Questo è un antipasto che faccio spesso a Natale perchè conquista sempre tutti! Anche gli onnivori più convinti. 😉

L’unica accortezza è di preparare il formaggio almeno due giorni prima! Meglio se sono tre.

Macro-consiglio: lo yogurt di soia è molto yin, quindi non è adatto per un consumo frequente durante la stagione fredda, perchè potrebbe essere indebolente, soprattutto del tubo digerente. Però sappiamo che durante le feste, qualche piccolo “sgarro” ce lo possiamo concedere. Quindi se vi piacerà tanto questo formaggio, non rifatelo troppo spesso, anzi…non rifatelo prima dell’estate! 🙂

In questa ricetta ho usato una polenta taragna perchè insieme al mais c’è il grano saraceno, un ottimo cereale invernale per creare forza e calore.

Potete usare una solo una polenta di mais, ma in questo caso consiglio di sceglierla integrale. Esiste anche in versione precotta.

Ho scelto una polenta taragna precotta che cuoce in 5 minuti, per aiutarvi per la cena o il pranzo di natale, ma se avete voglia potete usare una polenta classica.

In questo caso vi svelo un “trucco” per non dover stare davanti al fornello a mescolare la polenta per un’ora!

Portate a bollore in pentola, cuocete qualche minuto e poi proseguite la cottura in forno. Se la pentola che avete usato ha manici di metallo, potete trasferirla in forno direttamente. Coprite con un foglio di alluminio con un piccolo forellino per far uscire il vapore e via in forno a 180° per 40 minuti circa.

Ingredienti

Per circa 20 dischetti o quadretti:

Per le cipolle:

  • 200 g di cipolle rosse
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1 cucchiaio di shoyu o tamari (salsa di soia)

Per il formaggio veg home made:

  • 500 g di yogurt di soia naturale
  • 1 cucchiaino raso di sale marino integrale
  • 1 cucchiaino di paprika
  • 1 cucchiaio di erba cipollina tritata
  • 1 vaschetta di plastica bucherellata
  • 1 fazzoletto di cotone leggero o una garza (non medicata)

La prima operazione è quella di preparare il formaggio 2-3 giorni prima del suo utilizzo.

Versa in una ciotola lo yogurt e aggiungi il sale, la paprika e l’erba cipollina tritata.

Prepara una vaschetta bucherellata o un colino e rivesti all’interno con un fazzoletto di cotone (lavato con detersivi ecologici!!!) oppure una garza (non medicata!).

Sotto la vaschetta o il colino metti una ciotola che servirà a raccogliere il liquido di colatura dello yogurt.

Versa lo yogurt nella vaschetta rivestita con il fazzoletto, ripiega i bordi per coprire e metti in frigorifero. Dopo un’ora versa via l’acqua che si sarà raccolta.

Lascia a scolare il frigo per 2-3 giorni, versando via l’acqua una o due volte al giorno.

Trascorsi almeno 2 giorni, ma ne consiglio 3, il formaggio è pronto!

A questo punto prepara la polenta. Porta l’acqua a bollore, sala e aggiungi la farina a pioggia, mescolando con una frusta.

Cuoci mescolando per 5 minuti, poi versa in una teglia in modo da formare uno strato di circa 1,5 cm. Livella bene e lascia raffreddare.

Io ho usato una teglia di circa 20×30.

Mentre la polenta raffredda prepara le cipolle.

Sbuccia le cipolle e tagliale sottili. Trasferisci in padella con l’olio e fai rosolare a fiamma bassa. Se aggiungi anche un pizzico di sale marino integrale, farai uscire dalle cipolle un po’ d’acqua e non si attaccheranno.

Una volta ammorbidite, aggiungi poca acqua e fai stufare piano, coperto, per circa 15 minuti. Gli ultimi minuti di cottura aggiungi la salsa di soia.

A questo punto la polenta sarà fredda e si sarà solidificata.

Trasferisci su un tagliere ribaltando la teglia e taglia la polenta nelle forme che preferisci. A me piace fare dischi e quadrati e uso dei piccoli coppapasta, ma vanno bene anche i taglia biscotti, oppure il coltello (tieni la lama bagnata però).

I coppapasta rotondi che ho usato hanno diametro 4 cm, mentre quelli quadrati hanno lato di 5 cm.

Trasferisci il formaggio in una sacca da pasticcere e mettine qualche ciuffetto sui dischi o quadrati di polenta.

Se non hai la sacca da pasticcere puoi usare un cucchiaino (magari due cucchiaini, per fare delle quenelle).

Ora aggiungi un po’ di cipolle stufate ed è pronto!

Un antipasto goloso, ma leggero per non appesantire troppo i pasti già molto ricchi delle feste. 🙂

Puoi preparare la polenta e le cipolle il giorno prima e poi assemblare il tutto al momento del pasto.

E’ uscito il libro sui dolci!!!!!!

Dolci Buoni e Sani
Felicemente golosi senza dipendenza – Senza zuccheri raffinati, latticini e uova
€ 23,50

Scopri i prossimi eventi, conferenze e corsi a questa pagina!

Sta per partire anche il corso online!

Se non riesci a trovare nei negozi la polenta taragna precotta o una polenta integrale o la salsa di soia, puoi ordinarli qui:

Polenta Taragna Express
Pronta in 5 minuti

Voto medio su 27 recensioni: Da non perdere

€ 2,51

Polenta Istantanea Integrale Bio - Farina di Mais Integrale
Con farina di mais integrale precotto

Voto medio su 162 recensioni: Da non perdere

€ 1,85

Shoyu Bio
Salsa di soia

Voto medio su 77 recensioni: Da non perdere

€ 3,70

Tamari - Salsa di Soia
25% di sale in meno

Voto medio su 52 recensioni: Da non perdere

€ 12,29

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi.

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere

€ 9,80