Uno dei dolci più semplici, veloci e leggeri è sicuramente il kanten di frutta, che si può anche frullare per ottenere una crema.

Le varianti sono praticamente infinite, basta un po’ di fantasia e di “spirito d’avventura”….

Ingredienti

  • 500 ml di latte di avena o di soia non dolcificato
  • 200 g di mandorle
  • 200 g di malto di riso
  • 2 pere mature
  • 5 g di agar agar in polvere (circa 2 cucchiaini colmi)
  • 1 stecca di vaniglia
  • 1 pizzico di sale marino integrale

Riduci le mandorle in farina, trasferiscile in un mixer e frullale con il latte, l’agar agar, il sale, le pere e il malto.

Trasferisci in un pentolino, aggiungi la stecca di vaniglia e porta a bollore mescolando continuamente. Cuoci 1-2 minuti dal bollore. Togli la stecca di vaniglia, incidila, estrai i semini e aggiungili al composto mescolando bene. Lascia raffreddare e trasferisci in frigorifero finchè si sarà solidificato.

Una volta che si sarà formata la gelatina, frulla bene per ottenere una crema omogenea e servi a piacere accompagnata da scaglie di cioccolato fondente.

Se hai difficoltà a reperire nei negozi l’agar agar o il malto o un latte vegetale non dolcificato, puoi ordinarli qui:

Agar Agar in Polvere

Voto medio su 15 recensioni: Da non perdere

Bevanda a Base di Avena - Oat Hafer
Fonte di fibre, sapore bilanciato

Voto medio su 19 recensioni: Buono

€ 2,79

Malto di Riso Bio
Dolcificante con un elevato potere nutrizionale

Voto medio su 172 recensioni: Da non perdere

€ 3,86

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. ?

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 61 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

37 Comments

  • Pubblicato 9 Agosto 2015 15:20 ernestina 0Likes

    Ciao Dealma ho da chiederti una cosa: che differenza c’è fra l’agar agar in polvere e quello in fiocchi? Si possono usare indifferentemente in tutte le preparazioni? E quali sono le dosi dell’uno o dell’altro?

    Faccio spesso i tuoi fantastici dolci in quanto sento sempre una grande voglia di dolce, da cosa dipende secondo te?

    Grazie Ernestina

    • Pubblicato 9 Agosto 2015 18:51 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Ernestina, la polvere e i fiocchi di agar agar si possono usare indifferentemente, ma cambiano le dosi e i tempi di cottura. La dose dei fiocchi è doppia rispetto alla polvere e devono cuocere qualche minuto in più, 4-5 minuti. La dose di agar agar in polvere è di circa 2 cucchiai rasi per litro. La voglia di dolce può dipendere da tanti fattori, compresi anche quelli emotivi. Però è importante sapere che tutto ciò che crea tensione nel corpo, crea il bisogno di rilassamento e il dolce rilassa. Esistono cibi che creano tensione: carne, salumi, uova, formaggi stagionati, prodotti da forno. In misura minore il pesce. Eliminando o riducendo questi cibi si ha una riduzione della voglia di dolce. Sembrerà strano, ma i prodotti da forno sono i principali responsabili. Prova a ridurli drasticamente per un po’. E quando la voglia di dolce arriva, c’è un rimedio efficacissimo per tenerla a bada: il succo di mela caldo. Prova! 🙂

      • Pubblicato 10 Agosto 2015 22:54 ernestina 0Likes

        Grazie !! Proverò succo di mela caldo e katen di frutta per la mia voglia di dolce.
        Al prossimo consiglio Ernestina

  • Trackback: Pasqua...cosa mangio? | La Via Macrobiotica
  • Pubblicato 26 Marzo 2014 12:59 silvia 0Likes

    Ciao Dealma oggi a scuola a Vignole (dell’infanzia)abbiamo festeggiato il compleanno di Alice con la tua torta ‘pere e cioccolato’….squisita,i bambini hanno voluto il bis e anche il tris!!!!!A presto
    Silvia

  • Pubblicato 27 Settembre 2013 16:02 Michela 0Likes

    Grazie mille!

