riprese video, quindi entro qualche mese dovrebbe essere pronto. Incrociamo le dita. 😉

  2. Non vedo l’ora!

  3. Anche io attendo il tuo corso multimediale!

    • Bene, allora mi rimbocco le maniche! 🙂

  4. Ciao Dealma, anchio non vedo l ora che sia pronto questo tuo corso multimediale…non vedo l ora di qualche tua ricetta primaverile, in previsione del cambio di stagione, mi rimane ancora un po difficile capire lo yin e lo yang in cucina…
    Complimenti per il tuo blog/sito che è veramente interessante e a te che sei molto brava.
    Ciao

    • Ciao Filippo, ce la metterò tutta per finire il prima possibile. E’ normale fare un po’ fatica con yin e yang all’inizio, ma vedrai che sarà sempre più semplice. E poi, arriverà il mio corso…. 😉

  5. Aspetto con impazienza i tuoi video.. C’è tanto da imparare per fare le cose per bene.
    Grazie per tutto quello che fai!

  6. Buongiorno Dealma, a proposito del corso completo di alimentazione macrobiotica, non c’è la versione cartacea? sarebbe piu comoda da consultare. Grazie

    • Ciao Sabrina, ti riferisci all’ebook o al video corso? Se ti riferisci all’ebook esiste per ora solo la versione da scaricare. Il video corso sarà accompagnato dalle dispense con le ricette e tutte le altre indicazioni, ma sarà comunque un materiale da scaricare in pdf, che però può essere poi stampato a casa propria.

  7. Ciao Dealma,sono Diana e non riesco a scaricare il mini-corso. Come posso fare? Grazie

    • Ciao Diana, il mini corso arriva a cadenza settimanale. Quindi ti arriveranno 7 email ognuna con il link per scaricare una delle sette lezioni. La prima mail con la prima lezione arriva subito al momento dell’iscrizione, quindi se non ti è arrivata controlla la cartella Spam, perchè potrebbe essere finita li per sbaglio. Se invece non c’è avvisami e ti mando direttamente la lezione. 🙂

      • Cara Dealma ,ho controllato e non c’e’ nessuna lezione. Me le potresti inviare? Grazie
        PS:i cereali vanno lavati prima di cucinarli? E si cucinano senza poi scolare l’acqua, cioè devono assorbirla? Ancora tante grazie.

        • Ciao Diana, se la mail con la prima lezione non ti è arrivata controlla la cartella Spam, perchè a volte i programmi sono troppo rigidi e finiscono lì. In ogni caso per sicurezza io ti invio via mail la prima lezione, ma se dovesse capitare con le altre ricordati la cartella Spam. I cereali vanno lavati e cotti con la quantità d’acqua giusta per non doverla scolare via. A fine cottura infatti l’avranno assorbita.

  8. Ciao Dealma, mi è arrivata la prima lezione. Grazie 1000, aspetto con impazienza le altre che di sicuro saranno molto interessanti.

    • Bene, buona lettura allora e buona sperimentazione soprattutto! 🙂

  9. Ciao, mi sto avvicinando ai principi della macrobiotica, devo capire, le tue lezioni sono giustamente semplici così da chiarire il funzionamento, per me la difficoltà più grande è l’organizzazione del tempo ai fornelli in quanto lavoro ed ho una bambina di 5 anni. Da settembre ho introdotto nella nostra dieta il miso e il patè di umeboshi mi fanno sentire bene ecco perchè voglio approfondire! grazie

    • Ciao Mary, il tuo è sicuramente un buon inizio. Per chi ha poco tempo consiglio di organizzarsi per avere spesso in frigorifero dei cereali in chicco e dei legumi già lessati. In questo modo basta preparare delle verdure in padella e aggiungere il cereale già pronto e volendo anche un po’ di legumi. I cereali lessati si conservano in frigorifero circa 4 giorni, i legumi circa 2 giorni. Certo, poterli cucinare al momento è sempre meglio, ma a volte dobbiamo scendere a compromessi. 🙂

  10. Da tempo seguo questo come altri siti o leggo libri per cercare modi pratici e validi per cucinarmi, soprattutto, i cereali integrali. Ma ho due problemi fondamentali:
    1)in famiglia sono l’unico a seguire questo tipo di alimentazione, e non ricevo molta collaborazione in questo;
    2)per cucinare, di conseguenza, devo ritagliarmi spazi di tempo che sono spesso pochi o brevi.
    Dati questi 2 punti, e data anche la voglia di spingere le mie due figlie adolescenti verso una alimentazione più saggia, cerco da tempo , invano, ricette facili, ma varie, che mi consentano di prepararmi un pasto completo, ma non troppo complicato e con ingredienti facili da reperire. Se poi fosse un pasto anche dal gusto accattivante, potrebbe aiutarmi nel…salvare le mie figlie. Grazie.

