Come i più attenti avranno già notato, i dolci cremosi sono i miei preferiti…confesso, amo i budini alla follia. Se poi ci mettiamo anche un fondo di biscotto….. 🙂

Nonostante le apparenze, questo è un dolcetto facile e veloce, per soddisfare la voglia di dolce senza troppi danni.

E’ importante leggere bene le etichette sulle confezioni dei biscotti vegani, perchè spesso ci sono sorprese, come ad esempio lo zucchero(anche se di canna, non è quasi mai integrale) e l’olio di palma.

Quando trovi la dicitura “oli vegetali non idrogenati” è sicuramente olio di palma. Perchè evitarlo? Perchè anche se vegetale, è un grasso saturo, che non piace per nulla al nostro corpo e alle nostre arterie.

Inoltre per coltivare la palma e permettere a noi occidentali vegani, di non usare il burro, stanno devastando le foreste tropicali.

Per fortuna esistono biscotti senza olio di palma, ma con olio di girasole. E persino senza zucchero, ma con malto e succo di mela.

Bisogna solo investire un po’ di tempo a leggere bene le etichette.

Ingredienti

Per circa 2-3 persone:

Per il fondo:

  • 150 g di biscotti vegan senza burro, latte e zucchero
  • 30 g di nocciole tritate
  • 2 cucchiai di succo di mela
  • 2 cucchiai di malto di riso

Per il budino:

Per la copertura:

Riduci i biscotti in farina e trita le nocciole a coltello lasciando che rimangano dei pezzettini. Unisci i biscotti in farina con le nocciole, il succo di mela e il malto. Mescola bene e disponi uno strato sul fondo di una pirofila, schiacciando bene. Trasferisci in frigorifero e inizia a preparare il budino.

In un pentolino unisci l’agar agar, la vaniglia (o la cannella), il sale e il caffè di cereali (io ho usato lo yannoh solubile in polvere).

Aggiungi poco alla volta la panna di soia e il latte di soia (o altro latte vegetale), stemperando e mescolando bene con una frusta.

Aggiungi il malto e porta a bollore mescolando. Cuoci 1 minuto e versa il budino nello stampo sopra il fondo biscottato.

Ti ricordo che inizierà a rapprendersi solo raffreddandosi, quindi è normale rimanga liquido. Quando si è raffreddato trasferisci in frigorifero.

Prepara la copertura mescolando la crema di mandorle con il latte vegetale e il malto. Se vuoi una copertura più densa, più simile al caramello come consistenza, non mettere il latte.

Quando il budino è compatto e ben freddo, distribuisci la copertura e lascia in frigorifero ancora una mezz’oretta. Puoi guarnire a piacere con nocciole o scaglie di cioccolato fondente. Quando è ben freddo servilo tagliato a fette o a quadrotti.

Per ottenere la monoporzione preformata, come vedi nella foto, devi usare dei coppapasta. Metti il coppapasta su un piatto oppure una pirofila, con un foglio di carta forno. Inserisci il fondo biscottato schiacciando bene e metti in frigo. Versa il budino e lascia raffreddare prima di trasferire di nuovo in frigo.

Aggiungi la copertura e lascia raffreddare. Al momento di servire trasferisci sul piatto di portata aiutandoti con la carta forno. Estrai da sotto la carta delicatamente, solleva il coppapasta e guarnisci a piacere.

Sembra difficile e laborioso, ma ti assicuro che è alla portata di tutti!

Se non riesci a trovare nei negozi i biscotti che ho utilizzato oppure l’agar agar, o il malto di riso, o il succo di mela o la panna di soia o il latte di soia o la crema di mandorle, o il caffè yannoh, puoi trovarli qui:

Biscotti Tris Famiglia di Farro

Voto medio su 11 recensioni: Buono

Alga Agar Agar
Polisaccaride usato come gelificante naturale

Voto medio su 52 recensioni: Da non perdere

€ 6,62

Malto di Riso Bio
Dolcificante con un elevato potere nutrizionale

Voto medio su 172 recensioni: Da non perdere

€ 3,86

Succo di Mela Limpida - Bevilafrutta
Senza zuccheri aggiunti 100% solo frutta

Voto medio su 17 recensioni: Da non perdere

€ 1,32

Crema di Soya - Soya Cuisine
Crema da cucina – Alternativa vegetale alla panna da cucina

Voto medio su 51 recensioni: Da non perdere

€ 1,68

Soya Natural - Bevanda di Soia
Biologico – Senza zuccheri aggiunti

Voto medio su 239 recensioni: Da non perdere

€ 2,35

Amandino - Crema di Mandorle Sgusciate Bio, Italiane
100% Mandorle Sgusciate, Senza Conservanti ed Emulsionanti

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 5,88

Yannoh Instant Original
Disponibile in confezione da 125 gr e da 250 gr

Voto medio su 54 recensioni: Da non perdere

€ 7,24

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. ?

