“Mangiare è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte.”
Francois de la Rochefoucauld

Colazione sana e veloce

Colazione di Dealma

Spesso mi sento chiedere: “Ma tu cosa mangi a colazione?”
E così eccomi qui, oggi vi parlo della mia colazione.

In inverno mangio soprattutto la crema di cereali, ma con l’arrivo della primavera mi passa un po’ la voglia e così inizia il periodo della colazione “alternativa”.

Non rinuncio al riso integrale però! Quindi la mia colazione primavera-estate è composta da riso integrale, uvetta, nocciole, mandorle, cannella e malto (poco!). Il segreto per questa colazione è quello di avere il riso già cotto in frigorifero. Così è davvero velocissima! E anche buona….provare per credere. 🙂

 Ingredienti

Per una persona (circa!):

  • 1 tazza scarsa di riso integrale cotto
  • 1 manciata di uvetta
  • nocciole e mandorle a piacere
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di malto

Trasferisci il riso cotto in un pentolino, aggiungi tutti gli altri ingredienti e scaldalo bene mescolando.

Fatto! Più veloce di così!!!

Al posto del riso puoi usare anche altri cereali in chicco, come miglio, orzo, farro, avena, ecc.

Se c’è qualche problema di colite è meglio usare per un po’ il riso semi-integrale.

Questa colazione permette di godere di vari benefici:

  1. Rilascio graduale del glucosio, per via del chicco intero integrale, che ci dà energia a lungo termine senza picchi glicemici
  2. Effetto disintossicante e dimagrante del riso integrale
  3. E’ veloce e buona!
  4. Niente farine e lieviti
  5. Si può portar via in un contenitore, per chi non ha fame appena sveglio
  6. E’ anche un ottima merenda/spuntino di metà mattina o metà pomeriggio
  7. E’ una soluzione per chi non va d’accordo con la crema di cereali….
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Commenti

51 commenti
  1. Ciao!!
    Il riso cotto in frigo per quanti giorni lo tieni? Giusto per capire quante porzioni posso preparare… Magari lo faccio per tutta la settimana 😀

    • Ciao Francy, i cereali cotti durano in frigo 4 giorni. 🙂

  2. Interessante questa colazione! Ma come fai a scaldare il riso senza aggiungere nessun liquido? Grazie

    • Ciao Michela, basta mescolarlo continuamente e non tenere la fiamma troppo alta. Però se serve puoi aggiungere un goccino d’acqua.

  3. PROVERO’ QUESTA COLAZIONE CARA DEALMA COSI’ POTRO’ VERIFICARE SE HO DEI PICCHI GLICEMICI O SE RIUSCIRO A MANTENERE LA VOGLIA DI MANGIARE INTORNO ALLA UNDICI CIOE’ META’ MATTINA GRAZIE

    • Sperimenta e poi raccontami come è andata. 🙂

  4. Anch’io mangio del riso integrale cotto con una mela, dell’uvetta, un poco di cannella e poi fatto riscaldare con latte di riso ( non aggiungo malto perché è già dolce abbastanza per me). E questo quasi tutto l’anno perché non vivendo in un posto freddo non sento il bisogno di creme calde, però proverò anche quelle, tipo avena.
    Grazie.
    Ho visto che hai una agenda molto nutrita, brava, così spandi il sapere mangiar bene..
    Un caro saluto.

    • Ciao Germana, anch’io ogni tanto ci metto qualche cubetto di mela. In effetti questo mese è bello ricco! 🙂

  5. Buongiorno Dealma,
    proprio buona questa colazione primaverile! E poi davvero superveloce. Anch’io ho sempre il riso pronto in frigo perché in genere al posto della pasta, mangio quello con verdure anch’esse già cotte o altri condimenti, praticamente assemblo solamente (sembra una operazione da fabbrica … assemblare). Che ridere!
    Grazie sempre per condividere.
    Beatrice

    • Si è vero, se ci si organizza bene è davvero facile, perchè come dici tu, basta assemblare! 🙂

  6. grazie!!!
    sicuramente proverò questa colazione.
    in casa ho tutto quello che serve per iniziare già da domani….baci baci

  7. BUONGIORNO!
    NON HO MAI PROVATO QUESTA LA RICETTA.
    VORREI FARTI UNA DOMANDA,COME POSSO TROVARE IL RISO INTEGRALE CIOE’ COME PER IL PRIMO PIATTO O NO?E QUAL’E’ LA MARCA E COME SI TROVA PER COMPRARE?GRAZIE E BUONA GIORNATA!!

    • Ciao Sara, ci sono moltissime marche diverse di riso integrale e anche tante varietà. Bisogna fare un giro per negozi del naturale e farsi un’idea personalmente. Se invece hai difficoltà nei negozi, puoi sempre acquistarlo on line, ad esempio qui.