    • Ciao Guglielmo, so che non è facile, ma la perseveranza spesso paga. Ai genitori consiglio sempre di sforzarsi di cucinare piatti golosi, in modo che anche i figli possano cominciare a sperimentare qualcosa di diverso senza storcere troppo il naso….Con il tempo si abituano, anzi apprezzano ed è possibile cucinare piatti più semplici e meno elaborati di cui parli. Prova a proporre alle tue figlie delle lasagne vegan di verdure fatte con la besciamella vegetale, o delle crepes salate, o delle torte salate. Prova a curiosare nelle ricette inserite nella categroria “primi piatti slurp”. Sono sicura che apprezzeranno, perchè se un piatto è buono e goloso, “tappa la bocca” a tutti! 🙂

  11. Grazie per la risposta, proverò per le figlie. Però rimane il problema per me, relativo a ricette veloci e semplici.

    • Se è solo per te, il metodo relativamente più veloce consiste nell’avere già in frigorifero dei cereali cotti. Si conservano circa 3-4 giorni. A chi ha poco tempo consiglio sempre di preparare delle vaschette con cereali diversi in modo da alternarli. Ad esempio, una vaschetta di riso integrale, una di orzo, una di miglio. In questo modo è sufficiente mettere in padella delle verdure e quando sono cotte aggiungere il cereale già cotto. Puoi farlo anche con i legumi man durano solo un paio di giorni in frigorifero. Se invece non hai il cereale in frigo pronto puoi cuocere i cereali che non richiedono ammollo e cuociono velocemente: miglio, quinoa, amaranto, grano saraceno. In 10-15 minuti sono pronti e mentre cuociono puoi preparare le verdure per condirli. In 15-20 minuti il pranzo è pronto. Modificando il cereale e la verdura puoi variare un po’ i sapori. 🙂

  12. Il riso integrale su consiglio di varie persone, lo sciacquo, ma no lo tengo in ammollo. E già lo conservo in frigo. Quindi dovrei aggiungere le verdure semplicemente saltandole, senza nessun altro condimento? A volte l’ho fatto, ma invoglia alla..dieta!! 🙂

    • L’ammollo del riso si può anche evitare, non è indispensabile. Io mi riferisco al riso cotto. Cioè avere in frigorifero il riso o altro cereale già cotto, pronto per essere aggiunto in padella con delle verdure. Le verdure da usare per condire il cereale possono essere preparate in mille modi e certo che ci vuole il condimento! Olio e sale o salsa di soia sono un po’ la base, poi si possono aggiungere spezie, aromi, ecc. Anche se semplice, il cibo deve essere buono, altrimenti non lo mangiamo! 🙂 A questa pagina trovi la ricetta di base del riso saltato con verdure. Cerca anche sul blog nella categoria “cereali” e troverai tantissime idee. 🙂

  13. Cara Dealma ,ho letto con interesse i consigli che hai dato a Guglielmo.
    Ma cosa intendi per “verdure saltate”?

    • Ciao Diana, saltare le verdure significa cuocerle in padella a fiamma medio alta, con un po’ d’olio o acqua, mescolando spesso, oppure facendole “saltare” nella padella con il famoso movimento di polso.

  14. Grazieeeeeeeeee Dealma per il prossimo video corso, non vedo l’ora!

  15. Carissima Dealma,
    Non appena metterai on line il corso di cucina mi diletterò con le tue ricette sempre nuove e piene di salute!!!
    Stefania

    • Bene sono felice di sapere che hai voglia di sperimentare! 🙂

  16. Bene cara Dealma mi sembra molto interessante il corso di cucina on line!!

    • Ciao Clara, sono felice che l’idea ti sia piaciuta. 🙂

      • Ciao , vorrei imparare anche io ricette sfiziose da proporre a mia figlia che ho convinta a cambiare alimentazione. Ora vorrei coinvolgere i miei 2 nipotini…Buon lavoro e BRAVA

        • Benvenuta Mariangela, sono felice che tu voglia intraprendere questo percorso, soprattutto con la famiglia. Ti consiglio di iniziare con ricette golose, per invogliare a provare qualcosa di nuovo. Dai un’occhiata alla categoria “primi piatti slurp”, sono sicura che troverai qualcosa da sperimentare, che piacerà anche ai nipotini. 🙂

