Ogni stagione richiede attenzioni particolari a tavola, in modo da creare equilibrio e armonia tra il nostro ambiente interno e quello esterno.

Quando l’ambiente esterno è caldo, dobbiamo creare un ambiente interno fresco, ma non freddo…mi raccomando!

Il freddo indebolisce, quindi non dobbiamo esagerare con gelati, granite, bibite fredde.

Possiamo rinfrescarci con qualcosa di rinfrescante, ma non raffreddante, ad esempio i kanten di frutta, le mousse di frutta, oppure i budini.

E a tavola possiamo evitare, o ridurre al minimo, i cibi riscaldanti e usare spesso quelli rinfrescanti. Vediamo come.

Cibi riscaldanti da evitare o da usare di rado:

  • salumi
  • carni di ogni tipo
  • uova
  • prodotti da forno

Gli alimenti adatti all’estate

Cereali:

Alcuni cereali sono riscaldanti, quindi più adatti alla stagione fredda, come il grano saraceno e l’avena.
Al contrario, l’orzo ha effetto rinfrescante, quindi è particolarmente adatto all’estate. Io lo uso molto come insalata di cereale, come fosse un’insalata di riso.

Il riso integrale va sempre bene tutto l’anno, ma in estate è più adatto quello a chicco lungo, perché più yin.

Legumi:

Tutti i legumi vanno bene, ma possiamo usare spesso anche legumi freschi come fagiolini, taccole e fave.

Verdure:

Tutte le verdure si stagione vanno bene, facendo attenzione a non esagerare con le solanacee estive: peperoni, pomodori e melanzane.
L’uso della verdura cruda, che è rinfrescante, si accorda perfettamente con il clima caldo. Ma attenzione a non esagerare se ci sono disturbi come reflusso e colite.
Ottimi tutto l’anno le verdure fermentate (insalatini) e le verdure pressate.

Gli stili di cottura delle verdure

La cottura trasferisce calore al cibo, che viene poi trasferito al nostro corpo. Quindi sono adatti all’estate delle cotture brevi, ad esempio saltare velocemente in padella delle verdure tagliate sottili, lasciandole al dente.
Ma anche il tipo di cottura influisce sull’intensità del calore trasferito al cibo.
Gli stili di cottura meno yanghizzanti sono la cottura al vapore, saltare velocemente e scottare velocemente in acqua bollente.
Invece la cottura al forno e grigliare, sono molto yanghizzanti, quindi trasferiscono al cibo molto calore.

Le alghe:

sono perfette tutto l’anno. Possiamo usarle essiccate e sbriciolate aggiunte alle insalata di cereali o di verdure, soprattutto se non abbiamo piacere di fare zuppe e minestre. Anche se una zuppa di miso tiepida, è piacevole anche in estate, soprattutto la sera.

Frutta

La frutta di stagione va bene, ma attenzione a non abusarne, perché la frutta è ricca di zuccheri! Può quindi creare fermentazione intestinale e può affaticare il fegato.

La colazione

Una buona colazione è sempre composta dal cereale in chicco e in estate possiamo mangiarlo a temperatura ambiente in molti modi. Ad esempio semplicemente condito con le cose preferite (semi oleosi, frutta disidratata, frutta fresca, ecc.). Se è necessario possiamo dolcificare con poco malto di riso o di orzo oppure con dell’amsakè.

Possiamo anche fare delle palline di riso integrale dolci oppure salate, che si conservano in frigo 4-5 giorni e possono servire non solo come colazione, ma anche come spuntino da portare con sé, durante un trekking in montagna oppure in spiaggia.

Consigli per chi soffre di ipotensione

Se in estate la pressione scende, prova a portare con te una bottiglia di acqua con dentro una prugna umeboshi. Ti aiuterà ad evitare che la pressione scenda e avrà anche effetto riminineralizzante, meglio di qualsiasi integratore di magnesio e potassio.

I consigli per la fine dell’estate

Con la fine dell’estate, dobbiamo iniziare a preparare il corpo al cambio di polarità, dal caldo estivo al freddo autunnale e invernale. Quindi a fine estate, quindi non fa ancora freddo, possiamo ad esempio, ridurre i cibi crudi e riprendere più frequentemente a stufare a lungo le verdure.
In questo modo saremo pronti all’arrivo dei primi freddi e non ci verrà il raffreddore!

Se vuoi approfondire l’argomento, soprattutto se soffri tanto il caldo, ti consiglio questo articolo.

Buona estate!

Diventa anche tu mio Apprendista!

Con il libro o con il Video Corso!

Ti aspettano tante ricette e tanti altri trucchetti pratici per cucinare velocemente piatti sani e golosi.

Se acquisti il libro su Macrolibrarsi ricevi in omaggio il mio ebook “Pronto soccorso macrobiotico”

L'Apprendista Macrobiotico
Ricette illustrate e consigli per scoprire la cucina Macrobiotica Vegana

Voto medio su 62 recensioni: Da non perdere

€ 9,80

E se ami i dolci naturali, golosi, ma sani, è uscito “Dolci buoni e sani”.

Puoi scegliere la versione classica o quella autografata!

Dolci Buoni e Sani
Felicemente golosi senza dipendenza – Senza zuccheri raffinati, latticini e uova
€ 23,50

Autografata:

Dolci Buoni e Sani - Copie Autografate
Felicemente golosi senza dipendenza – Senza zuccheri raffinati, latticini e uova
€ 23,50

L’immagine dell’articolo è tratta dal web: si può richiederne la rimozione qui: info@laviamacrobiotica.it

Lascia un commento