  8. Cara Dealma, mi scrivi per favore la ricetta della crema di cereali. Non di riso perchè ho una leggera intolleranza!
    Questa colazione mi sembra proprio buona , proverò con avena e farro.
    Grazie e complimenti per tutto . Mirella

  9. Ciao Dealma.
    Grazie per le tue informazioni culinarie.
    Mi dici come fai a fare le creme di cereali per la colazione?

  10. Cara dealma per non incorrerecin picchi glicemici quanti grammi si possono usare secondo te , dibriso o miglio io sono celiaca e quanti di 6v3tta grqzie infinite

    • Ciao Emanuela, non sono un medico, nè un biochimico, quindi non so dirti esattamente se esista una dose da non superare. Posso però dirti che il riso integrale stabilizza la glicemia.

  11. Quanti grammi volevo scrivere .scusa e grazie di nuovo

  12. Cara dealma per non incorrerecin picchi glicemici quanti grammi si possono usare secondo te , dibriso o miglio io sono celiaca e quanti di uvetta grazie infinite

  13. Ciao Delma , devo assolutamente provare questa colazione ,spero tanto che possa sostituire quel latte con biscotti che mi gonfia tantissimo…anche se sono con solo zuccheri naturali…

    • Prova, vedrai una differenza incredibile. Il gonfiore che registri dipende soprattutto dalla farina dei biscotti. Vedrai…. 🙂

  14. Grazie tante dealma le tue ricette sono sempre interessantissime. Cara dealma vorrei chiederti il tuo parere sulla dieta crudista , come mai la macrobiotica contempla poco le preparazioni crude anche di verdure,mi sembra un limite di questa che io credo essere la migliore alimentazione posssibile grazie ancora

    • Ciao Emanuela, io credo che il crudismo non sia adatto a tutti. Ci sono molti fattori da considerare per capire se è una strada da seguire oppure no o se seguirlo solo in parte o al 100%. Il cibo crudo ha effetto raffreddante, quindi dal punto di vista energetico anche indebolente, se consumato in dosi eccessive, con troppa frequenza e in climi freddi. I fattori da considerare sono: il clima (se fa freddo il corpo ha bisogno di calore, quindi di cibo cotto), l’alimentazione (chi mangia molta carne ha bisogno di tanto cibo crudo per compensare l’eccesso di calore), la costituzione (chi è yang beneficia del crudo in misura maggiore rispetto a chi è yin), la condizione (se c’è un problema di salute yin, ad esempio la colite, il cibo crudo è deleterio, almeno finchè il problema si risolve). Nella macrobiotica il cibo crudo è contemplato, ma la quantità e la frequenza dipendono da tutti questi fattori che ho elencato e ognuno deve trovare la propria strada. In generale, soprattutto per i vegani, consiglio di usare il crudo soprattutto in primavera e in estate e ridurlo (ma non eliminarlo) in inverno, a meno che non ci siano problemi specifici yin.

  15. buona sera, volevo chiedere, ma Io uso il microonde x scaldare,non va bene?…complimenti e grazie….

    • Buonasera Giosuè, lo sconsiglio assolutamente. Se fossi in lei lo butterei via! Danneggia il cibo in modo così profondo e irreparabile, che il nostro corpo stenta a riconoscerlo.
      Consiglio la lettura di questo articolo, dove si riferisce di uno studio sugli effetti sul sangue del cibo cotto a microonde.

  16. Grazie 1000 dealma la tua spiegazione e stata veramente interessante ed esaustiva grazie ancora

  17. Buongiorno Dealma, e usare i fiocchi di cereali ? a me risulta piu’ comodo, di solito lascio macerare i fiocchi (5 cereali) con il latte di riso tutta la notte al mattino sono morbidi morbidi. oppure scaldo il latte in un pentolino e butto i fiocchi .. faccio altro e dopo 10 min aggiungo uvetta, nocciole e mela/banana . cosa ne pensi ??
    grazie per il tuo aiuto
    Elena

    • Ciao Elena, i fiocchi non sono male, ma non hanno nulla a che vedere con il chicco intero!!! L’effetto sul corpo è profondamente diverso, provare per credere. Cambia innanzi tutto l’assorbimento del glucosio, che nel caso dei fiocchi è più rapido, con innalzamento della glicemia più veloce. E poi considera che un fiocco è un chicco schiacciato, quindi danneggiato sia nutrizionalmente, sia energeticamente. Consiglio i fiocchi solo ogni tanto e il chicco tutti i giorni! 🙂

      • Ciao Dealma,invece dei cereali soffiati che ne pensi? Possono essere una buona alternativa? Ed eventualmente come consiglieresti di utilizzarli? Grazie!!!