  17. Ciao Dealma,ho appena finito di assistere alla tua lezione in video streaming.Sei stata davvero brava,preparata,chiara ed esaustiva.Per me è stato un piacere ascoltarti;durante i nostri appuntamenti skype per le consulenze,per via del cattivo tempo in tutt’e due gli incontri non ho potuto guardarti stasera,finalmente è stato possibile;quindi,per me è stato piacevole anche questo.Una domanda:mio marito prende la pillolina per l’ipertensione,qual’è la quantità consigliata di shiitake sufficiente per aiutarlo a regolarizzare la pressione? Io da domenica,giorno successivo al tuo consulto,sto assumendo tutte le mattine il kuzu-umeboshi e ti devo dire che lo st

    • Ciao Lucia, sono felice che ti sia piaciuta la lezione. Puoi usare uno shitake a persona tutti i giorni in cucina, per qualche settimana, poi riduci la frequenza. Dovrebbe aiutarlo. Continua con kuzu e umeboshi, brava! 🙂

  18. Scusami,inavvertitamente ho sfiorato un tasto che ha fatto partire il messaggio contro la mia volontà…..!!Comunque il kuzu-umeboshi mi sta facendo bene già da subito;continuerò così come tu mi hai consigliato di fare ,poi ti farò sapere.Ancora complimenti,ciao a presto.

  19. Cara Dealma,
    grazie per il video di ieri che ho seguito con enorme interesse.
    In seguito alla consulenza di giugno scorso (Parigi-Alessandria) ho imparato e modificato molte delle mie abitudini con buoni risultati. Certo spesso ho delle “ricadute” ma non si può essere perfetti, no?!
    Ci risentiamo presto e comunque io ti seguo sempre anche se a distanza!
    Un caro saluto e soprattutto continua così sei bravissima!

    Sabrina

    • Ciao Sabrina, mi fa piacere risentirti. Certo che non si può essere perfetti, nessuno lo è! Se hai ottenuto dei risultati significa che stai comunque facendo un buon lavoro. Continua così. 🙂

  20. Cara Dealma, sto gradualmente passando ad una alimentazione macrobiotica vegetariana e poi vorrei vegana. E’ complicato trovare le strategie per far convivere questa scelta con l’organizzazione della vita familiare, lavorativa e sociale.
    Aspettavo per novembre il tuo videocorso ma c’è ancora solo il promo. Riuscirai a pubblicarlo?
    spero di sì perchè le istruzioni viste e spiegate di persona sono più efficaci della sola lettura. il libro va bene quando si è imparato, per consultare quando qualcosa non si ricorda più bene.
    saluti, Tina

    • Ciao Tina, ce la sto mettendo tutta per terminare il video corso e metterlo in vendita. E’ davvero un lavoro monumentale….però ci siamo quasi, sono nella fase della post produzione, quindi spero di farcela almeno per Natale!!!!!!!!! Abbi ancora un pochino di pazienza. 🙂

  21. Ciao Dealma, ho letto con attenzione il tuo secondo mini corso macrobiotico, parli di Ynag e Yang, alimenti raffreddanti e scaldanti, alimenti nati in colture invernali ed altri in climi estivi o tropicali, e tutto quello che ne consegue, ma come facciamo nei nostri peregrini tempi con le produzioni in serre, con le stagioni che ti permettono colture estive quasi alle porte dell’inverno a capire come ci dovremo correttamente alimentarci?, io continuo a mangiare degli ottimi pomodori della Sicilia ( mi sono fatto arrivare 20 kg di carrube da un’azienda siciliana: meravigliose per sapore e per energia), insomma in inverno non si può vivere solo di cavoli.

    • Ciao Luciano, è proprio la serra (quella riscaldata) il problema, perchè ci permette di coltivare in inverno ortaggi estivi. Quelli sarebbe meglio evitarli. Invece ciò che cresce spontaneamente, anche adattandosi a questo cambiamento climatico, che ci fa avere inverni più miti, va bene, perchè anche noi ci adattiamo di conseguenza al clima. Meno freddo fa e meno dobbiamo stare attenti a portare dentro degli eccessi di yin, di energia raffreddante. Se tu vivessi in Sicilia, non avresti problemi a mangiare i pomodori che magari ancora crescono spontanei, ma se vivi al nord, dove ora non crescono (nel mio orto di pomodori non ce ne sono più) allora è più saggio evitarli. Ma dipende sempre e comunque dalle tue condizioni di salute. Se stai bene, puoi permetterti “sgarri” che altri non possono permettersi. Però in inverno non ci sono solo cavoli! 🙂

