“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

La piantaggine: un’erba spontanea da usare in insalata

 

Plantago lanceolata

Plantago major

 

 

 

 

 

 

 

 

La piantaggine è una pianta spontanea officinale, che cresce un po’ dappertutto, praticamente tutto l’anno. Esistono diversi tipi di piantaggine, ma le più facili da trovare nei nostri prati sono la Plantago Major, la Plantago Media, entrambe dalle foglie rotondeggianti e la Plantago Lanceolata, dalle foglie allungate a forma di lancia. Entrambe sono adatte per insalate, minestre…e ovunque ti porti la fantasia.

Le foglie della piantaggine contengono molte mucillagini, che conferiscono proprietà emollienti, ma anche molti tannini, che hanno proprietà astringenti, emostatiche e cicatrizzanti. Hanno anche effetto antiinfiammatorio con effetto soprattutto sull’apparato digerente e respiratorio. Nella medicina popolare venivano usate contro le infiammazioni, le emorroidi, le malattie dell’apparato respiratorio e l’anemia. Venivano usate anche per cicatrizzare le ferite, facendo bollire le foglie fresche 1 minuto e applicandole direttamente sulla ferita con un bendaggio. E non è finita, venivano usate anche per le punture degli insetti, sfregando le foglie fresche sulla puntura. 😉

Se non sei sicuro della tua capacità di riconoscere le piante, puoi avvalerti degli appositi manuali per il riconoscimento. Attenzione, perchè in natura (anche nel tuo giardino) esistono molte piante non adatte al consumo umano o addirittura pericolose!

Nota Bene: Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo e divulgativo e non costituiscono prescrizione o consiglio medico. 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

Scrivi un commento