Gli azuki sono fagioli utilizzati spesso nella cucina macrobiotica perchè hanno proprietà speciali: rinforzano i reni e lubrificano l’intestino.

In caso di stitichezza con feci secche e dure sono particolarmente indicati, perchè rendono soffici le feci.

In questo caso consiglio di mangiarne 2-3 cucchiai tutti i giorni per qualche giorno e osservare come risponde l’intestino.

Gli azuki sono anche “leggeri” per l’intestino, soprattutto quando non si è ancora abituati a mangiare legumi ogni giorno.

In questo caso meglio iniziare gradualmente, in piccole quantità, cuocendo con alga kombu e aggiungendo, come nella ricetta di oggi, del rosmarino oppure salvia, che aiutano proprio la digestione dei legumi.

Come tutti i legumi si prestano per essere trasformati in tanti modi, ad esempio in polpette, ma anche in sformati, dahl, burger, vellutate, ecc.

Ingredienti

  • 300 g di azuki cotti
  • 1 cipollotto
  • 2 carote piccole (circa 100 g oppure zucca)
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cucchiaio di salsa di soia (shoyu o tamari)
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • farina di mais bramata q.b.

Pulisci il cipollotto e affettalo. Usa anche la parte verde.

Pulisci le carote e tagliale a pezzetti piccoli.

Scalda l’olio in padella e aggiungi il cipollotto e le carote. Fai rosolare piano qualche minuto, poi metti il coperchio e cuoci. Se serve aggiungi poca acqua.

A fine cottura aggiungi la salsa di soia e cuoci ancora un minuto.

Aggiungi lo zafferano e il rosmarino tritato e spegni.

Frulla le verdure stufate con 2 cucchiai di azuki cotti.

Schiaccia  con la forchetta il resto degli azuki e aggiungili al composto frullato.

Lascia riposare il composto in frigorifero per una ventina di minuti.

Questo impasto resta morbido, quindi ho usato un cucchiaio per depositarne un po’ in un piatto con la farina di mais e poter modellare le polpette delicatamente, impanandole con la farina di mais.

Se il composto dovesse essere troppo umido (magari perchè le verdure non erano asciugate bene durante la cottura o gli azuki erano troppo umidi), puoi aggiungere della farina di mais oppure della farina di ceci.

Una volta pronte tutte le polpette puoi scegliere se passarle in forno o in padella con un filo d’olio.

Io ho optato per la padella questa volta. Si fanno rosolare leggermente su entrambi i lati e sono pronte.

Ottime così come sono oppure abbinate ad una maionese veg o una salsina tahin e miso ad esempio.

Affiancate ad un piatto di cereali, ci permettono di creare un pasto completo di cereali + verdure + legumi.

Macro consigli: puoi usare azuki precotti, che si trovano nei negozi bio, oppure quelli secchi da cuocere a casa (è sicuramente la scelta migliore). Devi prima metterli in ammollo circa 8 ore, poi buttare l’acqua e cuocerli in acqua pulita con un pezzetto di alga kombu per circa 1 ora in pentola normale e 40-45 in pentola a pressione. I tempi di cottura variano molto nel caso degli azuki, perchè ci sono azuki dal seme più piccolo e più grande, ma anche azuki “vecchi” (che sono in commercio da tempo), che sono diventati molto duri. Dovrai adattare i tempi in base agli azuki che hai acquistato.

Se non riesci a trovare nei negozi i fagioli azuki, la farina di mais o una salsa di soia di qualità, puoi acquistarli qui:

Fagioli Azuki
Biologici e coltivati in Italia

Voto medio su 2 recensioni: Buono

Shoyu - Salsa di Soia
Disponibile in confezione da 250 ml 500 ml e 1000 ml

Voto medio su 283 recensioni: Da non perdere

Tamari - Salsa di Soia
25% di sale in meno

Voto medio su 60 recensioni: Da non perdere

 

E’ uscita la nuova edizione dell’Apprendista macrobiotico!

Con 3 nuovi capitoli, nuove ricette, ricette aggiornate e nuove foto.

Lo trovi qui a questa pagina.

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina macrobiotica vegana

Voto medio su 97 recensioni: Da non perdere

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”.

E se hai bisogno della versione video, a questa pagina trovi il video corso L’apprendista macrobiotico, nato dalla prima edizione del libro.

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi.

E se ami i dolci naturali, golosi, ma sani, è uscito “Dolci buoni e sani”.

Dolci Buoni e Sani
Felicemente golosi senza dipendenza – Senza zuccheri raffinati, latticini e uova
€ 23,50

Lascia un commento