Se sei dipendente dai dolci questo è il dolcetto giusto per te. 🙂

Questo è un dolce particolarmente adatto a chi soffre di voglia di dolce difficile da controllare, per tanti motivi.

Innanzi tutto è un dolce senza zucchero, quindi aiuta ad uscire dal tunnel della dipendenza da zucchero.

Ma non solo, non contiene farine e derivati animali, ingredienti che favoriscono ristagno, infiammazione e accumulo.

Infine non è un dolce al forno (torte, biscotti, ecc), quindi è ulteriormente leggero sul corpo, sulla mente e sulle emozioni, perchè i dolci al forno creano tensione, che a sua volta scatenerà il bisogno di altri dolci, perchè il sapore dolce ha effetto rilassante.

Se hai bisogno di un dolce ogni giorno o più volte al giorno e vuoi migliorare la situazione, inizia a ridurre tutti i prodotti da forno (dolci al forno ma anche crekers, fette biscottate, focacce, pizza, ecc.) e prova ad utilizzare questo dolcetto quando arriva il bisogno di dolce.

Si conserva in frigorifero 2-3 giorni e se ne senti davvero il bisogno, puoi mangiarlo anche più volte al giorno.

La presenza dell’agar agar oltre tutto, migliora il transito intestinale, rallenta l’assorbimento degli zuccheri (quelli della frutta e del malto) e stimola la tiroide, velocizzando il metabolismo.

Questo dolce però non è adatto solo a chi soffre di dipendenza da dolci, ma è utile per tutti, per godersi un dolcetto senza pensieri, ma anche per rinfrescarsi quando arriverà il caldo. Infatti i dolci a base di agar agar sono anche rinfrescanti.

Provate ad usarlo al posto del gelato! Perchè lo so che tra poco verrà voglia di gelato. 🙂

Ingredienti

(Per circa 3-4 persone)

Sbuccia le mele, togli i semi e tagliale a pezzettoni.

Trasferiscile in pentola con l’acqua e il sale e porta a bollore.

Cuoci coperto per 5 minuti, finchè saranno cotte. A parte sciogli l’agar agar in poca acqua fredda e aggiungilo in pentola.

Riporta a bollore mescolando.

Quando bolle bene spegni e lascia raffreddare finchè si sarà formata la gelatina.

A questo punto frulla bene aggiungendo la crema di mandorle, il malto e la buccia di limone grattugiata.

Ho usato la crema di mandorle bianca e non quella scura, solo per non scurire la crema.

Servi accompagnata da scagliette di mandorle o di cioccolato fondente.

In questo dolce la presenza del malto è facoltativa. Dipende dalla tua percezione del dolce. Se sei già abituato ai dolci naturali senza zucchero, probabilmente sarà sufficiente il dolce delle mele. Al contrario avrai bisogno di un po’ di malto.

L’idea in più: Puoi usare questa mousse anche per farcire torte e crostate.

Se non riesci a trovare nei negozi l’agar agar, la crema di mandorle o il malto di riso, puoi acquistarli qui:

Agar Agar in Polvere
Gelidificante 100% vegetale – Addensante per marmellate, budini, dolci

Voto medio su 93 recensioni: Da non perdere

€ 8,19

Crema di Mandorle Bianche
Di origine italiana – senza zuccheri aggiunti

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 7,25

Malto di Riso Bio
Dolcificante con un elevato potere nutrizionale

Voto medio su 163 recensioni: Da non perdere

€ 3,97

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. ?

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 61 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

4 Comments

  • Pubblicato 24 Maggio 2019 22:51 Michela 0Likes

    Una domanda sull’agar agar:va bene anche in fiocchi o deve essere proprio in polvere? E se va bene come si usa?

    • Pubblicato 27 Maggio 2019 10:39 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Michela, va benissimo anche in fiocchi e anche in barre. Io trovo che in polvere sia semplicemente più comodo, sia d dosare, sia da cuocere, perchè si scioglie meglio e basta portarlo a bollore, invece fiocchi e barre devono cuocere più a lungo. Se usi i fiocchi, devi raddoppiare le dosi rispetto alla polvere e cuocere per alcuni minuti dal bollore. 🙂

  • Pubblicato 16 Maggio 2019 14:45 Giulia Foramitti 0Likes

    Ciao Dealma,
    Ti seguo da un po’ e sto provando a fare la mousse di mele.
    Premetto che vivo in Inghilterra…ho trovato quasi tutto… La crema di mandorle e’ come il burro di mandorle? Al negozio bio qui mi hanno consigliato la crema di avena…??? Il malto di riso non l’ho preso perché a casa ho quello di frumento…po’ andare bene? Scusa se per problemi di approvvigionamento ti cambio la ricetta:)

    • Pubblicato 20 Maggio 2019 17:45 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Giulia, puoi cambiare tutte le mie ricette e sperimentare, non c’è nessun problema. Dunque, la crema di mandorle viene chiamata anche burro di mandorle. Gli ingredienti sono solo mandorle. La crema di avena non l’ho mai sentita. Il malto di frumento è molto zuccherino. E’ meglio dello zucchero, ma se ti capita di trovare quello di riso è una scelta migliore perchè meno zuccherino (infatti è meno dolce).

Lascia un commento