Queste crostatine sono nate come esperimento per il mio nuovo libro Dolci buoni e sani.

Ho voluto provare a dolcificare la frolla con l’amasakè e devo dire che il risultato mi è piaciuto moltissimo.

L’amasakè è una crema dolce ottenuta dalla fermentazione dei cereali. Si può mangiare come fosse un budino oppure usare per dolcificare.

Nella cucina macrobiotica viene considerata il miglior dolcificante, ancora meglio del malto. Se vuoi approfondire, qui trovi un mio articolo dedicato all’amasakè.

Qui ho provato a farcire la frolla con una crema di mela. Invece sul libro, a pag. 118 trovi la  versione con la crema di pere. 🙂

Ingredienti

Per circa 6 crostatine di 10 cm di diametro

Per la frolla:

Per la crema:

  • 3-4 mele (circa 750 g)
  • 300 ml di acqua
  • 1 limone
  • 1 cucchiaio di crema di mandorle bianca (facoltativa)
  • 1 cucchiaio di agar agar in polvere
  • 1 punta di cucchiaino di curcuma
  • 2 cucchiai di malto di riso (facoltativo)
  • 1 pizzico di sale marino integrale

Per farcire:

  • marmellata di limoni senza zucchero

Sbuccia le mele, togli i semi e tagliale a pezzettoni.

Trasferiscile in pentola con l’acqua e il sale e porta a bollore.

Cuoci coperto per 5 minuti, finchè saranno cotte.

A parte sciogli l’agar agar in poca acqua.

Frulla le mele quando sono cotte e aggiungi l’agar agar sciolto e la curcuma.

Mescola e riporta a bollore mescolando. Quando bolle spegni e lascia raffreddare.

Nel frattempo prepara la frolla mescolando la farina con il lievito, la curcuma e il sale.

Aggiungi l’olio, l’amasakè e la buccia di limone e inizia ad impastare con le mani.

Stendi la frolla sottile circa 3 mm, tra due fogli di carta forno.

Olia gli stampi per crostatine (io ho usato stampi di 10 cm di diametro).

Taglia dischi di 12-13 cm e inseriscili negli stampi sistemando i bordo e tagliando eventualmente l’eccesso.

Bucherella il fondo con una forchetta e inforna in forno caldo a 170° per 12-15 minuti.

Sforna e lascia raffreddare.

Quando si sarà formata la gelatina frulla bene aggiungendo la crema di mandorle, il malto e la buccia di limone grattugiata.

Quando le crostatine sono fredde estraile dagli stampi e spalma sul fondo un po’ di marmellata di limoni.

Aggiungi la crema e decora a piacere con un lampone o un mirtillo o della granella di mandorle. Per inserire la crema nel guscio di frolla puoi usare un cucchiaio oppure una sacca da pasticcere per una maggiore precisione.

Si conservano in frigorifero (meglio in un contenitore chiuso) per 2-3 giorni.

Ecco il libro sui dolci! A pag. 118 puoi trovare la versione con crema di pere.

Dolci Buoni e Sani
Felicemente golosi senza dipendenza – Senza zuccheri raffinati, latticini e uova
€ 23,50

Se non riesci a trovare nei negozi l’amasakè, l’agar agar, la crema di mandorle, una farina semi integrale bio, o il lievito naturale, puoi acquistarli qui:

Amasake di Miglio Bio - Crema dolce di Miglio

Voto medio su 46 recensioni: Buono

€ 4,99

Alga Agar Agar
Polisaccaride usato come gelificante naturale

Voto medio su 49 recensioni: Da non perdere

€ 6,62

Crema di Mandorle Bianca Bio
Mandorle pelate leggermente tostate
€ 13,18

Farina Semintegrale di Farro Monococco
Farina tipo 2 macinata a pietra

Voto medio su 3 recensioni: Buono

€ 4,93

Farina Verna - Tipo 1
Un grano antico macinato a pietra

Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere

€ 3,97

Polvere Lievitante per Dolci Istantanea
Senza glutine

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

€ 1,63

Lascia un commento