  • Pubblicato 27 Settembre 2013 09:22 Michela 0Likes

    Forse volevi dire finché ci sono le pere…mi chiedevo se il kanten ha un effetto rinfrescante e quindi se andrebbe evitato in questa stagione…

    • Pubblicato 27 Settembre 2013 14:55 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ops…scusami, avevo appena risposto ad un commento nel post sull’uva al forno…. Il kanten è rinfrescante, quindi è più adatto nella stagione calda, ma è molto soggettivo. Una persona con una costituzione yin e una condizione yin che porta a sintomi vari da eccesso di yin (ad esempio colite, sinusite, dermatiti, asma, ecc.), sicuramente deve stare alla larga dal kenten nei mesi più freddi. Ma per chi non ha grossi problemi si può mangiare praticamente tutto l’anno, senza esagerare durante l’inverno. 🙂

  • Pubblicato 26 Settembre 2013 16:33 Michela 0Likes

    Ciao! Questo dolce va bene tutto l’anno o sarebbe piu’ estivo? Lo sto provando a fare oggi…

  • Pubblicato 28 Maggio 2013 16:58 Elena 0Likes

    Sabato ho fatto la crema di pere e mandorle: divina!!!! non ho messo il cioccolato fondente sopra, perché in questo momento è off limits, ma secondo me, lasciando il kanten così com’è, senza frullarlo, ci sarebbe stato bene anche un culis di frutti rossi o di fragole… non azzardo l’abbinamento in questi giorni solo perché nei culis la frutta è cruda e io in questo momento non posso permettermela, ma appena possibile sperimenterò 😉
    Grazie Dealma per queste piccole perle di dolcezza!

    • Pubblicato 28 Maggio 2013 18:52 Dealma Franceschetti 0Likes

      Brava Elena, vedo con piacere che ricordi tutto. 🙂 L’idea di lasciarlo sotto forma di gelatina in abbinamento al culis di frutta è ottima, ma consiglio, quando proverai, di usare meno agar agar (direi la metà), altrimenti la gelatina rimane troppo dura. Comunque la culis si può fare anche con la frutta cotta! Quindi puoi provare anche subito. 😉

  • Pubblicato 22 Maggio 2013 18:58 Roberta 0Likes

    Buonissimo! e facile da preparare. Io non avevo la vaniglia quindi l’ho sostituita con la cannella che con le pere ci sta bene. Insomma un risultato sorprendente!
    Grazie per l’aiuto che ci dai nell’intraprendere laviamacrobiotica 🙂
    Roberta

    • Pubblicato 22 Maggio 2013 19:37 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Roberta,
      sono contenta che la mia crema di pere e mandorle abbia avuto successo. L’idea di usare la cannella è interessante, da provare sicuramente. 🙂

  • Pubblicato 22 Maggio 2013 11:22 licia 0Likes

    Cara Dealma, ottima crema finita in un battibaleno. La prossima volta aggiungo una pera. Grazie e ora provo con le fragoloe, latte soia va bene lo stesso. Buona giornata
    Licia

  • Pubblicato 12 Maggio 2013 12:48 Mirtillo 0Likes

    Ciao sto provando questa fantastica ricetta ma con la stecca di vaniglia che ci devo fare? La inserisco mentre do il bollo e poi la tolgo oppure la frullo poi insieme al resto per la crema?
    Grazie M.

    • Pubblicato 12 Maggio 2013 18:39 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Mirtillo,
      hai ragione! Mi sono dimenticata di scrivere cosa fare con la stecca di vaniglia. Ogni tanto qualcosa mi sfugge. 🙂
      Ho corretto la ricetta, ora è completa. La inserisci quando cuoce, poi la togli. Grazie per avermelo fatto notare. 🙂

  • Pubblicato 10 Maggio 2013 14:20 beatrice 0Likes

    Gentile Dealma,
    ho appena eseguito il tuo Kanten ma in casa avevo solo latte di riso così ho evitato di mettere il malto.
    Grazie mille per i tuoi consigli, sempre utili e pratici.
    Io più o meno con i tuoi ingredienti dati faccio il gelato: latte di riso, agar, banana. Frullo il tutto, faccio bollire, raffreddare e poi nella gelatiera per mezz’ora. Un gelato ottimo e la frutta può essere diversa.
    Altro modo succo di mela, scorza limone, agar, fragole, far bollire, raffreddare e passare in gelatiera. E’ Strabiliante.
    Non vedo l’ora di mangiare la tua crema.
    Sei molto cara e grazie
    Beatrice

  • Pubblicato 8 Maggio 2013 20:28 Catia 0Likes

    Cara Dealma, mi risulta però che l’aga-agar debba bollire 10 min e non 1 o 2. Che mi dici?