  22. Auguro alla padrona di casa e a tutti i naviganti un sereno 2015.

  23. Ciao Dealma, ti ho conosciuta stasera cercando cure per il raffreddore. Premetto che seguo un’alimentazione naturale e vegetariana da quasi 20 anni e mi chiedo se te, attraverso la macrobiotica, potresti aiutarmi a curare una malattia autoimmune quale la tiroidite di hascimoto. Ne soffro da un decennio e diciamo che fino ad ora sono piu’ o meno riuscita a contenere con la Medicina Tradizionale Cinese e con pratiche energetiche ma ultimamente sono soggetta ad attacchi da parte del mio stesso sistema immunitario e le analisi del sangue hanno rivelato dei valori insostenibili. Non vorrei cedere all’eutirox.
    Grazie

    • Ciao Isabella, ho molti casi di malattie autoimmuni, anche di Hascimoto. Posso dirti che è possibile recuperare la corretta funzionalità del sistema immunitario, ma quando si tratta di autoimmunità, ci vuole tanto tempo, anche 1-2 anni, bisogna avere molta pazienza e molta tenacia. Nelle malattie autoimmuni i risultati variano in base al tipo di problema. Alcune malattie rispondono meglio e più velocemente delle altre. Ad esempio, mia zia è guarita totalmente dall’artrite reumatoide e non è l’unico caso. Invece con l’Hashimoto è più complicato. Ci tengo a dirtelo perchè intraprendere questa strada significa impegnarsi molto, altrimenti i risultati non arrivano. Però c’è speranza. 🙂

  24. ciao sono interessata a questo video, fammi sapere quando esce.
    ci sono pero delle cose che non mi piacciono come la zuppa di miso
    e il seitan, come posso fare………e poi vorrei fare una dieta, pero la tua consulenza è troppo cara

    • Ciao Milena, quando sarà pronto invierò una mail a tutti gli scritti, quindi verrai informata, non preoccuparti. Se la zuppa di miso non ti piace, non è un problema, non è indispensabile. Il seitan ancora meno, anzi, meno lo si mangia e meglio è. Se vuoi perdere peso, ma non hai modo di venire in consulenza, puoi iniziare da sola cominciando a ridurre i cibi che favoriscono il ristagno e quindi l’accumulo di peso: cibo animale, farine (anche se sono integrali), zuccheri, eccesso di frutta. Puoi anche iniziare a mangiare tutti i giorni il riso integrale, perchè fra tutti i cereali è il più dimagrante. Sono utili poi le alghe, perchè stimolano la tiroide, alzando il metabolismo. E non dimenticare l’attività fisica giornaliera. 🙂

      • grazie cara, sei sempre molto gentile. Provero a fare come dici tu e poi ti faro sapere.

  25. CIAO CARA, VOLEVO CHIEDERTI SE NELLA TUA CONSULENZA PER LA DIETA CONSIGLI CHE CIBO MANGIARE. PERCHE SE DI PRIMO MANGIO IL RISO DI SECONDO
    COSA POSSO MANGIARE?

    • Ciao Milena, nella consulenza posso dare dei suggerimenti sui cibi più adatti e i cibi meno adatti in base alla tua condizione e ai tuoi problemi. Non posso darti un menù, quella è prerogativa dei medici. Se senti il bisogno di un secondo, puoi cucinare dei legumi, magari facendo delle crocchette o degli hamburger, dei derivati della soia, delle verdure, una torta salata, ecc.

  26. ciao Dealma, volevo sapere se le tue pietanze le posso surgelare

  27. visto che non ho sempre il tempo di cucinare

  28. ciao cara Dealma, ho visto sul sito Be4eat che hanno fatto una conferenza dal titolo-Come affamare il cancro- il relatore è la dott.ssa Tiziana Toso.tu l’hai seguito?sembra molto interessante….ti seguo sempre con affetto.

    • Ciao Marina, non ho seguito questa conferenza perchè non seguo molto Be4eat, però sarà sicuramente interessante. 🙂

  29. ciao,ho sbagliato a scrivere il mio nome!

  30. Ciao Dealma!
    la settimana scorsa ho acquistato il tuo video corso in streaming e ho già visto le tue prime lezioni e qualche ricetta. Mi piace molto e sono molto soddisfatta dell’acquisto!:-) Piacciono anche a mio marito che mi ha già chiesto quando gliele preparo! 😉 Volevo chiederti una cosa. Per ora per accedere ai video apro la mail dove mi dici come fare. La mia richiesta è: posso accedere direttamente dal tuo sito? Ho provato a darci un occhio ma probabilmente non sono riuscita a trovare la porta giusta. Puoi aiutarmi? Grazie! Ti auguro uona giornata!

    • Ciao Elena, sono felice che il corso ti piaccia e ti sia utile! 🙂 Dunque, che io sappia devi accedere con il link che hai nella mail, ma chiederò ai miei tecnici per sapere se puoi accedere direttamente dal sito. 🙂

Scrivi un commento