Questo sughetto nasce per far mangiare verdure e legumi alla bimba di 4 anni del mio compagno.

Ma non solo, perchè ogni volta che le preparo qualcosa che viene frullato, approfitto per inserire ingredienti preziosi e importanti soprattutto per i bambini, come il tahin e le alghe.

I grassi buoni del tahin (crema di sesamo) e delle alghe, sono fondamentali soprattutto per lo sviluppo del sistema nervoso. Sia il sesamo (con cui è fatto il tahin) sia le alghe, sono anche particolarmente ricchi di calcio!

Le alghe sono un vero superfood, una miniera di minerali, omega 3 e sono capaci di disintossicarci dai metalli pesanti e persino dalla radioattività. Oggi i bambini sono esposti come non mai ad inquinanti di ogni tipo, compresi i metalli pesanti, che danneggiano lo sviluppo del sistema nervoso, quindi è davvero imperativo tentare di tamponare il danno attraverso le alghe. Inseritele dove potete!

Ho usato la nori in fiocchi perchè ha un sapore molto delicato che non si sente (se usata in piccole quantità ovviamente ).

Il limone è utile per migliorare l’assorbimento del ferro, invece il cucchiaio di sugo di pomodoro l’ho messo per camuffare il sapore dei ceci, a cui la bimba non è ancora abituata….e so che si sarebbe tappata il naso raccapricciata….:)

Ho scelto una pasta semi integrale con farine di grani antichi, perchè la bimba ha 5 anni e non è ancora abituata all’integrale, quindi è meglio abituare l’intestino gradualmente partendo con il semi integrale e passano all’integrale in un secondo momento.

Ingredienti

Pulisci le carote e cuocile al vapore.

Mentre cuociono puoi mettere a scaldare l’acqua per la pasta.

Cuoci la pasta e quando le carote sono cotte, frullale con i ceci cotti, il tahin, l’alga e il succo di limone.

Se è necessario aggiungi anche  il sugo di pomodoro.

Aggiungi acqua quanto basta per raggiungere la consistenza adatta per condire la pasta.

Scola la pasta e condiscila con il sugo.

Ovviamente questo sugo va bene anche per gli adulti. Lo abbiamo mangiato volentieri anche noi.

Per voi magari aggiungete qualche aroma in più, del rosmarino ad esempio, o del basilico. 🙂

Se non riesci a trovare nei negozi il tahin, l’alga nori o una buona pasta integrale, puoi acquistarli online:

Nori Fiocchi - 50 g
Alghe Marine di Bretagna

Voto medio su 16 recensioni: Da non perdere

€ 5,57

Nori Flocken - Fiocchi di Nori Giapponesi
Alghe marine verdi Giapponesi

Voto medio su 1 recensioni: Buono

€ 3,26
Tahin Chiaro - Crema di Sesamo
100% sesamo

Voto medio su 67 recensioni: Da non perdere

€ 6,06

Strozzapreti di Farro Semintegrale
Pasta 100% italiana prodotta a lenta essiccazione e con trafilatura al bronzo
€ 2,95
Shoyu Bio
Salsa di soia

Voto medio su 72 recensioni: Da non perdere

€ 4,08

Tamari Bio - Salsa di Soia
Condimento dalla consistenza densa e ricca, dal sapore pieno e rotondo.

Voto medio su 29 recensioni: Da non perdere

€ 23,78

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. ?

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

6 Comments

  • Pubblicato 26 Settembre 2019 14:03 Laura Corbisiero 0Likes

    Ciao Dealma.
    Ricetta sfiziosa, come sempre… ma ci hai messo un anno per scriverla?
    All’inizio la bimba del tuo compagno ha 4 anni… alla fine 5…
    Come passa il tempo quando ci si diverte in cucina, eh? 😀
    Baci

    • Pubblicato 26 Settembre 2019 16:12 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ahahah! Non ti sfugge niente Laura, brava! Questa è una ricetta che ho pubblicato alcuni mesi dopo averla fotografata, perchè ne avevo già programmate altre e nel frattempo Ginevra ha compiuto gli anni! 🙂

  • Pubblicato 19 Settembre 2019 13:55 Eleonora 0Likes

    Ciao Dealma, grazie infinitamente per questa ricetta, anzi sarebbe bello se tu riuscissi a pubblicarne anche altre per i bambini. Mia figlia ha 3 anni e mezzo abbondanti e già dallo svezzamento conosce legumi, tahin e tutti i cereali integrali o semi integrali. Anche io ho sempre il timore di esagerare con le fibre con lei e se riesco uso il semi-integrale. La mattina la nostra solita colazione è crema di riso integrale passata parzialmente al passaverdure per togliere parte delle fibre con tahin/gomasio e spesso purea di umeboshi o miso. È la sua colazione preferita un po’come il hummus per merenda ☺. Le nori invece non l’ho mai proposta alla bimba per timore dell’eccesso di iodio, devo provare. Come alghe si può usare solo questa per i bimbi? A volte io le faccio assaggiare la dulse in piccola quantità.
    Purtroppo la dieta all’asilo, dei suoi coetanei o dei familiari è difficilmente conciliabile con la nostra e non ti nego che spesso mi crea disagio anche solo spiegare il perché di quello che cucino; mi sento un’aliena 😢. Quindi grazie ancora per questo tua ricetta spiegata con dovizia di informazioni importanti!

    • Pubblicato 19 Settembre 2019 14:50 Dealma Franceschetti 0Likes

      Grazie a te Eleonora della condivisione della tue esperienza, che sarà utile alle altre mamme. Direi che te la cavi alla grande, brava! Puoi usare anche altre alghe, sempre in piccole quantità. Farò altri esperimenti dedicati ai bimbi e cercherò di pubblicarli, ma tutte le ricette del blog vanno bene, basta aggiustarle con la questione dell’integrale, finchè i bimbi sono sotto i 4 anni. Ad esempio, se vedi una ricetta con il riso integrale, puoi usare quello semi integrale. 🙂 So che non è facile con il cibo delle mense scolastiche, purtroppo bisogna adattarsi. Ma tu a casa fai un lavoro magnifico. Continua così!

  • Pubblicato 11 Settembre 2019 09:12 Laura 0Likes

    X problemi tiroidei mi hanno sconsigliato l’uso della soia, come posso sostituire la salsa di soya, (che peraltro mi piace molto)?
    Grazie

    • Pubblicato 11 Settembre 2019 09:16 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Laura, puoi usare il tamari di lenticchie in cui al posto della soia ci sono le lenticchie e il miglio. Però ti invito a fare ricerche e informarti bene, perchè oggi molti medici poco informati sconsigliano la soia per la tiroide, ma la maggior parte delle volte non è necessario. Infatti i medici aggiornati non la sconsigliano, ma spiegano come utilizzarla nel modo corretto.

Lascia un commento