Queste crepes hanno un ingrediente particolare: le ortiche essiccate!

L’ortica è una pianta straordinaria, che è sempre stata raccolta come tante altre erbe spontanee e usata in cucina in moltissime tradizioni alimentari.

Le proprietà dell’ortica sono numerose, proverò ad elencarne qualcuna:

  • depurativa
  • diuretica
  • alcalinizzante
  • leggermente astringente (quindi utile in caso di diarrea)
  • galattogena
  • ricchissima di clorofilla (che aiuta il fegato e migliora la qualità del sangue soprattutto in caso di anemia)
  • ricchissima di sali minerali

E’ sconsigliata durante la gravidanza perché stimola la motilità dell’utero.

In primavera possiamo raccoglierla fresca (è sicuramente l’utilizzo migliore!), ma non tutti hanno questa possibilità oppure non sono a proprio agio con gli aspetti urticanti dell’ortica fresca, così possiamo utilizzare la versione essiccata.

Si può aggiungere nelle minestre, nei piatti di cereali, nell’hummus e dove la fantasia vi porta. Ho voluto provare ad aggiungerla alla pastella delle crepes.

Speravo che le colorasse di più, per ottenere delle crepes verdi, ma pazienza! 🙂

Ho usato farine senza glutine sia per la pastella sia per la besciamella, ma si possono usare anche altre farine, anche con il glutine, a secondo di preferenze o esigenze.

Ingredienti

Pastella per 8-9 crepes:

Farcitura:

  • 150 gr di cavolo nero
  • 1 porro
  • 5/6 shitake freschi o secchi
  • 1 cucchiaino di olio evo
  • 1 cucchiaio di shoyu o tamari (salsa di soia)

Besciamella:

Prepara la farcitura: se usi shitake secchi, mettili in ammollo in acqua tiepida. Nel frattempo affetta il porro e il cavolo nero e trasferiscili in padella con l’olio e poca acqua.

Lascia stufare per circa 5 minuti. Affetta gli shitake (quelli ammollati oppure quelli freschi) e aggiungi li in padella con lo shoyu.

Lascia cuocere ancora qualche minuto e spegni.

Prepara la pastella per le crepes: mescola la farina di ceci con la farina di mais e l’ortica in polvere (è facoltativa ovviamente!) e il sale.

Aggiungi acqua q.b. per ottenere una pastella molto fluida, quasi liquida.

Scalda bene un padellino antiaderente (io uso quelli di pietra o di ceramica) e spennella con poco olio evo. Versa mezzo mestolo all’incirca ed inclina la padella in modo da distribuire bene la pastella e formare uno strato molto sottile.

Lascia cuocere un pochino e con una palettina (io uso un leccapentola di silicone) stacca i bordi e gira la crepe. Fai cuocere bene da entrambi i lati e metti da parte.

Procedi con il resto della pastella, preparando tutte le crepes.

Prepara la besciamella: per la farina sono partita dal chicco del grano di saraceno, perchè essendo un simil-cereale, non è duro come i cereali veri e propri, quindi possiamo ridurlo in farina con un semplice macinino.

In alternativa puoi usare la farina che si compra.

Metti a scaldare la bevanda vegetale sul fuoco. Aggiungi il sale e mescola.

Mescola la farina con l’olio. Quando la bevanda vegetale bolle versa la farina e mescola con una frusta.

Cuoci mescolando per 1-2 minuti.

Componi l crepes: farciscile, chiudile come preferisci e poi aggiungi della besciamella. La besciamella si mettere anche dentro la crepe.

Puoi scaldarle in forno se serve, in una pirofila.

Se non riesci a trovare nei negozi gli ingredienti particolari che ho usato, puoi acquistarli qui:

Ortica in Polvere
Ideale per tisane e pesti fatti in casa

Voto medio su 15 recensioni: Da non perdere


Funghi Shitake Disidratati
Gustoso con profumo intenso, consistenza carnosa

Voto medio su 20 recensioni: Da non perdere

€ 6,50

Grano Saraceno Decorticato Bio, Italiano
Fonte di proteine, ad alto contenuto di fibre, coltivato e confezionato in Italia

Voto medio su 3 recensioni: Buono


Farina di Grano Saraceno
Senza glutine

Voto medio su 176 recensioni: Da non perdere


Bevanda di Soia Bio - Senza Zuccheri Aggiunti
Biologico – Senza zuccheri aggiunti

Voto medio su 598 recensioni: Da non perdere


Farina di Ceci Bio
Macinata a pietra

Voto medio su 44 recensioni: Da non perdere


Farina di Mais Fine Integrale
Varietà di mais nostrani della Langa

Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere

 

Shoyu - Salsa di Soia
Disponibile in confezione da 250 ml 500 ml e 1000 ml

Voto medio su 283 recensioni: Da non perdere


Tamari - Salsa di Soia
25% di sale in meno

Voto medio su 60 recensioni: Da non perdere

Diventa anche tu mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi.

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

E se ami i dolci naturali, golosi, ma sani, è uscito “Dolci buoni e sani”.

Dolci Buoni e Sani
Felicemente golosi senza dipendenza – Senza zuccheri raffinati, latticini e uova
€ 23,50

Lascia un commento