Eccoci dopo le feste….con il nostro carico di “sgarri” da smaltire. Questa minestra depurativa può essere utile per velocizzare il lavoro di eliminazione,  ma anche per perdere i chiletti accumulati. Contiene ingredienti che lavorano sui grassi e rinforzano l’apparato circolatorio, che deve essere “potente” per aiutarci a smaltire. Nello specifico, il daikon secco lavora sui grassi in profondità depositati intorno agli organi, quello fresco sui grassi in superficie, l‘alga Nori lavora sull’apparato circolatorio, le foglie verdi smuovono i depositi e i funghi shitake lavorano sui grassi, abbassando il colesterolo e stimolando il sistema immunitario.

Cosa volere di più da una minestra?

Ingredienti

  • 1 carota
  • 1 manciata di daikon secco
  • 1 pezzetto di daikon fresco
  • ½ foglio di alga nori
  • foglie verdi (io ho usato 3 foglie di cavolo nero)
  • 2 funghi shitake
  • 1 cucchiaio di miso
  • 1 litro d’acqua circa

Comincia a scaldare l’acqua e metti in ammollo i funghi shitake in acqua tiepida. Intanto prepara le verdure. Taglia la carota, il daikon fresco e il cavolo nero o altre foglie verdi.

Quando gli shitake sono morbidi, affettali. Butta le verdure in pentola e aggiungi i daikon secco e il fungo shitake. Taglia a pezzetti l’alga nori con una forbice o con le dita e aggiungila in pentola. Porta a bollore e cuoci per circa 10 minuti o comunque finchè le verdure saranno tenere.

A fine cottura sciogli a parte il miso con un po’ di minestra e aggiungilo in pentola. Spegni e mescola bene.

Semplicissima e veloce! Puoi cucinarla per qualche giorno ed utilizzarla come apertura del pasto, per favorire la disintossicazione.

Se hai difficoltà a trovare nei negozi il daikon secco, la nori e gli shitake, puoi ordinarli online:

Daikon Secco - 100 g

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Alga Nori per Sushi

Voto medio su 10 recensioni: Da non perdere

Funghi Shitake - 50 g

Voto medio su 5 recensioni: Buono

Diventa anche tu un mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi. ?

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”:

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 61 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

38 Comments

  • Pubblicato 7 Gennaio 2015 15:39 patrizia 0Likes

    Cara Dealma, ti seguo appassionatamente provando e confermando i tuoi suggerimenti. Ti chiedo consiglio sui funghi shitake perché sono intollerante a lieviti e muffe. Lo shitake ha proprietà diverse dai funghi delle ns tavole?. ciao e grazie

    • Pubblicato 7 Gennaio 2015 18:31 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Patrizia, mi fa piacere che ti stai appassionando, bene. Lo shitake è un po’ diverso, ma è sempre un fungo. Bisognerebbe capire se da questo punto di vista si comporta al pari di altri tipi di funghi. Credo che l’unico modo sia provare. Ha tante proprietà speciali: stimola il sistema immunitario, aiuta il fegato, abbassa il colesterolo e regolarizza la pressione. ma soprattutto non ha nessuna tossicità sul fegato (a differenza dei nostri funghi commestibili che un minimo di tossicità ce l’hanno). Quindi forse vale la pena di provare, però nel dubbio consulta uno specialista o almeno il tuo medico di base.

  • Pubblicato 7 Gennaio 2015 14:05 paola 0Likes

    Ciao Dealma, avevo lo stesso dubbio di Eleonora… In più ti chiedo se l’alga wakame, che uso tutti i giorni nella zuppa di miso, può sostituire la nori.
    Grazie e buon anno!

    • Pubblicato 7 Gennaio 2015 15:32 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Paola, puoi usare anche la wakame in questa minestra, ma sono due alghe con effetti diversi. Ho scelto la Nori perchè è specifica per l’apparato circolatorio. La wakame lavora di più sul fegato (che serve sempre!!!). Quindi puoi alternarle.

  • Pubblicato 7 Gennaio 2015 12:56 ursula 0Likes

    Ciao Dealma,
    quando dici che si può consumare per qualche giorno, di preciso per quanti giorni … 😉 ? se ne avanzasse si potrebbe mangiare anche il giorno seguente???

    • Pubblicato 7 Gennaio 2015 15:30 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Ursula, intendo genericamente 3-4 giorni, ma puoi andare avanti quanto vuoi. Se la conservi in frigorifero puoi consumarla anche il giorno dopo. 🙂

  • Pubblicato 7 Gennaio 2015 10:25 eleonora 0Likes

    Buongiorno Dealma, grazie per questa bella minestra, io non sono aumentata di peso perchè essendo vegana non ho mangiato praticamente nulla di tutto ciò che in questo periodo abbonda sulle tavole, però mi sono abbandonata ai piaceri del cioccolato fondente e, anche senza chiletti in più, sicuramente ho bisogno di una bella disintossicata!! Dici di usare il daikon secco, c’è un motivo particolare oppure è solo per praticità? trovo molto facilmente il daikon fresco, mi chiedevo se posso usare quello oppure il secco ha proprietà diverse?

    • Pubblicato 7 Gennaio 2015 10:37 Dealma Franceschetti 0Likes

      Ciao Eleonora, il daikon secco lavora sui grassi profondi, quelli che tendono ad accumularsi intorno agli organi. Invece il daikon fresco lavora sui grassi in superficie. Io consiglio di alternarli, ma anche solo il daikon fresco va bene. 🙂

  • Pubblicato 5 Gennaio 2015 22:26 Claire 0Likes

    Qualche altro consiglio alimentare e non per superare l’intasamento di queste feste? Quest’anno ho davvero esagerato, sarà che mi sono lasciata andare a cibi che avevo eliminato da quando mi sono avvicinata alla macrobiotica…

Lascia un commento