Ogni giorno a tavola, possiamo ridurre l’infiammazione o evitare che si manifesti.

La medicina ci insegna che l’infiammazione è alla base di moltissime patologie, dalle allergie, ai problemi cardio-vascolari, alle malattie auto immuni e tanto altro.

Purtroppo l’alimentazione moderna è ricca di cibi che favoriscono l’infiammazione, come la carne, i salumi, i latticini, lo zucchero, i cereali raffinati (riso brillato, pasta o prodotti da forno con farina 00, ecc.), i grassi saturi, gli oli di pessima qualità o con un cattivo rapporto tra omega 3 e omega 6 e il “cibo spazzatura”.

Contemporaneamente è anche povera di alimenti protettivi, che riducono l’infiammazione, come verdura, cereali integrali, legumi e alghe.

Non stupisce quindi che la salute oggi sia così traballante e che moltissime persone vivano dipendenti dai farmaci.

Ma possiamo fare molto a tavola! Ogni giorno 3 volte al giorno, possiamo scegliere cibi che non producano infiammazione e che la riducano se è presente.

Come? Basando l’alimentazione sui 3 cardini fondamentali della macrobiotica: cereali integrali e semi integrali, legumi e verdure di terra e di mare.

Questi cibi sono ricchi di antiossidanti, che sembrano essere fondamentali per ridurre l’infiammazione. Alcuni presentano anche sostanze con una particolare attività anti infiammatoria, come la tricina ad esempio, di cui è ricco il riso integrale.

Ma vediamo nello specifico quali sono i cibi che favoriscono l’infiammazione e quelli che ci aiutano a prevenirla o a ridurla.

Alimenti che favoriscono l’infiammazione:

  • carne di tutti i tipi
  • uova
  • formaggi e latticini di ogni tipo
  • farine raffinate
  • zuccheri
  • eccesso di glutine (soprattutto quello del grano e del kamut)
  • caffè
  • alcool
  • cioccolato
  • solanacee (patate, peperoni, pomodori, melanzane, bacche di goji)
  • olio di mais, di girasole, di arachidi, soia, margarina
  • fritti
  • cibo spazzatura, fast food, cibi industriali

La tavola anti infiammatoria:

  • cereali integrali e semi integrali (soprattutto in chicco)
  • verdure di stagione
  • legumi
  • alghe (kombu, wakame, nori, arame)
  • grassi buoni (olio extravergine di oliva, semi oleaginosi, ad esempio)
  • condimenti speciali giapponesi (miso, gomasio, shoyu o tamari, umeboshi)
  • poca frutta e poco zuccherina (ad esempio i frutti di bosco, poco zuccherini e ricchi di antiossidanti)

Alimenti con attività particolarmente anti infiammatoria:

  • riso integrale (tondo o lungo)
  • kuzu
  • alghe (kombu, wakame, nori, arame)
  • semi oleaginosi, in particolare le noci
  • soia (salsa di soia, miso, natto, tempeh e tofu)
  • semi di zucca, di girasole, di canapa, di lino
  • verdura, in particolare le cipolle, le foglie verdi e tutte le crucifere (cavolo, cavolfiore, broccoli, rape, daikon, crescione, ravanello, senape e rucola)
  • zenzero e curcuma
  • erbe aromatiche
  • frutti di bosco (in particolare i mirtilli)
  • tè kukicha (tè verde in rametti)
  • Per chi desidera il cibo animale: pesce azzurro pescato

Per chi consuma cibo animale, è bene sapere che non tutti i grassi animali sono uguali. I grassi del pesce (pescato!), contengono precursori di sostanze anti infiammatorie, mentre i grassi della carne contengono precursori dell’infiammazione.

Creando uno stile alimentare basato sui cibi sani, che riducono o non favoriscono l’infiammazione, possiamo lavorare sulla vera prevenzione.

Questo non significa non potersi permettere mai i cibi problematici. L’importante è usarli di rado e creare una base quotidiana fatta di ben altro.

Se non riesci a trovare nei negozi i cibi speciali anti infiammatori che ho citato, puoi ordinarli online:

Kuzu Bio
Fecola di radice di pueraria lobata biologica

Voto medio su 147 recensioni: Da non perdere


Alghe Kombu dell'Atlantico Bio

Voto medio su 81 recensioni: Da non perdere


Alghe Kombu dell'Atlantico Bio

Voto medio su 81 recensioni: Da non perdere


Alghe Wakame dell'Atlantico Bio
Essiccate e biologiche

Voto medio su 36 recensioni: Buono


Alga Nori per Sushi
Alghe Marine di Bretagna

Voto medio su 50 recensioni: Da non perdere


Arame - Alghe Marine Giapponesi

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere


Tè Verde di Tre Anni Giapponese - Kukicha
Rametti e foglie di tè verde Giapponese biologico

Voto medio su 149 recensioni: Da non perdere


Riso Integrale Rosa Marchetti
Rosa Marchetti è un’antica varietà di Riso

Voto medio su 39 recensioni: Da non perdere


Riso Ribe Integrale
Coltivato con il metodo biodinamico

Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere

Gomasio Bio
Condimento biologico da tavola a base di sesamo

Voto medio su 42 recensioni: Da non perdere


Miso di Riso Bio
Soia, riso integrale e koji – Ricco in proteine ed enzimi vitali

Voto medio su 233 recensioni: Da non perdere


Acidulato di Umeboshi
Condimento a base di “Prugne di Umeboshi”

Voto medio su 337 recensioni: Da non perdere


Shoyu Bio
Salsa di soia

Voto medio su 98 recensioni: Da non perdere

Diventa anche tu mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi.

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

E se ami i dolci naturali, golosi, ma sani, è uscito “Dolci buoni e sani”.

Dolci Buoni e Sani
Felicemente golosi senza dipendenza – Senza zuccheri raffinati, latticini e uova
€ 23,50

Lascia un commento