        • Ciao Tamara, non possiamo considerarli una buona alternativa al chicco integro, non lavorato. Il chicco è intatto sia nutrizionalmente sia energeticamente, invece i soffiati sono ormai danneggiati. Li userei solo ogni tanto, ma per una colazione quotidiana punterei sul chicco integro. Io uso i soffiati per fare le barrette. 🙂

          • Grazie mille, le proverò al più presto!
            E tantissimi complimenti per questo fantastico sito! Sto provando varie ricette e sono tutte buonissime. Quando mio marito mi fa i complimenti io rispondo sempre “è una ricetta di Dealma”!!! Ormai è come se fossi un’amica! 🙂

          • Che bello! Grazie! Mi fa davvero tanto piacere. 🙂

  18. Buongiorno Carissima!!!

    Provata questa mattina e ti confesso che ero molto titubante all’idea di mangiare del riso (o altri “carboidrati” diversi dalle solite fette biscottate/biscotti…) di mattina ma… come sempre HAI RAGIONE! :DDD

    L’ho leggermente variata in quanto non avevo tutti gli ingredienti (es. ho sostituito il malto di riso con lo sciroppo di mais e usato riso integrale Basmati, mentre per la granella di mandorle e nocciole, ho messo solo quella di nocciole)

    Dico sempre che non sono del tutto vegetariana, ma viro sempre più spesso verso questo stile di vita (anche se ammetto che qualche volta la carne la mangio… ma più per comodità e velocità che altro…) e le tue ricette mi aiutano tantissimo.

    Ho un passato da macrobiotica, lo sono stata per quasi 3 anni… poi ho mollato perchè lavoravo 8 ore al giorno e non avevo il tempo per fare sempre tutto “fresco”, dato che mi avevano insegnato che, per esempio, il minestrone deve essere fatto tutti giorni, e via di questo passo…

    Avevo perso un sacco di chili è vero, ma allo stress da lavoro si era aggiunto quello della cucina! :DDDDD

    Ma tu mi/ci insegni che si può mangiare bene senza scapicollarsi e te ne sono grata!

    Grazie per avermi aiutato a sfondare un muro ^^

    Ti ho citata sia sulla mia paginetta Instagram che su FB

    Un bacione!

    • Grazie della citazione Gata! Sono contenta di averti aiutata a buttare giù il muro, bene! Se pretendiamo di fare tutto alla perfezione, finisce che poi non facciamo più niente….meglio fare quello che si può, ma fare qualcosa. 🙂 Prova con il riso tondo, vedrai, viene meglio rispetto al basmati. Poi mi racconti. 🙂

  19. Ciao Dealma
    adoro la colazione fatta in questa modo, e la preferisco di gran lunga alla crema (anche in inverno

  20. (si è interrotto il messaggio): ultimamente però mi capita spesso, che se faccio colazione alle 6, intorno alle 8 ho già dinuovo fame (quando invece solitamente faccio spuntino verso le 10).
    Come posso saziarmi per più tempo? È solamente una questione di “quantità”?
    Grazie mille come sempre

    • Innanzi tutto è importante masticare! Però la quantità può fare la differenza. Prova ad aumentare le dosi e vedere che succede e organizzati per uno spuntino di metà mattina.

  21. E nella tazza in foto cosa c’è? Cosa bevi la mattina?

    • Ah, dimenticavo… ho finito il malto, con cosa potrei sostituire, va bene un cucchiaino di miele? Potrei usare la vaniglia al posto della cannella eventualmente (oppure togliere proprio le spezie visto che sono molto yin)?
      Grazie

      • Puoi fare tutte le modifiche che preferisci. Quindi va bene la vaniglia, oppure nessun aroma. Ogni tanto il miele può andare, non spesso però, perchè è troppo ricco di saccarosio e fruttosio.

    • Ciao Michela, è tè kukicha. Di solito bevo quello, a volte invece il caffè yannoh. 🙂

    • Ciao Michela, è tè kukicha. Di solito bevo quello, a volte invece il caffè yannoh. 🙂

  22. ciao dealma….volendo pesare il riso per una porzione quanto ne devo considerare?grazie sei un tesoro

    • Ciao Marina, direi circa 50 g. Io di solito ne faccio di più per conservarlo pronto in frigorifero e nel caso di questa ricetta ne tiro fuori un po’ da scaldare e condire al momento della colazione.

  23. Ciao!!! Per quanti giorni si può tenere il riso semi integrale cotto nel frigo? Grazie

    • Ciao Fabiana, circa 2-3 giorni. Invece quello integrale dura di più, 4-5 giorni.

  24. Scusa dimenticavo! Più i meno quanti grammi di riso per colazione? Grazie mille ancora

    • E’ molto soggettivo. Ognuno di noi ha bisogno di quantità diverse. Devi scoprire tu quanto ne hai bisogno. Il modo migliore è quello di masticare a lungo, almeno 20 volte ogni boccone. In questo modo arriverà il corretto segnale di sazietà e potrai regolarti per le volte successive. 🙂

Scrivi un commento