Il nishime è uno stile di cottura delle verdure che vengono stufate lentamente, stratificandole in un modo particolare per amplificare l’energia della verdure.

Si inseriscono infatti le verdure “al contrario” nella pentola, rispetto alla loro crescita sul terreno.

Quindi metteremo prima la cipolla e poi la carota, perchè la carota cresce sotto terra rispetto alla cipolla, quindi più in basso, ma noi la metteremo in alto. Questo amplificherà il potere di penetrazione yang delle radici lunghe come la carota, creando un piatto con una “forza” speciale.

Si usano soprattutto per le verdure dolci (zucca, carota, cavolo, cipolla), per il loro effetto calmante e riequilibrante, ma si aggiungono solitamente anche delle radici lunghe, per rinforzare e tonificare la parte centrale e bassa del corpo, in particolare intestino tenue, intestino crasso e reni. Ottima l’aggiunta di radici come quella di loto, di daikon e quella di bardana, in aggiunta o al posto della carota.

Però si può fare con tante verdure diverse, persino i funghi shitake.

La cottura nishime è un ottimo metodo per creare equilibrio nel corpo, nella mente e nelle emozioni. Aiuta a dormire meglio e crea armonia e serenità.

E’ anche un ottimo piatto per contrastare il freddo, il raffreddore e per aiutare a stabilizzare la glicemia.

Questo piatto si può utilizzare come condimento dei cereali oppure come contorno.

Ingredienti

  • 2 strisce di alga kombu
  • 2 cipolle
  • 2 carote oppure 1/2 daikon
  • 1/4 di zucca
  • 1-2 cucchiai di shoyu o tamari (salsa di soia)

Metti in ammollo la kombu, nel frattempo prepara le verdure.

Se la zucca ha la buccia sottile (come la Delica ad esempio o la Hokkaido), non toglierla. Lava la zucca sotto l’acqua spazzolandola un pochino e poi aprila e tagliane un quarto a pezzi medi di circa 4-5 cm, senza togliere la buccia (se possibile).

Prepara le cipolle e le carote, tagliandole a pezzi medi.

In una pentola con fondo spesso metti la kombu ammollata sul fondo, come per coprirlo, poi aggiungi le verdure a strati.

Inizia disponendo sul fondo le cipolle, poi la zucca e infine le carote.

Aggiungi acqua per coprirle appena e lo shoyu, senza mescolare, poi porta a bollore.

Abbassa la fiamma al minimo per cuocere dolcemente per 30-40 minuti (con un coperchio).

Non mescolare durante la cottura. Controlla ogni tanto che l’acqua sul fondo non sia completamente asciugata, nel caso aggiungine un po’ (meglio calda).

A fine cottura mescola e assaggia. Se necessario aggiungi poco shoyu.

Se fosse rimasto molto liquido, puoi addensarlo con il kuzu e ottenere una salsina deliziosa. Estrai le verdure e la kombu dalla pentola. Sciogli a parte 1 cucchiaino di kuzu in poca acqua fredda. Aggiungilo in pentola e porta a bollore mescolando. Spegni e versa questo sughetto sulle verdure.

Macro consiglio: L’alga kombu può essere riutilizzata. Toglila dalla pentola, sciacquala bene e a questo punto puoi decidere se farla seccare e poi usarla quando serve, oppure utilizzarla subito per la cottura dei legumi, dei cereali, per delle minestre, ecc.

Se non riesci a trovare nei negozi l’alga kombu o una buona salsa di soia, puoi ordinarli qui:

Alghe Kombu dell'Atlantico Bio

Voto medio su 69 recensioni: Da non perdere

€ 4,57

Shoyu Bio
Salsa di soia

Voto medio su 83 recensioni: Da non perdere

€ 3,89

Tamari - Salsa di Soia
Diponibile in confezione da 250 ml, 500 ml, 1 l

Voto medio su 172 recensioni: Da non perdere

€ 4,52

Diventa anche tu mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi.

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

E se ami i dolci naturali, golosi, ma sani, è uscito “Dolci buoni e sani”.

Dolci Buoni e Sani
Felicemente golosi senza dipendenza – Senza zuccheri raffinati, latticini e uova
€ 23,50