In giapponese kukicha significa gambo, infatti viene preparato con i rametti della pianta del tè. La teina si trova solo nelle foglie, quindi ne è praticamente privo.

I rametti vengono raccolti quando la pianta compie 3 anni di vita e vengono essiccati per più di un anno e infine tostati.

Il kukicha è un tè verde dalle interessanti proprietà benefiche: è digestivo, alcalinizzante, depurativo del sangue, diuretico, dimagrante, ipoglicemizzante e rimineralizzante.

Per le sue numerose proprietà e l’assenza di teina, è il tè utilizzato nella terapia alimentare macrobiotica.

Il kukicha è adatto tutti i giorni e tutto il giorno, anche alla sera. Non serve dolcificarlo, ma se proprio vuoi, aggiungi soltanto un po’ di malto di riso o di succo di mela. Provalo anche ai pasti, al posto dell’acqua, per favorire la digestione.

Preparazione: fai bollire 1 cucchiaino di rametti con 2-3 tazze d’acqua, per 1-3 minuti. A seconda della durata della bollitura puoi ottenere un tè dal sapore più intenso o più leggero. I rametti possono essere fatti bollire altre 2-3 volte.

Il sapore e il profumo del kukicha sono inconfondibili. 🙂

Tè Verde di Tre Anni Giapponese - Kukicha
Rametti e foglie di tè verde Giapponese biologico

Voto medio su 93 recensioni: Da non perdere

€ 5,04

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi.

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

99 Comments

  • Pubblicato 23 Aprile 2013 12:01 Graziana 0Likes

    Ciao.
    Vorrei farti una domanda a proposito del tè kukicha (che bevo da parecchio). I rametti di tè vanno messi subito in acqua o è meglio aspettare che l’acqua arrivi prima a bollire?

    • Pubblicato 23 Aprile 2013 15:15 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Graziana,
      io li metto subito, per praticità, l’importante è farli bollire qualche minuto. 🙂

  • Pubblicato 4 Gennaio 2013 21:33 anna 0Likes

    se bevo the’ verde .e buono uguale e posso dolcificarlo con amido di riso.

    • Pubblicato 4 Gennaio 2013 21:43 Dealma Franceschetti 0Likes

      Il tè kukicha è un tè verde, ma nei rametti non c’è teina. Se intendi malto di riso, per dolcificare ve bene. 🙂

  • Pubblicato 5 Ottobre 2012 09:13 Monica 0Likes

    Ciao Dealma, sto iniziamdo adesso a conoscere la macrobiotica e mi era stato consigliato il bancha. Che differenza c’è tra i due?
    Grazie!

    • Pubblicato 5 Ottobre 2012 10:18 dealma 0Likes

      Benvenuta Monica!
      Il kukicha è un bancha. Si distinguono due tipi di bancha: il kukicha, fatto con i rametti della pianta e l’hojicha, fatto con le foglie. Il tè di rametti ha un spore più forte ed è privo di teina. Quello con le foglie è più delicato e contiene una piccolissima quantità di teina. 🙂

      • Pubblicato 11 Ottobre 2012 17:00 Monica 0Likes

        Grazie mille! Ho scoperto che i miei gatti lo adorano…. non l’avrei mai detto!

  • Pubblicato 2 Ottobre 2012 17:32 gabriella 0Likes

    Ciao Dealma! Tu consigli di berlo al mattino a digiuno e la sera dopo cena – come mi ha consigliato la mia amica – oppure anche durante la giornata?
    E poi, per conservare i rametti dopo il primo utilizzo, li devo lasciare a bagno in un po’ d’acqua oppure strizzarli e tenerli all’asciutto? Grazie!

    • Pubblicato 3 Ottobre 2012 10:22 dealma 0Likes

      Il tè kukicha è adatto a tutte le ore. Io lo consiglio anche ai pasti, al posto dell’acqua, per aiutare la digestione. Va benissimo anche a digiuno al mattino e dopo cena. Insomma, va sempre bene! 🙂 I rametti vanno tenuti asciutti. Io li lascio direttamente nel colino dopo aver scolato il tè. 🙂

  • Pubblicato 21 Settembre 2012 13:16 gabriella 0Likes

    Inizio da oggi l’uso del tè Kukicha che ho conosciuto questa estate grazie ad una mia cara amica! Mi piace moltissimo il suo gusto naturale e quindi lo bevo senza dolcificarlo. Grazie per le informazioni che ho trovato sul vostro sito!

    • Pubblicato 21 Settembre 2012 16:11 dealma 0Likes

      Benvenuta Gabriella!
      Sarebbe un “delitto” dolcificare il kukicha! 😉 E’ così buono al naturale! 🙂

Lascia un commento