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 61 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

27 Comments

  • Pubblicato 8 Settembre 2014 20:13 Serenella 0Likes

    Ciao Dealma,
    la tua ricetta del budino al caffè mi è sembrata subito interessante, ma dopo aver preparato il budino ed averlo assaggiato, beh, devo dire che il risultato ha superato tutte le aspettative.
    Davvero buonissimo.
    Comunque mi “accodo” a Beatrice ed aspetto una ricetta per una torta speciale.
    grazie per questa ricetta fantastica!!!

    • Pubblicato 10 Settembre 2014 09:05 Dealma Franceschetti 0Likes

      Bene, sono felice che ti sia piaciuto. Promesso, appena ho un po’ di tempo preparo una bella torta. Anche perchè comincia a fare freddino quindi possiamo accendere il forno. 🙂

  • Pubblicato 4 Settembre 2014 14:30 Donatella 0Likes

    Grazie Dealma! Posso anche usare lo yogurt, in generale, come sostituzione della panna?

    • Pubblicato 4 Settembre 2014 16:33 Dealma Franceschetti 0Likes

      Si certo, anche se è meno grasso della panna (e quindi conferisce meno l’effetto cremoso) va bene comunque. Lo metterei però a fine cottura. 🙂

  • Pubblicato 3 Settembre 2014 21:23 Donatella 0Likes

    Ciao Dealma, complimenti per il sito e la ricetta. Ho visto che usi la panna di soia. Sono sempre stata un po’ scettica verso questo prodotto perché mi pare molto lavorato, ho trovato alcune panne con molti grassi. Tu dici che si può usare? Con quali accortezze? Grazie

    • Pubblicato 4 Settembre 2014 08:43 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Donatella, hai ragione, la panna di soia è comunque un prodotto industriale (meno peggio di altri devo dire), quindi non è consigliabile utilizzarla tutti i giorni. Io la uso ogni tanto quando voglio dare un po’ più di cremosità ai budini, ma si può evitarla. In questa ricetta al posto della panna di soia puoi usare la crema di mandorle, che sostituisce la parte grassa della panna di soia. 🙂

  • Pubblicato 3 Settembre 2014 16:16 Nicoletta 0Likes

    Bellissima ricetta ! Grazie Dealma!
    Sostituirò solo il malto di riso della copertura con malto di nocciole !!

    • Pubblicato 3 Settembre 2014 16:49 Dealma Franceschetti 0Likes

      Certo, puoi fare tutti gli “aggiustamenti” che desideri. Anzi, invito sempre tutti a usare le mie ricette come base per inventarne di nuove! 🙂

  • Pubblicato 3 Settembre 2014 10:22 Beatrice 0Likes

    Buongiorno Dealma,
    ma che bontà!!! Non appena vado a Naturasì a comprare i biscotti, lo farò sicuramente per la felicità di mio marito che ama i budini.
    Io invece adoro le torte, anche secche, tipo pan di spagna.
    Preghiera: il prossimo dolce che posterai, potrebbe essere una torta fatta con ingredienti sani ma buoni? Sei una forza!
    Grazie in anticipo
    Beatrice

    • Pubblicato 3 Settembre 2014 11:08 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Beatrice, hai ragione, devo accontentare un po’ tutti. 🙂 Promesso, prossimo dolce: torta! Nel frattempo puoi usare questa ricetta dei muffins per farne una torta. Basta usare una tortiera al posto dei pirottini e cuocere un po’ di più. Oppure puoi sperimentare la versione alla zucca della ricetta che ho pubblicato qui su Viviconsapevole. Anche in questo caso basta usare una tortiera. 🙂

      • Pubblicato 4 Settembre 2014 17:50 Beatrice 0Likes

        Grazie mille per la tua disponibilità dunque attenderò ma nell’attesa userò la ricetta dei tuoi muffins speciali. a presto
        Beatrice

Lascia un commento