    • Pubblicato 9 Maggio 2013 08:30 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Catia,
      dipende dal tipo di agar agar. Se lo usi in barre ci vogliono almeno 10 minuti, se lo usi in fiocchi circa 5 minuti, se lo usi in polvere 1-2 minuti. Anzi, volendo quello in polvere può anche essere solo portato a bollore. 🙂

  • Pubblicato 8 Maggio 2013 18:30 chiara 0Likes

    perfetto!! proprio oggi che con questo tempo grigino ho proprio voglia di addolcirmi la giornata!
    grazie! mi hai letto nel pensiero! lo proverò sicuramente!

  • Pubblicato 8 Maggio 2013 16:17 Sara 0Likes

    L’ho fatto subito stamattina appena mi è arrivata la mail, avevo tutti gli ingredienti in casa (in realtá di mandorle ne avevo solo 1 etto e ho dimezzato anche la quantità di malto di riso, a istinto mi sembrava che sarebbe venuto troppo dolce per i nostri gusti). Favoloso, lo stiamo mangiando adesso a merenda, spero ne rimanga un po’ per mio marito stasera. Era un po’ che cercavo un’alternativa alle mie solite mele cotte con cannella limone e zenzero, che preparo quando ho voglia di dolce, anche i kanten di sola frutta con il succo di mela o il tè verde come base liquida mi danno soddisfazione, ma non avevo mai pensato di usare latte vegetale e ridurre in farina la frutta secca, sembra proprio un budino tradizionale. E se mi dai il permesso di usare frutta tropicale provo con latte di cocco, cocco tritato e cacao amaro: ti immagini che buono?!?

    • Pubblicato 8 Maggio 2013 20:04 Dealma Franceschetti 0Likes

      E si sarebbe davvero buono!!!!!! Ti consiglio di aspettare che faccia solo un po’ più caldo per usare la frutta tropicale e poi via alla sperimentazione!
      Mi fa piacere che la crema di pere e mandorle vi sia piaciuta. 🙂

      • Pubblicato 21 Giugno 2013 16:23 Sara 0Likes

        Ciao Dealma, adesso che ci sono 34 gradi spero non mi sgriderai se ho fatto il budino di cocco e cacao, è venuto una bontà, ho usato mezzo litro di latte di riso e cocco, 30 gr di cacao amaro, 30 di orzo solubile e 40 di cocco rapé, un cucchiaio abbondante di malto di riso e 5 gr di agar agar. Mixato tutto col minipimer e poi messo sul fuoco a bollire 3-4 minuti mescolando. Stupendo e facilissimo, quando ti prende la voglia di cacao anche solo una fettina di questo kanten te la soddisfa! Sto seguendo i tuoi consigli per dare un input significativo al metabolismo e incentivare la depurazione del mio organismo dai farmaci, ovvero da qualche giorno sto mangiando solo riso alghe e verdure, più i condimenti speciali, ma mi concedo due fettine al giorno di questo kanten: cosa dici?

        • Pubblicato 21 Giugno 2013 18:05 Dealma Franceschetti 0Likes

          Ciao Sara,
          mi sembra davvero fantastica la tua ricetta!!!
          Direi che con questo caldo va benone, anche se stai facendo qualche giorno di “pulizia”. 🙂

  • Pubblicato 8 Maggio 2013 14:17 Daria 0Likes

    Che bontà questo kanten cremoso! con la frutta frullata dentro non l’ho mai provato… devo rimediare!

  • Pubblicato 8 Maggio 2013 12:03 Milena 0Likes

    Carissima Dealma, grazie per questa ricetta, per una vegana come me questa ricetta è la soluzione perfetta alle “voglie di dolce”! La proverò e ti farò sapere , buona giornata:-)!

  • Pubblicato 8 Maggio 2013 10:14 elica 0Likes

    Goloso, ma anche sano…una cosa più unica che rara! Grazie
    Con queste dosi quante coppette vengono?

    • Pubblicato 8 Maggio 2013 13:10 Dealma Franceschetti 0Likes

      E’ vero, ho dimenticato di scriverlo! Dipende dalla dimensione delle coppette ovviamente, però circa 4 porzioni. 🙂

  • Pubblicato 8 Maggio 2013 09:31 Paola 0Likes

    Grazie per la splendida e facilissima ricetta – Leggere le tue mail è sempre un vero piacere e una nota positva nelle giornate … grazie ancora Paola

    • Pubblicato 8 Maggio 2013 13:09 Dealma Franceschetti 0Likes

      Grazie a te Paola. E’ sempre bello condividere tutto questo sapendo che siete in tanti ad apprezzarlo. 🙂

Lascia un commento